La tragicommedia del Pd napoletano (e nazionale)

Vi ricordate, cari forumisti, di quell'a dir poco imbarazzante ministro berlusconiano cui "regalarono", a sua insaputa, un lussuoso appartamento con vista Colosseo? Beh, sarebbe poco serio chiedervi se una cosa del genere sia capitata anche a voi. Però ora seriamente vi chiedo: vi è mai capitato di ritrovarvi a vostra insaputa candidati alle elezioni? Magari a rischio di essere eletti nel consiglio comunale di una grande città e di finire, senza colpa, nel gruppo consiliare piddino guidato da una capolista e capogruppo a dir poco imbarazzante, una politicante che nei paesi seri nella migliore delle ipotesi pulirebbe le spiagge e nella peggiore starebbe dietro robuste sbarre? Sarebbe una disavventura kafkiana che non auguro a nessuno di voi, ma vi assicuro che ciò poteva realmente capitarvi se eravate residenti a Napoli al tempo del Pd renziano. Infatti, alle ultime comunali partenopee, nella lista "Napoli Vale", dove Vale sta per Valeria Valente, la candidata sindaca "vincitrice" (a modo suo) delle "primarie" (si fa per dire) del Pd, ben 7 candidati erano cittadini completamente ignari: http://napoli.repubblica.it/cronaca/2017/02/04/news/napoli_valente-157593602/?ref=HREC1-9 

Ora vi faccio una domanda poco seria: per caso avete avuto qualche notizia di questo fatto, assai grave e scandaloso, dai tg nazionali di Telerenzi (ex Rai)?  La Valente per fortuna non fu eletta sindaca, anzi non andò nemmeno al ballottaggio, ma provate a immaginare quale finimondo scatenerebbero i tg di Telerenzi (ex Rai) e i giornaloni di regime se domani si scoprisse un fattaccio del genere a carico del M5s e di Virginia Raggi: apriti cielo! Si aprirebbe un nuovo capitolo della telenovela romana, al posto di Shakespeare verrebbe evocato Kafka e la sindaca verrebbe martellata h24 con titoloni del tipo: DIMETTITI! oppure I GRILLINI CHE GRIDANO ONESTA' CANDIDANO ALLE ELEZIONI IGNARI CITTADINI. Alle comunali di Palermo i 5Stelle raccolsero regolarmente le firme necessarie per presentare la lista, ma nei moduli che le contenevano c'era un errore in una data di nascita. Gli ingenui e sprovveduti grillini di Palermo, invece di correggere quel singolo e banale errore, pensarono di ricopiare a penna tutte le firme (autentiche) in altri moduli e finirono indagati come falsari. Nessun candidato di quella lista fu eletto, nondimeno i media si occuparono di quella vicenda per mesi, nel tentativo di far passare la dabbenaggine per disonestà. Assai meno spazio dedicarono allo scandalo della primarie del Pd a Napoli, dove dei galoppini furono filmati mentre davano soldi ai cittadini nei pressi dei seggi invitandoli a votare per Valeria Valente. Uno dei candidati sconfitti, l'ex sindaco ed ex governatore Bassolino, definì quelle primarie "un vergognoso mercimonio" e chiese ripetutamente al partito di invalidarle. Niente da fare: la Valente non subì nemmeno un provvedimento disciplinare. Oggi viene fuori quest'altra bella cosa dei candidati messi in lista a loro insaputa, ma la capogruppo del Pd a Palazzo San Giacomo al momento in cui scrivo è ancora al suo posto e i media nazionali mettono la sordina sullo scandalo. Certo è che il Pd a Napoli è davvero ridotto a uno stato pietoso se fanno delle primarie un mercimonio e se non trovano neppure i candidati per riempire una lista. Ma a livello nazionale non è che siano messi meglio, visto che non riescono a liberarsi di un segretario bollito e disastroso come Renzi. Luigi de Magistris qualche giorno fa ha battezzato il suo nuovo movimento politico (DemA) ma ha detto che resterà fedele al mandato conferitogli dai concittadini e farà il sindaco fino al 2021. Sono felice come napoletano, meno come italiano. Peccato: se gli avversari sono Renzi e il Pd, l'ex magistrato vincerebbe a mani basse anche a livello nazionale. Avrei scommesso qualsiasi cifra che alle prossime elezioni politiche DemA avrebbe preso più voti del Pd renziano.

