Questa volta a togliere ogni dubbio e a mettere la parola fine agli splendidi tentativi tesi a dimostrare l'utilità della carta vetrata spry ci pensa direttamente il MdTiMadQcNcS (il Ministro di Tutti i Ministeri anche di Quelli che Non ci Sono), anche al nobile fine di cercare per quanto possibile di mettere un freno al perdurante avanzare delle ragioni della terra dei cachi e per evitare seri problemi giudiziari e contenziosi infiniti col potentissimo SdAdS (Sindacato degli Arrampicatori degli Specchi).

Questa volta ci ha pensato proprio lui (il MdTiMadQcNCS) a dare un segnale inequivocabile ai soldati della truppa incaponitisi contro la logica e la ragione a voler andare contro alla sacrosanta e consolidata teoria che "meglio tacere e rischiare di sembrare st.upidi piuttosto che aprire la bocca e togliere ogni dubbio".

Ascoltate pertanto la PAROLA DEL MINISTRO che può essere paragonabile alla Parola del Signore (oppure la Parola del Signore può essere paragonabile alla Parola del Ministro, su questo serve unane essaria istruttoria).

Parola del Ministro: SI, HO VOTATO LA SALVA-BENETTON.

Ps. Seguono precisazioni e osservazioni e dichiarazione di intenti (futuri) però ricordiamoci tutti che quella che conta è la Parola del Signore. Ops..., del Ministro intendevo dire, mi scuso, mi scuso.

 

1 persona mi piace questo

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

26 messaggi in questa discussione

Inviata (modificato)

Sembra  dico  sembra   che   nei  mesi  del  governo gialloverde (nero )  i tecnici  addetti  al  controllo anche  del  ponte Morandi  abbiano avvisato il  ministero delle  infrastrutture   sulla  pericolosità  dello stesso,  tontinelli ne  sa  qualcosa ? Ricollegandomi  poi a  quanto  asserito  dal  ministro  di tutto un  po sul  merito   del  voto  al salvabenetton , perché a  quella   interrogazione posta  dai  suoi celoduri a  Del Rio loro  al  momento dell'insediamento  non  hanno dato  seguito ?

Modificato da pm610

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Il decreto legge 59/2008 è rubricato

"disposizioni urgenti per l'attuazione di obblighi comunitari e l'esecuzione di sentenze della Corte di giustizia delle Comunita' europee"

In particolare, l'articolo 8-duodecies è riferito alla messa in mora nell'ambito della procedura di infrazione n. 2006/2419.

NON ESISTE NESSUN DECRETO SALVA BENETTON

Il tuo problema è che hai il quoziente intellettivo di Debora Serracchiani, che non perde occasione di dimostrare di essere molto meno intelligente di un anfiosso.

AMBECILLEEEEE

Buona lunga opposizione di inquisiti di sinistra a tutti

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
8 minuti fa, sardonicoebasta ha scritto:

Il decreto legge 59/2008 è rubricato

"disposizioni urgenti per l'attuazione di obblighi comunitari e l'esecuzione di sentenze della Corte di giustizia delle Comunita' europee"

In particolare, l'articolo 8-duodecies è riferito alla messa in mora nell'ambito della procedura di infrazione n. 2006/2419.

NON ESISTE NESSUN DECRETO SALVA BENETTON

Il tuo problema è che hai il quoziente intellettivo di Debora Serracchiani, che non perde occasione di dimostrare di essere molto meno intelligente di un anfiosso.

AMBECILLEEEEE

Buona lunga opposizione di inquisiti di sinistra a tutti

Questo potrebbe essere un contenzioso tra te e il Ministro. Se lo titani utile puoi iniziare una rivendicazione sindacale rivolgendosi al SdAdS però sia ben chiaro che il contenzioso deve riguardare solo tu e i Ministro e, se avrai ragione tu come potrebbe risultare dagli elementi in tuo possesso, fatti pagare tutto dal Ministro, compresi i danni di morali e materiali. Non fargliela passare liscia mi raccomando.

