cominciano le intimidazioni

Un ordigno rudimentale è esploso a Treviso in via Fontana 95, davanti alla sede della Lega. Erano le 14. Sul posto sono intervenuti i vigili del fuoco per fare i rilievi. Il portone d’ingresso ha riportato danni.

Un’altra bomba, stavolta inesplosa, è stata invece trovata davanti la sede leghista di Villorba (TV).

Qualcuno ha dato ordine di intimidire.saranno i soliti sinistri  che vanno a sfilare con le bandiere della pace???

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

5 messaggi in questa discussione

Inviata (modificato)

La Lega è in grande crescita di consenso ma ha un chiaro punto debole rispetto ai 5stelle. É già stata più volte al governo (alleata per giunta di un delinquente), ha governato e governa Regioni e moltissimi Comuni, ha votato per le grandi opere faraoniche e inutili, ha piazzato dirigenti in Rai e negli enti pubblici, ha percepito e dilapidato cospicui finanziamenti pubblici. Insomma, è una forza politica già largamente compromessa con il potere, e dunque largamente ricattabile dai poteri forti e dai poteri occulti (le due categorie non sono disgiunte). Ora Salvini, per non farsi sorpassare da Di Maio sulla via del cambiamento in un frangente di alta emotività e fluidità dell'elettorato, ha dovuto aderire a una mossa del suo alleato, inaudita e scioccante per l'Italia: la minaccia, o forse più di una minaccia, di revocare la concessione a un grosso concessionario pubblico. In un'altra occasione, quando Di Maio minacciò l'impeachment per Mattarella, il leader della Lega si era a prudentemente smarcato. Ma ora è chiaro che i poteri forti e i poteri occulti, non potendo ricattare Di Maio (che non è nemmeno un politico di mestiere ed è alla sua ultima legislatura) sul caso Autostrade, proveranno a ricattare o minacciare Salvini. Questi piccoli attentati a sedi della Lega io li interpreto così. Come avvertimenti. Ma naturalmente potrebbero anche essere opera di qualche squilibrato o di qualche estremista (le due categorie non sono disgiunte).

 

Modificato da fosforo41

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

 ha governato e governa Regioni e moltissimi Comuni, ha votato per le grandi opere faraoniche e inutili, ha piazzato dirigenti in Rai e negli enti pubblici, ha percepito e dilapidato cospicui finanziamenti pubblici. Insomma, è una forza politica già largamente compromessa con il potere, .........geometra...quoto in toto....e gia'...tutti questi riferimenti non sono per la lega...ma per qualche altro partito ora perdente!!! in rai chi comanda?? dilapidato capitali?? stai parlando dei crack banche ??finanziato cose inutili?? 5miliardi anno per mantenere nullafacenti negli hotel.....bravo geometra..hai fatto centro!

 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
11 minuti fa, fosforo41 ha scritto:

La Lega è in grande crescita di consenso ma ha un chiaro punto debole rispetto ai 5stelle. É già stata più volte al governo (alleata per giunta di un delinquente), ha governato e governa Regioni e moltissimi Comuni, ha votato per le grandi opere faraoniche e inutili, ha piazzato dirigenti in Rai e negli enti pubblici, ha percepito e dilapidato cospicui finanziamenti pubblici. Insomma, è una forza politica già largamente compromessa con il potere, e dunque largamente ricattabile dai poteri forti e dai poteri occulti (le due categorie non sono disgiunte). Ora Salvini, per non farsi sorpassare da Di Maio sulla via del cambiamento in un frangente di alta emotività e fluidità dell'elettorato, ha dovuto aderire a una mossa del suo alleato, inaudita e scioccante per l'Italia: la minaccia, o forse più di una minaccia, di revocare la concessione a un grosso concessionario pubblico. In un'altra occasione, quando Di Maio minacciò l'impeachment per Mattarella, il leader della Lega si era a prudentemente smarcato. Ma ora è chiaro che i poteri forti e i poteri occulti, non potendo ricattare Di Maio (che non è nemmeno un politico di mestiere ed è alla sua ultima legislatura) sul caso Autostrade, proveranno a ricattare o minacciare Salvini. Questi piccoli attentati a sedi della Lega io li interpreto così. Come avvertimenti. Ma naturalmente potrebbero anche essere opera di qualche squilibrato o di qualche estremista (le due categorie non sono disgiunte).

 

Ah si , ebe te ?? La Lega ha dovuto accettare la mossa di Di Maio sulla rescissione della convenzione ?? Ahahahahah, Cazzaro , non ne azzecchi una 

6/08/2018 17:08 CEST | Aggiornato 31 minuti fa

La Lega apre a una trattativa con Autostrade

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
8 minuti fa, mark222220 ha scritto:

Ah si , ebe te ?? La Lega ha dovuto accettare la mossa di Di Maio sulla rescissione della convenzione ?? Ahahahahah, Cazzaro , non ne azzecchi una 

6/08/2018 17:08 CEST | Aggiornato 31 minuti fa

La Lega apre a una trattativa con Autostrade

non poteva far altro!! a mano che non vorresti pagare dai 15 ai 20 miliardi di penale!! meglio trattare..i vostri contratti capestro  (per noi)ollokko.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

VOLEVANO UNA STRAGE!!

Secondo fonti della Lega, avvalorate da chi sta indagando sul fatto, il primo ordigno trovato esploso avrebbe dovuto richiamare l’attenzione, la seconda, una pentola a pressione riempita con chiodi e un innesco a tensione (tipica degli attentati islamici a bassa tecnologia), avrebbe dovuto esplodere nel momento in cui qualcuno avesse fatto scattare il filo di nylon rasoterra cui l’ordigno era collegato.

Volevano una strage.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per commentare

È necessario essere registrati per poter lasciare un messaggio

Crea un account

Non sei ancora iscritto? Registrati subito


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui.


Accedi ora