 

Modificato da fosforo31

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

12 messaggi in questa discussione

11 minuti fa, fosforo31 ha scritto:

Vi ricordate, cari forumisti, di quell'a dir poco imbarazzante ministro berlusconiano cui "regalarono", a sua insaputa, un lussuoso appartamento con vista Colosseo? Beh, sarebbe poco serio chiedervi se una cosa del genere sia capitata anche a voi. Però ora seriamente vi chiedo: vi è mai capitato di ritrovarvi a vostra insaputa candidati alle elezioni? Magari a rischio di essere eletti nel consiglio comunale di una grande città e di finire, senza colpa, nel gruppo consiliare piddino guidato da una capolista e capogruppo a dir poco imbarazzante, una politicante che nei paesi seri nella migliore delle ipotesi pulirebbe le spiagge e nella peggiore starebbe dietro robuste sbarre? Sarebbe una disavventura kafkiana che non auguro a nessuno di voi, ma vi assicuro che ciò poteva realmente capitarvi se eravate residenti a Napoli al tempo del Pd renziano. Infatti, alle ultime comunali partenopee, nella lista "Napoli Vale", dove Vale sta per Valeria Valente, la candidata sindaca "vincitrice" (a modo suo) delle "primarie" (si fa per dire) del Pd, ben 7 candidati erano cittadini completamente ignari: http://napoli.repubblica.it/cronaca/2017/02/04/news/napoli_valente-157593602/?ref=HREC1-9 

Ora vi faccio una domanda poco seria: per caso avete avuto qualche notizia di questo fatto, assai grave e scandaloso, dai tg nazionali di Telerenzi (ex Rai)?  La Valente per fortuna non fu eletta sindaca, anzi non andò nemmeno al ballottaggio, ma provate a immaginare quale finimondo scatenerebbero i tg di Telerenzi (ex Rai) e i giornaloni di regime se domani si scoprisse un fattaccio del genere a carico del M5s e di Virginia Raggi: apriti cielo! Si aprirebbe un nuovo capitolo della telenovela romana, al posto di Shakespeare verrebbe evocato Kafka e la sindaca verrebbe martellata h24 con titoloni del tipo: DIMETTITI! oppure I GRILLINI CHE GRIDANO ONESTA' CANDIDANO ALLE ELEZIONI IGNARI CITTADINI. Alle comunali di Palermo i 5Stelle raccolsero regolarmente le firme necessarie per presentare la lista, ma nei moduli che le contenevano c'era un errore in una data di nascita. Gli ingenui e sprovveduti grillini di Palermo, invece di correggere quel singolo e banale errore, pensarono di ricopiare a penna tutte le firme (autentiche) in altri moduli e finirono indagati come falsari. Nessun candidato di quella lista fu eletto, nondimeno i media si occuparono di quella vicenda per mesi, nel tentativo di far passare la dabbenaggine per disonestà. Assai meno spazio dedicarono allo scandalo della primarie del Pd a Napoli, dove dei galoppini furono filmati mentre davano soldi ai cittadini nei pressi dei seggi invitandoli a votare per Valeria Valente. Uno dei candidati sconfitti, l'ex sindaco ed ex governatore Bassolino, definì quelle primarie "un vergognoso mercimonio" e chiese ripetutamente al partito di invalidarle. Niente da fare: la Valente non subì nemmeno un provvedimento disciplinare. Oggi viene fuori quest'altra bella cosa dei candidati messi in lista a loro insaputa, ma la capogruppo del Pd a Palazzo San Giacomo al momento in cui scrivo è ancora al suo posto e i media nazionali mettono la sordina sullo scandalo. Certo è che il Pd a Napoli è davvero ridotto a uno stato pietoso se fanno delle primarie un mercimonio e se non trovano neppure i candidati per riempire una lista. Ma a livello nazionale non è che siano messi meglio, visto che non riescono a liberarsi di un segretario bollito e disastroso come Renzi. Luigi de Magistris qualche giorno fa ha battezzato il suo nuovo movimento politico (DemA) ma ha detto che resterà fedele al mandato conferitogli dai concittadini e farà il sindaco fino al 2021. Sono felice come napoletano, meno come italiano. Peccato: se gli avversari sono Renzi e il Pd, l'ex magistrato vincerebbe a mani basse anche a livello nazionale. Avrei scommesso qualsiasi cifra che alle prossime elezioni politiche DemA avrebbe preso più voti del Pd renziano.