Nel frattempo però comprati bene e....ricordati di ASCOLTARE SEMPRE LA PAROLA DEL MINISTRO:

________SÌ HO VOTATO LA SALVA-BENETTON_______(parola del Ministro).

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Riporto il testo dell'articolo 8-duodecies.

Dovrebbero essere chiare due cose:

1 - NON ESISTE NESSUN DECRETO SALVA BENETTON

2 - hai lo stesso quoziente intellettivo di un anfiosso.

Buona lunga opposizione di inquisiti di sinistra a tutti

Modifiche all'art. 2, comma 82, del decreto-legge 3 ottobre 2006, n. 262, convertito, con modificazioni dalla legge 24 novembre 2006, n. 286. Messa in mora nell'ambito della procedura di infrazione n. 2006/2419
1. All'articolo 2, comma 82, del decreto-legge 3 ottobre 2006, n. 262, convertito, con modificazioni, dalla legge 24 novembre 2006, n. 286, e successive modificazioni, sono apportate le seguenti modificazioni:
a) al primo periodo, le parole: «nonché in occasione degli aggiornamenti periodici del piano finanziario ovvero delle successive revisioni periodiche della convenzione,» sono soppresse;
b) l'ultimo periodo è sostituito dal seguente: «La convenzione unica sostituisce ad ogni effetto la convenzione originaria, nonche' tutti i relativi atti aggiuntivi».
2. Sono approvati tutti gli schemi di convenzione con la societa' ANAS S.p.a. già sottoscritti dalle societa' concessionarie autostradali alla data di entrata in vigore del presente decreto. Ogni successiva modificazione ovvero integrazione delle convenzioni è approvata secondo le disposizioni di cui ai commi 82 e seguenti dell'art. 2 del decreto-legge 3 ottobre 2006, n. 262, convertito, con modificazioni, dalla legge 24 novembre 2006, n. 286, e successive modificazioni».

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Come previsto, vedo hai fra le mani elementi validissimi a tuo favore per cui, a mio modestissimo avviso, non dovresti avere alcun problema a farti le tue ragioni e a stracciare il Ministro. Cosa aspetti ad attivarti?

Nb: assodato che la tua, a meno di eventuali e mai  del tutto trasfurabili problematiche legate ad eventuali prescrizioni (è questo il motivo per cui è bebè muoversi e fare il più in fretta posdibile), rimarrebbe da risolvere un piccolo rebus.

Per quale motivo allora il MdTiMasQcnCNCS, invece di far tue queste colorite e ben strutturate tesi difensive, preferisce pronunciare le testuali parole "SI HO VOTATO LA SALVA-BENETTON".

Di due cose l'una o il MdTiM non ha neanche lontano sentore di cosa ha votato (nel senso che lui, illuso, era convinto di votare la SALVA-BENETTON ed è rimasto fregato) o, in alternativa, ha firmato sulla fiducia senza stare li a perdere tanto tempo nel leggere quelle scartoffie. Oppure non conosceva te che gli avresti spiegato per bene le cose.

Ps. Per cui, almeno al fine di scoprire questi piccoli segreti, io al tuo posto non avrei dubbi di sorta e non rinuncerei al contenzioso per nessuna ragione al mondo. Fanne una questione di principio. Al limite non didegnando neppure il prezioso contributo del SdAdS ( il Sindacato degli Arrampicatori degli Specchi). D'altra parte, se hai la tessera ti fanno pagare giusto le spese vive e una piccolissima quota per l'avvocato, altrimenti tieni conto che la quota di iscrizione costa una fesseria. 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Dal momento che tiri ripetutamente in ballo il non meglio precisato attributo di "salva Benetton" , non devi fare altro altro che spiegare come l'articolo 8-duodecies avrebbe svolto il suo ruolo di "salva Benetton".

Poiché sono certo che farai la figura del pesciolino rosso, saranno definitivamente chiare due cose:

1 - NON ESISTE NESSUN DECRETO SALVA BENETTON

2 - hai lo stesso quoziente intellettivo di un anfiosso.

