LUNA ROSSA! Stasera non perdetevi lo spettacolo

Stasera c'è un eclissi di Luna. La Terra si inteporrà tra il Sole e Luna, oscurandola. In realtà il nostro satellite naturale, pur cadendo interamente nel cono d'ombra della Terra (eclissi totale), continuerà ad essere visibile, illuminato dalla luce solare proveniente dalla Terra, e assumerà una suggestiva colorazione rossastra. I due corpi saranno in congiunzione rispetto al Sole, quindi, geometricamente, la Luna vedrà la faccia non illuminata della Terra. Tuttavia alcuni raggi passeranno, incurvati per effetto della rifrazione dell'atmosfera e poi riflessi verso la Luna dalla superficie terrestre. É il fenomeno per il quale continuiamo a vedere il Sole al tramonto quando è già sotto l'orizzonte, o lo vediamo all'alba quando non si è ancora elevato sopra l'orizzonte. In ambedue i casi il cielo ci appare rossastro. Per la stessa ragione la Luna in eclisse totale si tinge di rosso. Ciò è dovuto alla legge della diffusione di Rayleigh. Le particelle contenute nell'atmosfera diffondono i raggi solari in tutte le direzioni. L'intensità della luce diffusa è inversamente proporzionale alla quarta potenza della lunghezza d'onda. Per dimostrarlo basta ricordare che il campo elettromagnetico è prodotto da cariche accelerate (una carica ferma genera un campo elettrostatico; una corrente, ciò un moto uniforme di cariche, genera un campo magnetico). Dunque la radiazione e.m. emessa da un dipolo oscillante a frequenza f (cioè da una particella atmosferica investita da luce solare a frequenza f) è proporzionale alla derivata temporale seconda del momento di dipolo, e quindi al quadrato della frequenza. Dato che l'intensità è proporzionale al quadrato dell'ampiezza dell'onda diffusa, la cui lunghezza d'onda è inversamente proporzionale alla frequenza, abbiamo dimostrato la legge di Rayleigh. Normalmente il cielo ci appare azzurro, cioè del colore delle onde più corte dello spettro visibile, perché le onde più lunghe verranno diffuse molto meno per la suddetta legge. Però all'alba o al tramonto, o osservando la Luna in eclisse, restano visibili solo i raggi solari più diretti verso l'osservatore, cioè le onde lunghe meno diffuse (nel rosso), mentre non vediamo più le onde corte, filtrate e diffuse in tutte le direzioni secondo la legge di Rayleigh.

La Luna rossa sarà visibile dall'Italia tra le 21:30 e le 23:13, con il picco di visibilità alle 22:22. Saranno visibili anche alcuni pianeti. Munitevi di binocolo (possibilmente con cavalletto) e non perdetevi lo spettacolo. E tenete presente che l'evento di questa sera, 27 luglio 2018, era stato matematicamente previsto già 3000 anni fa dagli astronomi Caldei.

https://youtu.be/kbZIYV_3mWs

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

0 messaggi in questa discussione

Crea un account o accedi per commentare

È necessario essere registrati per poter lasciare un messaggio

Crea un account

Non sei ancora iscritto? Registrati subito


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui.


Accedi ora