CHE DICONO I GRULLI DEL FORUM INIZIATE A TREMARE ?

https://confrontodemocratico.com/2018/08/08/laffaire-degli-account-fake-contro-mattarella-precipita-sul-m5s/

Roma. “Ma non è che sono stati quelli della Casaleggio Associati?”. La domanda se la fanno, in Transatlantico, i deputati del Movimento cinque stelle. Ed è una domanda legittima adesso che la polizia postale ha individuato in Milano il luogo da cui, nella notte tra il 27 e il 28 maggio, si attivavano circa quattrocento profili twitter 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

6 messaggi in questa discussione

24 minuti fa, pm610 ha scritto:

https://confrontodemocratico.com/2018/08/08/laffaire-degli-account-fake-contro-mattarella-precipita-sul-m5s/

Roma. “Ma non è che sono stati quelli della Casaleggio Associati?”. La domanda se la fanno, in Transatlantico, i deputati del Movimento cinque stelle. Ed è una domanda legittima adesso che la polizia postale ha individuato in Milano il luogo da cui, nella notte tra il 27 e il 28 maggio, si attivavano circa quattrocento profili twitter 

Quindi i figli di Putin, la fabbrica dei Troll e la Casaleggio Associati non riescono a sostituire i panini?

Peccato, tutta colpa delle baguettes.

xDxD

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
10 minuti fa, pm610 ha scritto:

qualcuno  naviga  nelle  sue  deiezioni  e  le  spalma  purtroppo  in  questo  forum ed  è  chiaro  che  non  sono  io ...

Mi pare giusto differenziare.

Cosa ne dici, ghiottone?

xD

BaS

Buon appetito Somaro 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

qualcuno  naviga  nelle  sue  deiezioni  e  le  spalma  purtroppo  in  questo  forum ed  è  chiaro  che  non  sono  io ...

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Inviata (modificato)

Perdonami, ma mi sembri un po' fissato su questa Casaleggio Associati: non è la Spectre, forse hai visto troppi film di James Bond. In Italia abbiamo ben altri segreti da svelare che questa presunta cospirazione on line contro il Quirinale. Basta pensare alle varie stragi e ai vari mandanti occulti. C'è perfino un ex presidente del Consiglio indagato, ma per i giornaloni sono molto più preoccupanti i tweet contro Mattarella. Intendiamoci: se qualcuno ha creato un profilo falso per insultare il capo dello Stato, ha commesso una vigliaccata e va perseguito. Ma quando l'arbitro diventa giocatore, ovvero quando un presidente della Repubblica, che dovrebbe essere il garante della Costituzione, ne viola lo spirito e la lettera respingendo la proposta di nomina di un ministro per ragioni politiche, allora è naturale anzi è giusto che i cittadini si indignino, fermo restando il rispetto per la carica e per la persona. La quale sicuramente, come ho sempre scritto, ha sbagliato in buona fede (l'ipotesi contraria sarebbe agghiacciante), ma in un paese più serio i tweet e i post di protesta non sarebbero stati centinaia bensì centinaia di migliaia. Anche Di Maio all'epoca commise un gravissimo errore. E non mi riferisco tanto alla minaccia dell'impeachment. Senza dubbio discutibile, impulsiva, inopportuna e rischiosa (se M5s e Lega avessero avviato la procedura, e avevano i voti per farlo, saremmo entrati in uno stallo istituzionale inaudito), formulata con i piedi (il leader grillino era in confusione e parlò di alto tradimento invece che di attentato alla Costituzione) e molto probabilmente esagerata nella presunzione del dolo, ma non del tutto immotivata. Del resto in passato anche Pci e Pds avevano minacciato il ricorso al secondo comma dell'art.90, per ragioni analoghe, contro Leone e Cossiga rispettivamente. L'erroraccio di Di Maio, peraltro favorito e avallato dallo stesso Mattarella e dall'alleato Salvini, fu il passare nel giro di 48 ore dalla minaccia dell'impeachment e dal Savona o Morte, alle strette di mano e ai tarallucci e vino al Quirinale, con Savona prontamente dirottato e declassato a un ministero contuntubo e quasi inventato ad hoc. Una tragicommedia all'italiana, degna della più vecchia e peggiore politica del compromesso, in cui Luigi, che dovrebbe rappresentare il nuovo, si giocò, almeno per il sottoscritto, un buon 80% della sua credibilità come leader politico serio. Cosa avrebbe dovuto fare a mio avviso? Semplice: essere coerente, tenere il punto su Savona. Magari rinunciando all'impeachment, ma obbligando Mattarella a una scelta quanto mai imbarazzante tra il mandare in Parlamento un governo tecnico senza un cane disposto a votargli la fiducia e le elezioni anticipate in agosto. Di Maio sarebbe stato linciato dai media irregimentati, ma gli italiani ne avrebbero apprezzato e premiato il coraggio, la fermezza e la coerenza.