Buona lunga opposizione di inquisiti di sinistra a tutti

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
4 minuti fa, sardonicoebasta ha scritto:

Dal momento che tiri ripetutamente in ballo il non meglio precisato attributo di "salva Benetton" , non devi fare altro altro che spiegare come l'articolo 8-duodecies avrebbe svolto il suo ruolo di "salva Benetton".

Poiché sono certo che farai la figura del pesciolino rosso, saranno definitivamente chiare due cose:

1 - NON ESISTE NESSUN DECRETO SALVA BENETTON

2 - hai lo stesso quoziente intellettivo di un anfiosso.

Buona lunga opposizione di inquisiti di sinistra a tutti

Ti ho già spiegato che queste cose devi vedertele direttamente tu col Ministro. Io credo alla sua parola. Altrimenti, come ti ho già fatto presente nel post precedente, era convinto di aver votato la Salva Benetton e invece si è sbagliato.

Tutto il resto è fuffa ed effetti speciali. 

Tu comunque, nel dubbio, ricordati di ASCOLTARE SEMPRE LA PAROLA DEL MINISTRO. È cosa buona e giusta e fonte di SALVINIEZZA. 

Scambiatevi il segno della pace.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Inviata (modificato)

Ero certo che avresti fatto la figura del pesciolino rosso.

Con voi piddini è troooooppo facile, praticamente è come sparare sulla Croce Rossa.

Vi affidate all'etichettatrice, dal momento che non sareste capaci di formulare un pensiero coerente nemmeno se vi pagassero.  

In definitiva concludiamo che :

1 - NON ESISTE NESSUN DECRETO SALVA BENETTON

2 - hai lo stesso quoziente intellettivo di un anfiosso.

Buona lunga opposizione di inquisiti di sinistra a tutti

Modificato da sardonicoebasta
mod

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
13 minuti fa, sardonicoebasta ha scritto:

Ero certo che avresti fatto la figura del pesciolino rosso.

Con voi piddini è troooooppo facile, praticamente è come sparare sulla Croce Rossa.

Vi affidate all'etichettatrice, dal momento che non sareste capaci di formulare un pensiero coerente nemmeno se vi pagassero.  

In definitiva concludiamo che :

1 - NON ESISTE NESSUN DECRETO SALVA BENETTON

2 - hai lo stesso quoziente intellettivo di un anfiosso.

Buona lunga opposizione di inquisiti di sinistra a tutti

A testadicazzooooo, a formidabile idiotaaaa, a miserabileeee creti no , ancora stai a parla’ ?? Ancora oltre il culetto non ti viene la faccia rossa , lurido ebe te fascista !! Sei la barzelletta del forum e ti metti pure a fare il leguleio che ti schifa pure Direttoretto e Le Coq (Shinycaghetta). Se tu non l’avessi ancora capito ( ma lo hai capito ...) e’ “ l’assassino stesso che dice di aver compiuto l’omicidio “.  E te , ebe te della prima , seconda e terza ora , giochi sulle parole nel tentativo di cancellare le prove . Che non servono perché ha reso comoleta confessione . Attaccati al caz.z.o labronico dimmerda !! Ahahahahahaha , che co@lione !!

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
8 minuti fa, sardonicoebasta ha scritto:

Ero certo che avresti fatto la figura del pesciolino rosso.

Con voi piddini è troooooppo facile, praticamente è come sparare sulla Croce Rossa.

Vi affidate all'etichettatrice, dal momento che non sareste capaci di formulare un pensiero coerente nemmeno se vi pagassero.  

In definitiva concludiamo che :

1 - NON ESISTE NESSUN DECRETO SALVA BENETTON

2 - hai lo stesso quoziente intellettivo di un anfiosso.

Buona lunga opposizione di inquisiti di sinistra a tutti

Allora insisti. Possibile che non ce la faccia proprio a capire che si tratta di un caso in cui una persona è reo confessa? REOCONFESSO. Secondo te a cosa si riferiva quindi Salvini quando ha detto che "È VERO. HO VOTATO LA SALVA BENETTON"?