 

Oltre alle menzogne , Fosforo , ci diletta anche con le scorrettezze e pensando di parlare con il suo barbiere e/o con i *** della pizzeria dove domenicalmente ritira le marinare senza mozzarella , tenta di convincere i fruitori del forum che le irregolarità commesse dai grillini in quel di Palermo e Bologna siano le stesse pari pari commesse dal PD napoletano . Ahi ahi ahi Fosforo  !! Mentre a Palermo ed a Bologna sono stati proprio i Grillebeti a commettere illeciti e per questo indagati a iene mani dalla Magistratura , a Napoli , nessun PD e' indagato per il semplice motivo che nessuno del PD si è mai sognato di raccogliere firme false per un motivo molto semplice : le presunte firme false sarebbeto state raccolte dalla lista Napoli Vale che se e' vero come e' vero che detta lista era collegata alla Valente , con il PD non c'entrava niente . Continua l'opera di odio personale di Fosforo contro Renzi ed il PD e, allo scopo , di riscopre pure Dalemiano e Bassoliniano. Complimenti ??!! 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Ormai l abbiamo perso Fosforo....

Credo che non passera tanto, ma lo vedremo dar ragione a docgalileo monellebete o anche a sincaghetta....

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

...beh con monello si mettono gia'  la lingua in bocca...

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Fate penitenza, somari.

il Fosfy vi pennella dall'interno come Shiny vi MAZZOLA dall'esterno.

Il discorso è semplice e lineare.

Da una parte il Fosfy non fa altro che evidenziare gli errori di chi è inesperto e anche un poco cogghione.

Dall'altra parte si ode distintamente il raglio di dolore dell'epifania asinina per le notizie, dolorosamente apparse, nella ricostruzione veritiera e frustrante del forumista Fosforo.

Il risultato è scontato:

Fosfy nella migliore delle ipotesi ghettizzato. Qualcuno che gli da del menzoniere, qualcun'altro che lo vede lingua in bocca, come il miglior Marrazzo  d'altri tempi.

Ineluttabile e scontata, arriva la verità di Shiny:

quando un partito tradisce ideali, intenti e dignità dei propri elettori, deve necessariamente rigenerarsi con gli anticorpi dell'umiltà, del duro lavoro associati a onestà e giustizia.

Anticorpi che sono letteralmente distrutti all'interno del PD così come vengono rincorse e minacciate, voci fuori dal coro come quella di Fosfy.

PS sia chiaro che di Fosfy non me ne po fregà de meno (come dicono a Bozen).

Resta intatta la caccia alle streghe  con i somari ghirlandati di aglio.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
12 ore fa, shinycage ha scritto:

Fate penitenza, somari.

il Fosfy vi pennella dall'interno come Shiny vi MAZZOLA dall'esterno.

Il discorso è semplice e lineare.

Da una parte il Fosfy non fa altro che evidenziare gli errori di chi è inesperto e anche un poco cogghione.

Dall'altra parte si ode distintamente il raglio di dolore dell'epifania asinina per le notizie, dolorosamente apparse, nella ricostruzione veritiera e frustrante del forumista Fosforo.

Il risultato è scontato:

Fosfy nella migliore delle ipotesi ghettizzato. Qualcuno che gli da del menzoniere, qualcun'altro che lo vede lingua in bocca, come il miglior Marrazzo  d'altri tempi.

Ineluttabile e scontata, arriva la verità di Shiny:

quando un partito tradisce ideali, intenti e dignità dei propri elettori, deve necessariamente rigenerarsi con gli anticorpi dell'umiltà, del duro lavoro associati a onestà e giustizia.

Anticorpi che sono letteralmente distrutti all'interno del PD così come vengono rincorse e minacciate, voci fuori dal coro come quella di Fosfy.

PS sia chiaro che di Fosfy non me ne po fregà de meno (come dicono a Bozen).

Resta intatta la caccia alle streghe  con i somari ghirlandati di aglio.

A te chi ti pennella, Rocco Sfredi ?