Saluti

Modificato da fosforo41

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
14 minuti fa, fosforo41 ha scritto:

Perdonami, ma mi sembri un po' fissato su questa Casaleggio Associati: non è la Spectre, forse hai visto troppi film di James Bond. In Italia abbiamo ben altri segreti da svelare che questa presunta cospirazione on line contro il Quirinale. Basta pensare alle varie stragi e ai vari mandanti occulti. C'è perfino un ex presidente del Consiglio indagato, ma per i giornaloni sono molto più preoccupanti i tweet contro Mattarella. Intendiamoci: se qualcuno ha creato un profilo falso per insultare il capo dello Stato, ha commesso una vigliaccata e va perseguito. Ma quando l'arbitro diventa giocatore, ovvero quando un presidente della Repubblica, che dovrebbe essere il garante della Costituzione, ne viola lo spirito e la lettera respingendo la proposta di nomina di un ministro per ragioni politiche, allora è naturale anzi è giusto che i cittadini si indignino, fermo restando il rispetto per la carica e per la persona. La quale sicuramente, come ho sempre scritto, ha sbagliato in buona fede (l'ipotesi contraria sarebbe agghiacciante), ma in un paese più serio i tweet e i post di protesta non sarebbero stati centinaia bensì centinaia di migliaia. Anche Di Maio all'epoca commise un gravissimo errore. E non mi riferisco tanto alla minaccia dell'impeachment. Senza dubbio discutibile, impulsiva, inopportuna e rischiosa (se M5s e Lega avessero avviato la procedura, e avevano i voti per farlo, saremmo entrati in uno stallo istituzionale inaudito), formulata con i piedi (il leader grillino era in confusione e parlò di alto tradimento invece che di attentato alla Costituzione) e molto probabilmente esagerata nella presunzione del dolo, ma non del tutto immotivata. Del resto in passato anche Pci e Pds avevano minacciato il ricorso al secondo comma dell'art.90, per ragioni analoghe, contro Leone e Cossiga rispettivamente. L'erroraccio di Di Maio, peraltro favorito e avallato dallo stesso Mattarella e dall'alleato Salvini, fu il passare nel giro di 48 ore dalla minaccia dell'impeachment e dal Savona o Morte, alle strette di mano e ai tarallucci e vino al Quirinale, con Savona prontamente dirottato e declassato a un ministero contuntubo e quasi inventato ad hoc. Una tragicommedia all'italiana, degna della più vecchia e peggiore politica del compromesso, in cui Luigi, che dovrebbe rappresentare il nuovo, si giocò, almeno per il sottoscritto, un buon 80% della sua credibilità come leader politico serio. Cosa avrebbe dovuto fare a mio avviso? Semplice: essere coerente, tenere il punto su Savona. Magari rinunciando all'impeachment, ma obbligando Mattarella a una scelta quanto mai imbarazzante tra il mandare in Parlamento un governo tecnico senza un cane disposto a votargli la fiducia e le elezioni anticipate in agosto. Di Maio sarebbe stato linciato dai media irregimentati, ma gli italiani ne avrebbero apprezzato e premiato il coraggio, la fermezza e la coerenza.

Saluti

DkGdIjhX4AAKGKn.jpg

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
6 ore fa, director12 ha scritto:

DkGdIjhX4AAKGKn.jpg

L'erede   della   Boldrini   non   è degno  di essere  chiamato  tale  a  proposito     aumenta  la  spesa    della  camera   fa    ulteriori  assunzioni   e  sistema   gli amici  degli  amici  alla   faccia   del  risparmio e  dell' onestà

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per commentare

È necessario essere registrati per poter lasciare un messaggio

Crea un account

Non sei ancora iscritto? Registrati subito


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui.


Accedi ora