Guarda che lo ha detto lui non la Serracchiani. Se non è così fagli causa e fai un figurone.

 

 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

no il signor shiny non lo schifa perchè  è il clone del signor sardonico.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Inviata (modificato)

Il Salva-Benetton ci fu eccome! Fu così chiamato nelle cronache parlamentari dell'epoca un emendamento del governo di centrodestra (infilato a mano lesta nel decreto omnibus di turno) mirato a cancellare, almeno per i concessionari in essere come Autostrade, una riforma delle concessioni voluta dal secondo governo Prodi e in particolare dal ministro dei Trasporti Di Pietro, assai fastidiosa per i Benetton che venivano di fatto costretti a rinegoziare la convenzione con lo Stato, con l'obbligo di investire una grossa fetta degli utili in manutenzione e sicurezza. Una buona riforma che però si scontrava con il neoliberismo della Commissione europea. Dove ci portano l'Europa dei poteri forti, i nostri politucoli calabraghe (come il Salvini dell'epoca) e la mano libera lasciata ai privati nelle grandi infrastrutture pubbliche, ne abbiamo avuto un tragico saggio la vigilia di Ferragosto. Peraltro, se i principi di concorrenza e libero mercato furono calpestati, ciò avvenne in realtà con la vergognosa privatizzazione fatta da Prodi (parlo del Prodi I) e D'Alema che consegnarono ai Benetton il controllo di una gallina pubblica dalle uova d'oro, praticamente a trattativa privata e rischio d'impresa zero. VERGOGNA!

Quanto a Salvini, non lo scopriamo certo oggi. È l'incarnazione dell'opportunismo. Se giocasse al calcio sarebbe un forte attaccante di rapina, come i vecchi Gerd Muller e Romario. È stato abile e fortunato nel salire al volo sul treno del cambiamento lasciando a terra, come è ovvio, il vecchio Caimano, e pure l'ex alleata Meloni che invece ci sarebbe salita volentieri. Male hanno fatto i 5stelle a farlo salire e a condividere con un incallito mestierante la rivoluzione che intendono fare. Piccola o grande che sarà o magari un flop, questo lo vedremo, ma con la revoca della concessione ad Autostrade oggettivamente è la prima volta in Italia che una forza politica di governo va allo scontro frontale con un vero potere forte. E questo è un fatto storico. Mentre non sono storia, o sono storia  di serie C, i veti portuali con i quali Salvini va quotidianamente allo scontro frontale con dei poveracci che scappano dalla fame. Come ho già scritto e come mostrano i sondaggi e le recenti amministrative, nella strana alleanza  gialloverde chi ha da guadagnarci, almeno in apparenza, è solo Salvini. Che però un handicap, grosso, rispetto all'inesperto Di Maio c'è l'ha. È il suo passato. Salvini è scaltro e spregiudicato e può, entro certi limiti, cambiare il futuro suo, della Lega (lo sta già facendo) e del paese, ma non può cambiare il suo passato. Al massimo può nasconderlo. Se la faccenda del Salva-Benetton fosse uscita qualche giorno prima, penso che i genovesi lo avrebbero fischiato ai funerali quasi come quei poveracci del Pd. Ma è compromesso con i poteri forti e guida un partito pieno di debiti. Sull'impeachment a Mattarella aveva gettato acqua sul fuoco, sulla revoca della concessione sembra poco convinto e trainato dall'alleato. Più il cambiamento si farà radicale, più diminuirà il suo vantaggio iniziale sul giovane Di Maio, e più gli italiani capiranno chi sono i veri innovatori e chi gli abili mestieranti.

Modificato da fosforo41

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

 Di quale provvedimento normativo starà parlando il panzanaro fosforo31?

Buona lunga opposizione di inquisiti di sinistra a tutti?

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Più  che   altro e  spero  presto  gli  Italiani  si  accorgeranno  che  questi  gialloverdi  sono  e  di  molto  peggio   di quelli che  reputi  morti... ma  sparare   sui  morti  non è  poi  così  utile  può  diventare  un  boomerang  come  la  Favoletta  del  tontinelli...