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
15 ore fa, fosforo31 ha scritto:

Vi ricordate, cari forumisti, di quell'a dir poco imbarazzante ministro berlusconiano cui "regalarono", a sua insaputa, un lussuoso appartamento con vista Colosseo? Beh, sarebbe poco serio chiedervi se una cosa del genere sia capitata anche a voi. Però ora seriamente vi chiedo: vi è mai capitato di ritrovarvi a vostra insaputa candidati alle elezioni? Magari a rischio di essere eletti nel consiglio comunale di una grande città e di finire, senza colpa, nel gruppo consiliare piddino guidato da una capolista e capogruppo a dir poco imbarazzante, una politicante che nei paesi seri nella migliore delle ipotesi pulirebbe le spiagge e nella peggiore starebbe dietro robuste sbarre? Sarebbe una disavventura kafkiana che non auguro a nessuno di voi, ma vi assicuro che ciò poteva realmente capitarvi se eravate residenti a Napoli al tempo del Pd renziano. Infatti, alle ultime comunali partenopee, nella lista "Napoli Vale", dove Vale sta per Valeria Valente, la candidata sindaca "vincitrice" (a modo suo) delle "primarie" (si fa per dire) del Pd, ben 7 candidati erano cittadini completamente ignari: http://napoli.repubblica.it/cronaca/2017/02/04/news/napoli_valente-157593602/?ref=HREC1-9 

Ora vi faccio una domanda poco seria: per caso avete avuto qualche notizia di questo fatto, assai grave e scandaloso, dai tg nazionali di Telerenzi (ex Rai)?  La Valente per fortuna non fu eletta sindaca, anzi non andò nemmeno al ballottaggio, ma provate a immaginare quale finimondo scatenerebbero i tg di Telerenzi (ex Rai) e i giornaloni di regime se domani si scoprisse un fattaccio del genere a carico del M5s e di Virginia Raggi: apriti cielo! Si aprirebbe un nuovo capitolo della telenovela romana, al posto di Shakespeare verrebbe evocato Kafka e la sindaca verrebbe martellata h24 con titoloni del tipo: DIMETTITI! oppure I GRILLINI CHE GRIDANO ONESTA' CANDIDANO ALLE ELEZIONI IGNARI CITTADINI. Alle comunali di Palermo i 5Stelle raccolsero regolarmente le firme necessarie per presentare la lista, ma nei moduli che le contenevano c'era un errore in una data di nascita. Gli ingenui e sprovveduti grillini di Palermo, invece di correggere quel singolo e banale errore, pensarono di ricopiare a penna tutte le firme (autentiche) in altri moduli e finirono indagati come falsari. Nessun candidato di quella lista fu eletto, nondimeno i media si occuparono di quella vicenda per mesi, nel tentativo di far passare la dabbenaggine per disonestà. Assai meno spazio dedicarono allo scandalo della primarie del Pd a Napoli, dove dei galoppini furono filmati mentre davano soldi ai cittadini nei pressi dei seggi invitandoli a votare per Valeria Valente. Uno dei candidati sconfitti, l'ex sindaco ed ex governatore Bassolino, definì quelle primarie "un vergognoso mercimonio" e chiese ripetutamente al partito di invalidarle. Niente da fare: la Valente non subì nemmeno un provvedimento disciplinare. Oggi viene fuori quest'altra bella cosa dei candidati messi in lista a loro insaputa, ma la capogruppo del Pd a Palazzo San Giacomo al momento in cui scrivo è ancora al suo posto e i media nazionali mettono la sordina sullo scandalo. Certo è che il Pd a Napoli è davvero ridotto a uno stato pietoso se fanno delle primarie un mercimonio e se non trovano neppure i candidati per riempire una lista. Ma a livello nazionale non è che siano messi meglio, visto che non riescono a liberarsi di un segretario bollito e disastroso come Renzi. Luigi de Magistris qualche giorno fa ha battezzato il suo nuovo movimento politico (DemA) ma ha detto che resterà fedele al mandato conferitogli dai concittadini e farà il sindaco fino al 2021. Sono felice come napoletano, meno come italiano. Peccato: se gli avversari sono Renzi e il Pd, l'ex magistrato vincerebbe a mani basse anche a livello nazionale. Avrei scommesso qualsiasi cifra che alle prossime elezioni politiche DemA avrebbe preso più voti del Pd renziano.

 

Io a Napoli non mi fiderei neanche se tornasse in vita Berlinguer

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
14 ore fa, shinycage ha scritto:

Fate penitenza, somari.

il Fosfy vi pennella dall'interno come Shiny vi MAZZOLA dall'esterno.

Il discorso è semplice e lineare.

Da una parte il Fosfy non fa altro che evidenziare gli errori di chi è inesperto e anche un poco cogghione.

Dall'altra parte si ode distintamente il raglio di dolore dell'epifania asinina per le notizie, dolorosamente apparse, nella ricostruzione veritiera e frustrante del forumista Fosforo.

