NON C' E' NULLA DA DIRE

costituzione   e  organi  istituzionali  per  loro  non  servono,   sono  loro a  decidere ..... poi  non  vogliono essere  descritti  come  fascisti ?

L'immagine può contenere: 1 persona, con sorriso, testo

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

2 messaggi in questa discussione

Giuseppe Conte, premier non eletto del governo pentafascioleghista è un avvocato e insegnante di diritto civile e commerciale.

Ci chiediamo cosa possa insegnare un avvocato che sostiene che non si debbano attendere i tempi della giustizia per emettere verdetti.

Siamo tornati all'ordalia, il giudizio di dio che oltretutto rispetto alla revoca della concessione che ovviamente è soltanto una bufala estiva, costerebbe ai contribuenti 20 miliardi di risarcimenti a fronte di nessun verdetto della giustizia.

L'ordine degli avvocati, se fosse una istituzione seria, dovrebbe intervenire per richiamare il suo iscritto alle più elementari norme della giurisprudenza

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

CONTE IN AUTOSTRADA

Al di là della fattibilità giuridica, data troppo presto per scontata e per quale scatterà una battaglia legale di dimensioni ciclopiche, la decisione del governo di voler revocare la concessione ad Autostrade per l’Italia per la tragedia di Genova ha fatto scattare la reazione dell’Aiscat (l'Associazione italiana società concessionarie autostrade e trafori) dove pure il presidente Fabrizio Palenzona e il vicepresidente Giovanni Castellucci, amministratore delegato di Atlantia, non vanno proprio d’amore e d’accordo. In particolare, nel giro di telefonate che nelle ultime ore sono circolate tra gli associati, il presidente e il direttore generale di Massimo Schintu, è stato ricordato che l’avvocato Giuseppe Conte, prima che diventasse presidente del Consiglio, è stato a lungo consulente legale della stessa Aiscat e della Serenissima, la A4 Brescia-Padova, delle quali ha difeso con ardore gli interessi di bottega. Direi che dire che si sono sentiti traditi è dir poco.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per commentare

È necessario essere registrati per poter lasciare un messaggio

Crea un account

Non sei ancora iscritto? Registrati subito


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui.


Accedi ora

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963