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
4 minuti fa, fosforo41 ha scritto:

Il Salva-Benetton ci fu eccome! Fu così chiamato nelle cronache parlamentari dell'epoca un emendamento del governo di centrodestra (infilato a mano lesta nel decreto omnibus di turno) mirato a cancellare, almeno per i concessionari in essere come Autostrade, una riforma delle concessioni voluta dal secondo governo Prodi e in particolare dal ministro dei Trasporti Di Pietro, assai fastidiosa per i Benetton che venivano di fatto costretti a rinegoziare la convenzione con lo Stato, con l'obbligo di investire una grossa fetta degli utili in manutenzione e sicurezza. Una buona riforma che però si scontrava con il neoliberismo della Commissione europea. Dove ci portano l'Europa dei poteri forti, i nostri politucoli calabraghe (come il Salvini dell'epoca) e la mano libera lasciata ai privati nelle grandi infrastrutture pubbliche, ne abbiamo avuto un tragico saggio la vigilia di Ferragosto. Peraltro, se i principi di concorrenza e libero mercato furono calpestati, ciò avvenne in realtà con la vergognosa privatizzazione fatta da Prodi (parlo del Prodi I) e D'Alema che consegnarono ai Benetton il controllo di una gallina pubblica dalle uova d'oro, praticamente a trattativa privata e rischio d'impresa zero. VERGOGNA!

Quanto a Salvini, non lo scopriamo certo oggi. È l'incarnazione dell'opportunismo. Se giocasse al calcio sarebbe un forte attaccante di rapina, come i vecchi Gerd Muller e Romario. È stato furbo e fortunato nel salire al volo sul treno del cambiamento lasciando a terra, come è ovvio, il vecchio Caimano, e pure l'ex alleata Meloni che invece ci sarebbe salita volentieri. Male hanno fatto i 5stelle a farlo salire e a condividere con un incallito mestierante la rivoluzione che intendono fare. Piccola o grande che sarà o magari un flop, questo lo vedremo, ma con la revoca della concessione ad Autostrade oggettivamente è la prima volta in Italia che una forza politica di governo va allo scontro frontale con un vero potere forte. E questo è un fatto storico. Mentre non sono storia, o sono storia  di serie C, i veti portuali con i quali Salvini va quotidianamente allo scontro frontale con dei poveracci che scappano dalla fame. Come ho già scritto e come mostrano i sondaggi e le recenti amministrative, nella strana alleanza  gialloverde chi ha da guadagnarci, almeno in apparenza, è solo Salvini. Che però un handicap, grosso, rispetto all'inesperto Di Maio c'è l'ha. È il suo passato. Salvini è scaltro e spregiudicato e può, entro certi limiti, cambiare il futuro suo, della Lega (lo sta già facendo) e del paese, ma non può cambiare il suo passato. Al massimo può nasconderlo. Se la faccenda del Salva-Benetton fosse uscita qualche giorno prima, penso che i genovesi lo avrebbero fischiato ai funerali quasi come quei poveracci del Pd. Ma è compromesso con i poteri forti e guida un partito pieno di debiti. Sull'impeachment a Mattarella aveva gettato acqua sul fuoco, sulla revoca della concessione sembra poco convinto e trainato dall'alleato. Più il cambiamento si farà radicale, più diminuirà il suo vantaggio iniziale sul giovane Di Maio, e più gli italiani capiranno chi sono i veri innovatori e chi gli abili mestieranti.