Il risultato è scontato:

Fosfy nella migliore delle ipotesi ghettizzato. Qualcuno che gli da del menzoniere, qualcun'altro che lo vede lingua in bocca, come il miglior Marrazzo  d'altri tempi.

Ineluttabile e scontata, arriva la verità di Shiny:

quando un partito tradisce ideali, intenti e dignità dei propri elettori, deve necessariamente rigenerarsi con gli anticorpi dell'umiltà, del duro lavoro associati a onestà e giustizia.

Anticorpi che sono letteralmente distrutti all'interno del PD così come vengono rincorse e minacciate, voci fuori dal coro come quella di Fosfy.

PS sia chiaro che di Fosfy non me ne po fregà de meno (come dicono a Bozen).

Resta intatta la caccia alle streghe  con i somari ghirlandati di aglio.

 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Se vi scaricate un po' di materiale dai siti di Repubblica Napoli e del Mattino,  perfino voi, Mark e Wronschi, la cui faziosità vi acceca e vi spinge perfino a offendere gratuitamente gli amici, forse capirete che qui ce ne sarebbe abbastanza da aprire un caso al cui confronto le vicende romane sono quisquilie. Nemmeno una parola di condanna o di critica da parte vostra per fatti di una gravità inaudita. VERGOGNATEVI! Voi avete perso me, ma la ragione ha perso voi.

Mark vaneggia e parla di firme false: Quali firme false? Qui ci sono candidati messi in lista a loro insaputa, c'è perfino una ragazza incapace di firmare:  http://www.ilmattino.it/napoli/politica/disabile_candidata_a_sua_insaputa_a_napoli_il_giallo_firme_ed_e_scontro-2227097.html

E la candidata sindaca del Pd e il suo degno compagno, ex assessore, che già avevano truccato le primarie e che iniziavano già a inquinare le prove del nuovo scandalo, minimizzano, scaricano il barile, invece di scusarsi e di dimettersi.

Mentre tu, insolente e maleducato Wronschi, la lingua in bocca la metti a tua sorella. Se questi sono i dirigenti e i militanti del Pd renziano, il Pd renziano NON HA FUTURO.

UNA SOLA PAROLA: VERGOGNA!

Modificato da fosforo31

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
8 minuti fa, fosforo31 ha scritto:

Se vi scaricate un po' di materiale dai siti di Repubblica Napoli e del Mattino,  perfino voi, Mark e Wronschi, la cui faziosità vi acceca e vi spinge perfino a offendere gratuitamente gli amici, forse capirete che qui ce ne sarebbe abbastanza da aprire un caso al cui confronto le vicende romane sono quisquilie. Nemmeno una parola di condanna o di critica da parte vostra per fatti di una gravità inaudita. VERGOGNATEVI! Voi avete perso me, ma la ragione ha perso voi.

Mark vaneggia e parla di firme false: Quali firme false? Qui ci sono candidati messi in lista a loro insaputa, c'è perfino una ragazza incapace di firmare:  http://www.ilmattino.it/napoli/politica/disabile_candidata_a_sua_insaputa_a_napoli_il_giallo_firme_ed_e_scontro-2227097.html

E la candidata sindaca del Pd e il suo degno compagno, ex assessore, che già avevano truccato le primarie e che iniziavano già a inquinare le prove del nuovo scandalo, minimizzano, scaricano il barile, invece di scusarsi e di dimettersi.

Mentre tu, insolente e maleducato Wronschi, la lingua in bocca la metti a tua sorella. Se questi sono i dirigenti e i militanti del Pd renziano, il Pd renziano NON HA FUTURO.

UNA SOLA PAROLA: VERGOGNA!

Invece di discorrere tanto ed accusare il PD di aver commesso un reato ( perché di reato si tratta , NSA) devi fare un nome , solo uno, di dirigenti del PD napoletano che hanno messo in lista persone a loro insaputa e per questo indagati . Quando lo farai ti chiederò scusa sennò chiedi scusa te per " l'involontario " errore in cui sei incorso. 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Perchè la dx può dire quello che vuole nei confronti della sx, mentre chiunque parli per quello che sono i grillini, in particolare la raggi che poverina....sembra si vada contro i santi?.....ma marra....va beh.....

