Esplosione in una centrale nucleare in Francia. Dobbiamo avere paura?

Un'esplosione si è verificata questa mattina poco prima delle 10 nella centrale nucleare di Flamanville, nel Nord ovest della Francia.

La prefettura ha riferito che cinque persone hanno riportato sintomi di lieve intossicazione. L'esplosione si è verificata nella sala macchine ma "fuori dalla zona nucleare", secondo la prefettura che ha escluso "rischi di contaminazione nucleare". Ed è stata scartata anche qualsiasi matrice terroristica. E' stato quindi annunciato che "l'incidente è chiuso".

Nonostante le rassicurazioni c'è da avere paura?

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

11 messaggi in questa discussione

sembrerebbe di no, per il momento,  ma col nucleare meglio non scherzare.

poi c'è chi si lamenta di pale eoliche e pannelli solari... mah!

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

l'incidente so che è avvenuto in un'area non nucleare. il risultato intossicazione di alcuni dipendenti.

nulla di drammatico

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
12 minuti fa, zerograno ha scritto:

l'incidente so che è avvenuto in un'area non nucleare. il risultato intossicazione di alcuni dipendenti.

nulla di drammatico

è arrivato l'esperto. 

poi finisce come in giappone.... poi vai tu a risolvere il problema?

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

allerta direi. L'aria comunque nn può essere fermata, quindi le polveri arriveranno anche qui.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Quella  centrale  se  non  ricordo  male  è  una  tra  quelle  che  sono ad  alto  rischio, dovrebbero  chiuderla.  Ma  certi  invece  che   chiedere   la  chiusura  di  tutte  queste  centrali   chiedono  di  averle  anche  in  Italia.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Per quello che sappiamo l'incidente non ha interessato i due reattori attivi della centrale (un terzo è in costruzione tra ingenti costi e ritardi) né i circuiti di raffreddamento primari. Trattandosi di reattori di tipo PWR, un incidente anche importante nel circuito secondario, nelle turbine o nei generatori a valle, non provoca fughe radioattive nell'ambiente.  La preoccupazione semmai riguarda l'età media dei 58 reattori francesi operativi, che risalgono tutti al secolo scorso e che in gran parte (42 su 58, inclusi i due di Flamanville) hanno superato i 30 anni dall'allacciamento alla rete. I più datati, i due reattori della centrale di Fessenheim in Alsazia, attivi dal 1977, dovevano andare in shutdown entro l'anno, ma il governo ha deciso di allungare la vita operativa delle centrali nucleari da 40 a 50 anni con un piano di ammodernamento che costerà circa 100 milioni di euro da qui al 2030. Tuttavia le autorità tedesche e svizzere hanno ufficialmente chiesto la chiusura della centrale di Fessenheim e di altre vecchie centrali vicine al confine. Abbiamo varie centrali atomiche francesi, svizzere e slovene entro 200 km dai nostri confini ma non mi risulta nessuna iniziativa analoga dalle nostre autorità.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Cavoli!! Però io mi dico che non ci sia pericolo contaminazione... o quanto meno lo spero... 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
1 ora fa, allegrafatt1 ha scritto:

allerta direi. L'aria comunque nn può essere fermata, quindi le polveri arriveranno anche qui.

appunto, ditelo a zero che fa il sapiente

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

dai toni della notizia, sembra essere tutto sotto controllo. quindi stiamo calmi

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Chiedetelo a quelli ubriaconi che hanno votato per il delinquente di arcore.

O direttamente a berlusconi...

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per commentare

È necessario essere registrati per poter lasciare un messaggio

Crea un account

Non sei ancora iscritto? Registrati subito


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui.


Accedi ora

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963