 Anticipacelo te , Cazzaro di Napoli , chi sono i veri innovatori . Su, siamo tutt’orecchi !!  State attenti alle parole egregi forumisti . State attenti quando il Cazzaro , non potendo farne a meno , definisce Salvini un calabraghe , ma poi si “aggiusta” immediatamente , aggiungendo il “Salvini di un tempo “ , riconoscendo fatto al Salvini attuale un ruolo fondamentale nel governo fascio razzista . Non si illuda , il Cazzaro , che la claque organizzata e vergognosa di Genova sia il vero sentimento e l’italico pensiero. I nodi stanno venendo al pettine e non ci sarà nessuna distinzione tra governo buono ( Giggino ) e governo cattivo ( Salvini ). Andranno a casa tutti e 2 insieme per manifesta ineguatezza , miseria umana e rischio povertà assoluta . Presto sai ?? Prima di quel che credi . Ed a te toccherà trovarti un nuovo appoggio politico . Magari sara’ lo stesso di Calandrino Travaglio ( 9 condanne definitive . 5 penali , 4 amministrative ). Un Delinquente , di fatto !! 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Inviata (modificato)

46 minuti fa, pm610 ha scritto:

Più  che   altro e  spero  presto  gli  Italiani  si  accorgeranno  che  questi  gialloverdi  sono  e  di  molto  peggio   di quelli che  reputi  morti... ma  sparare   sui  morti  non è  poi  così  utile  può  diventare  un  boomerang  come  la  Favoletta  del  tontinelli...

Ripeto: con la procedura di revoca di una assai rilevante concessione pubblica è la prima volta, ripeto LA PRIMA VOLTA in Italia, che una forza politica di governo va allo scontro frontale con un vero potere forte. E questo è un fatto STORICO. Tu, invece denigrare un ministro, mi sapresti portare qualche altro esempio? Io ricordo solo altri governi che si calarono le braghe perfino davanti alla potentissima lobby dei taxisti, o a quella dei tabaccai. Questa revoca, se andrà in porto, potrebbe essere l'inizio della fine per un capitalismo familista, parassita e ammanicato con la politica, che si sta divorando l'Italia. L'importante è rompere il ghiaccio, poi verranno altre revoche. Per esempio, dove sta scritto che non si possono mettere all'asta le frequenze di Mediaset, per affidarle a un imprenditore incensurato senza conflitti di interessi e conflitti con la legge 361 del 1957, che presenti una congrua offerta, un piano industriale per fare una buona televisione (senza l'ossessione Auditel) con un occhio anche alla cultura, e l'impegno ad assumere tutto il personale eccetto qualche conduttore strapagato?

Modificato da fosforo41

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

xDxDxDxDxD Non ce la faccio....

Anfiosso.xDxDxD

BrS

 

 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
 
 

La verità a volte supera l immaginazione delle fake news...il ministro 5 Stelle Toninelli nomina i due possibili responsabili del crollo per svolgere indagini sul crollo..non ho parole...

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Inviata (modificato)

Non  me  ne   può  fregare  di  meno  se   tolgono  la  concessione,  mi  interessa   invece  sapere  in  che  mani  va  a  finire, chi si  assumera  oneri e  onori,   quanto  ci  costerà  la  stessa  e  soprattutto  come  obligheranno  la  società  autostrade a  ricostruire  il  ponte   se    sono loro stessi a  cacciarli e  metterli  in  condizione   di  non fare  nulla. Soprattuto  come   li obbligheranno  a  risarcire  i danni causati   dal crollo del  ponte.  Con  le  chiacchiere e  i  post    si  va  poco lontano...

Modificato da pm610

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Questa volta, non in alternativa alla "voce della verità" ma quale giusto corollario, ci pregiamo far dono della "voce del silenzio".

Per la precisione la voce del silenzio era una bellissima canzone di Mina ma nello specifico riteniamo più utile e appropriato un brano per sola "***" che invita e sprona anche senza volerlo a una sana e profonda meditazione. 

Esattamente ciò che si ritiene piu utile in contesti come questi e anche in altri naturalmente. Ma da uno bisognerà pur iniziare, si ritiene.

bctL9K.htm 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
2 minuti fa, ildi_vino ha scritto:

Questa volta, non in alternativa alla "voce della verità" ma quale giusto corollario, ci pregiamo far dono della "voce del silenzio".