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Egregio Sempre135, ti do una buona notizia, a te e ai vari Mark525. Potete respirare: una volta tanto Telerenzi (ex Rai) avrà una buonissima e serissima ragione per attaccare a reti unificate i 5Stelle e per aprire un nuovo caso con il quale riempire i suoi tg per mesi. Questa volta non potranno protestare nemmeno quegli amanti della statistica che, dopo lunghi e pazienti calcoli, hanno scoperto che lo sciame sismico più lungo e più tragico che si ricordi in epoca storica nell'Italia centrale, che dura da molti mesi e che ha fatto finora centinaia di vittime, ha avuto complessivamente meno ore di trasmissione su Telerenzi (ex Rai) delle disavventure della signora Raggi. Per fortuna, infatti, le scosse forti non hanno cadenza quotidiana, a differenza della telenovela romana che va in onda pure la domenica, e con molte repliche fino a notte fonda affinché  gli appassionati non si perdano neppure una delle avvincenti puntate.

La notizia bomba è questa: nel M5S è in atto un terremoto, un ammutinamento, un golpe interno. Per la prima volta nella sua vita il lider maximo Beppe Grillo subisce un durissimo e diretto attacco personale. Questo attacco a tradimento viene da alcuni dei massimi esponenti del Movimento, i vari Di Maio, Di Battista &C. I quali dicono che il capo è ormai in "stato confusionale", "poco lucido", qualcuno parla senza mezzi termini di "pazzia". Beh, in fondo c'era da aspettarselo, Grillo un po' pazzoide lo è sempre stato (altrimenti non si sarebbe buttato in politica senza aspirare nemmeno a una poltroncina di senatore) e con l'età è impazzito definitivamente. I tg e i talk show di questa settimana ospiteranno autorevoli psichiatri e psicanalisti per analizzare in profondità il penoso caso. Naturalmente i pezzi grossi grillini traggono le conseguenze e uno del direttorio chiede esplicitamente a Grillo di farsi da parte, di dimettersi da leader, e di farlo subito (entro domani per l'esattezza) per restituire la parola alla base. Ma c'è di più. Un altro big dice che il Movimento, sotto la leadership dell'ex comico ormai è degenerato rispetto agli ideali e ai valori fondativi. Lo definisce "il movimento dell’establishment,  il movimento dei petrolieri, dei finanzieri, dei banchieri. Un movimento interessato solo ai potenti. Con un leader che non ha mai mostrato “particolare attenzione” ai luoghi della sofferenza". In sostanza l'ultimatum a Grillo è questo: o te ne vai oppure ci consideriamo "liberi tutti" e facciamo una scissione, e tu rimani solo con i quattro gatti del tuo cerchio magico genovese.  Mamma mia, che ribellione, che terremoto! Chi se lo aspettava? Questa volta prometto che farò il tifo per i vari Rondolino, Mark525, Wronschi etc. e leggerò con attenzione i loro scritti che stigmatizzeranno a dovere questa triste quanto inopinata fine di un leader e di un movimento nel quale, pur senza mai votarlo, avevo un pochino creduto anch'io. E faranno benissimo i tg di Telerenzi (ex Rai) a seppellire Grillo sotto una valanga di servizi al curaro per descrivere giorno per giorno, fino alle prossime elezioni, la devastante fronda interna al M5s

Saluti

P.S. chiedo venia per il clamoroso abbaglio, dovuto a una serie di notti insonni per improvvisa rottura della macchinetta del caffè. La fronda interna non è nel M5s ma nel Pd, le accuse e gli ultimatum virgolettati non muovono dai membri del direttorio ma dai vari Bersani, D'Alema, Cuperlo, Emiliano, etc., e il bersaglio non è Beppe Grillo bensì Matteo Renzi. Dunque i tg di Telerenzi (ex Rai) non potendo parlare - per definizione, direbbe un matematico - della rivolta contro Renzi,  dovendo anzi distogliere l'attenzione degli abbonati da questa incresciosa situazione del loro editore di riferimento, saranno costretti a prolungare di un'altra cinquantina di puntate, come minimo, la telenovela Raggi. Su una cosa però non ho preso abbagli: nello scrivere "ex comico" non pensavo a Grillo ma a Renzi.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Per la verità invece di un pezzo così articolato avevo chiesto 1 nome 1 di un aderente al PD che è stato indagato per aver messo in lista a Napoli persone a loro insaputa che poi era l'oggetto del tuo post iniziale .  Forse ti sei perso !! Saluti 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per commentare

È necessario essere registrati per poter lasciare un messaggio

Crea un account

Non sei ancora iscritto? Registrati subito


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui.


Accedi ora

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963