GOVERNO DEL CAMBIAMENTO ! CERTO IN PEGGIO SENZA ALCUN DUBBIO

Si attaccano i capisaldi della nostra democrazia. Bisogna dare uno sbocco alla protesta “privata” di tanti cittadini 

In soli due mesi di governo, Lega e M5s hanno drasticamente ridotto la qualità della nostra democrazia fino al rischio di far saltare per aria l’idea di stato di diritto e di coesione nazionale.

Gli esempi sono innumerevoli. Quello che Di Maio e Salvini – in concorrenza fra loro a chi fa peggio (con l’avvilente beneplacito di un premier fantasma) – stanno dicendo ad un Paese che conta i suoi morti deve suonare come un campanello d’allarme definitivo.

A Genova rischia di morire la nozione di un Paese fondato su regole, leggi, procedure. Si aizzano gli italiani gli uni contro gli altri e, tutti, contro i “ladri” e gli “assassini” di turno. Si eccitano gli animi a difendere Barabba contro Gesù. Prevale la barbarie del processo sommario, come d’altronde già la logica leghista della licenza di sparare aveva fatto intendere. È un governo “cattivo”, con preoccupanti aspetti persino dal lato psicologico.

Il tutto senza che i governanti abbiano un’idea sul da farsi. Invece di chiamare tutte le forze politiche, sociali, morali, professionali ad una gigantesca impresa comune – salvare innanzi tutto Genova e piano piano il Paese – i gialloverdi insultano mezzo mondo, l’Europa, i tecnici, l’opposizione.

Ora basta. Ci sono milioni di cittadini a cui tutto questo non va giù. Protestano, ma privatamente. Non sono solo gli intellettuali – meritoriamente vivaci dopo lunghi silenzi – non sono solo ambienti professionali medio-alti. Parte del popolo rumoreggia: dov’è, questo famoso “cambiamento”? Dove sono le misure per i più deboli?

È giunto il momento, a nostro avviso, di dare un primo sbocco a questa protesta “privata”. Come nei grandi momenti della storia italiana.

Si tratta di costruire capillarmente – attraverso il lavoro quotidiano di ciascuno, come ha scritto Roberto Saviano – una rete politica di opposizione a questo embrione di regime autoritario, incolto e senza idee.

E naturalmente bisogna che le forze politiche e sociali battano un colpo. Tutto il Pddeve ritrovare orgoglio e passione. Si mettano da un canto, a sinistra, discussioni superate e logori rancori. I sindacati scendano in campo.

Si lavori ad una piattaforma unitaria, semplice, che tutti possano comprendere e condividere. Si metta in cantiere una grande giornata in tutte le piazze italiane con uno slogan chiaro: no a questo governo. Si faccia politica, insomma. Prima che questa risacca reazionaria cancelli la nostra democrazia.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

6 messaggi in questa discussione

Resta   il fatto  che  alla  prima  tragedia il  governo ha reagito :

Diffondendo  notizie  false  contro gli avversari  politici.

Facendo  proclami  giustizialisti.

Vantandosi  di  aver  espulso quattro  disgraziati

Di aver  fatto selfie  ( indegni  per  l'allegria nel  mentre  una  città  soffriva )  a cena 

Irresponsabili, arroganti e  arruffapopolo.

Uno  schifo , ma  uno  schifo  pericoloso

 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

39500561_1851436991604580_8067427931833499648_n.jpg?_nc_cat=0&oh=702c7a6ddd0fddd26236922f1d1dcf74&oe=5BEEB122

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

- È una bufala; 
- È un fake; 
- È un fotomontaggio; 
- Non sono i funerali, è un comizio;
- Non stanno facendo un selfie, stanno guardando una foto;
- È falso perché qui ha il vestito blu e ai funerali ce lo aveva nero; 
- L'angolazione della foto è strana;
- La ragazza è down (sic!) e il ministro non ha potuto dire di no per delicatezza;
- La donna che si è fatta il selfie è stata mandata apposta e l'ha colto di sorpresa, l'hanno detto dei testimoni;
- Quella che si è fatta il selfie è stata pagata appositamente da un fotografo del PD per fare la foto e screditarlo.

Credo di averle lette tutte. Mi sanguinano gli occhi.

Non so se è più indifendibile un ministro che si fa un selfie durante i funerali di Stato o se sono più patetici i "negazionisti" che lo difendono senza dignità. Sulla tizia mi taccio.

Nel video il selfie è al minuto 1.05. Lo allego, magari lo guardate senza paraocchi: https://m.youtube.com/watch?v=xOTIPa2-S9A&feature=youtu.be

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
Se è  vero  Tontinelli   dopo  la  favoletta , come  farà  a  smentire  questo ?  Sarebbe  il vero  CAMBIAMENTO   del  governo  gialloverde e  tutte   le  accuse  lanciate   fino ad  oggi  ricadrebbero  su  questo  sgoverno.

L’allarme dei tecnici sul ponte di Genova è stato lanciato a luglio, con governo M5S-Lega in carica da quasi due mesi. Perché Ministro Toninelli non ha verificato? Troppo impegnato con fake news su Airbus di Stato

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per commentare

È necessario essere registrati per poter lasciare un messaggio

Crea un account

Non sei ancora iscritto? Registrati subito


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui.


Accedi ora