Per la precisione la voce del silenzio era una bellissima canzone di Mina ma nello specifico riteniamo più utile e appropriato un brano per sola "***" che invita e sprona anche senza volerlo a una sana e profonda meditazione. 

Esattamente ciò che si ritiene piu utile in contesti come questi e anche in altri naturalmente. Ma da uno bisognerà pur iniziare, si ritiene.

bctL9K.htm 

....per sola t.r.o.m.b.a... di Ninni Rosso.

Nb: mi scuso perché col tablet forse non sono riuscito a riportare l'URL giusto. Se è così, pregasi qualcuno di buona volontà e con a disposizione un PC, di farlo al mio posto. Grazie.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
Il 20/8/2018 in 14:52 , sardonicoebasta ha scritto:

Il decreto legge 59/2008 è rubricato

"disposizioni urgenti per l'attuazione di obblighi comunitari e l'esecuzione di sentenze della Corte di giustizia delle Comunita' europee"

In particolare, l'articolo 8-duodecies è riferito alla messa in mora nell'ambito della procedura di infrazione n. 2006/2419.

NON ESISTE NESSUN DECRETO SALVA BENETTON

Il tuo problema è che hai il quoziente intellettivo di Debora Serracchiani, che non perde occasione di dimostrare di essere molto meno intelligente di un anfiosso.

AMBECILLEEEEE

Buona lunga opposizione di inquisiti di sinistra a tutti

Come no? Legga qui signor sardonicoebasta.

Con un pò di pazienza, aggiungendo, cancellando, sostituendo, vedrà che alla fine il decreto salva benetton le apparirà chiaro davanti agli occhi. Così chiaro come lo ha visto il signor Salvini. Purtroppo sono costretto a mettere il link perchè il testo, dopo ripetute prove, non passa.

https://parlamento16.openpolis.it/emendamenti_atto/22064/page/1

 

e permetta

BDC: buongoverno di ciucci

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
1 ora fa, ahaha.ha ha scritto:

Come no? Legga qui signor sardonicoebasta.

Con un pò di pazienza, aggiungendo, cancellando, sostituendo, vedrà che alla fine il decreto salva benetton le apparirà chiaro davanti agli occhi. Così chiaro come lo ha visto il signor Salvini. Purtroppo sono costretto a mettere il link perchè il testo, dopo ripetute prove, non passa.

https://parlamento16.openpolis.it/emendamenti_atto/22064/page/1

 

e permetta

BDC: buongoverno di ciucci

Bisogna conoscere bene Doc.

Il sottoscritto capisce al volo quando il buon Doc decide di farla fuori dal vasino sapendo perfettamente che si sta esibendo nel farla fuori dal vasino. Vecchia conoscenza il Doc, è un bravo e serio ragazzo però in certi casi è come un libro aperto, si scopre subito.

Ecco svelato il motivo per cui, individuata la maracchella, al sottoscritto non passa neanche per la cappa di seguirlo nei suoi strampalati ragionamenti e dargli retta a leggere quello che lui insistentemente chiede che venga letto.

Tempo perso anche perché è matematico che non é il caso di farlo: non va assolutamente bene disturbare una persona dedita e ben concentrata a fare la pipì. È una questione di garbo e di educazione per cui, 8n questi casi, è sicuramente molto meglio procedere a un amichevole buffetto.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Dal momento che il signor ahahah.ah tira in ballo il non meglio precisato attributo di "salva Benetton" , non deve fare altro altro che spiegare come l'articolo 8-duodecies avrebbe svolto il suo ruolo di "salva Benetton".

Poiché sono certo che il signor ahahah.ah farà la figura del pesciolino rosso, saranno definitivamente chiare due cose:

1 - NON ESISTE NESSUN DECRETO SALVA BENETTON

2 - il signor ahahah.ah ha lo stesso quoziente intellettivo di un anfiosso.

Buona lunga opposizione di inquisiti di sinistra a tutti

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per commentare

È necessario essere registrati per poter lasciare un messaggio

Crea un account

Non sei ancora iscritto? Registrati subito


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui.


Accedi ora