Tutto e il contrario di tutto (tappeti sottocosto)

Renzi 1 “Quando giro all’estero e faccio conferenze, difendo sempre e comunque l’Italia. Giusto o sbagliato, è il mio Paese. Tuttavia è innegabile che sia cambiato il clima: scarsa fiducia, fughe del risparmio, incertezze degli investitori. Del resto ogni giorno c’è Toninelli che attacca la Tav, Di Maio che ferma Ilva, Di Battista contro il Tap: gli investitori esteri leggono i giornali. E questo vuol dire decine di migliaia di posti di lavoro in meno: più *** per il reddito di cittadinanza ... Un danno enorme” (Matteo Renzi, senatore Pd, Il Messaggero, 5.8.2018).

Renzi 2: ”La Tav rischia di essere un investimento fuori scala e fuori tempo... Iniziative come la Torino-Lione non sono dannose, sono inutili. Sono soldi impiegati male... Prima lo Stato uscirà dalla logica ciclopica delle grandi infrastrutture e si concentrerà sulla manutenzione delle scuole e delle strade, più facile sarà per noi riavvicinare i cittadini alle istituzioni. E anche, en passant, creare posti di lavoro più stabili” (Renzi, Oltre la rottamazione, Rizzoli, 2013). 

 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

1 messaggio in questa discussione

Silenzio asinino.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per commentare

È necessario essere registrati per poter lasciare un messaggio

Crea un account

Non sei ancora iscritto? Registrati subito


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui.


Accedi ora