Disastro Madia

Come sapete il Corpo Forestale dello Stato non esiste più. Dopo quasi due secoli di onorato servizio a tutela del nostro prezioso patrimonio boschivo, un governo "abusivo" di incompetenti e di incapaci decise di scioglierlo e di assorbirlo nell'Arma dei Carabinieri e in altri corpi (con una militarizzazione del personale pressoché forzata e incostituzionale secondo il TAR dell'Abruzzo, che ha sollevato la questione di legittimità davanti alla Consulta). La riforma, firmata dall'allora ministra Madia, prevedeva che l'accorpamento avrebbe portato un risparmio di 100 milioni in 3 anni. Ebbene, nel primo anno, il 2017, andarono fumo 140.000 ettari di boschi, il triplo del 2016, per circa 2 miliardi di danni. Questa estate sembra meno secca, ma la problematica fase transitoria dell'assorbimento dei Forestali nei Carabinieri, come si legge nell'articolo che allego, sembra tutt'altro che superata. Per giunta la riforma ha causato una ulteriore riduzione del personale a difesa dei boschi, che era già ampiamente sotto organico. Ma veniamo ai "risparmi". Leggiamo che il servizio di spegnimento svolto dagli elicotteri antincendio della ex Forestale è stato demandato dalle Regioni a soggetti privati, con una lievitazione dei costi fino a 20 volte. In Sicilia nel 2016 la convenzione con la Forestale costava 2,5 milioni. Nel 2018 la convenzione con i privati costa alla Regione 50 milioni. Inoltre, con il passaggio ai Carabinieri il costo di gestione degli elicotteri è raddoppiato. Insomma, un disastro della ministra Madia e uno dei tanti del governo Renzi. Non ci resta che sperare in un agosto piovoso e in un provvedimento del governo Conte che ripristini il Corpo Forestale, uno dei più versatili, efficienti e virtuosi, anche sotto il profilo economico.

https://www.laverita.***/eredita-di-renzi-2589551021.html

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

1 messaggio in questa discussione

10 ore fa, fosforo41 ha scritto:

Come sapete il Corpo Forestale dello Stato non esiste più. Dopo quasi due secoli di onorato servizio a tutela del nostro prezioso patrimonio boschivo, un governo "abusivo" di incompetenti e di incapaci decise di scioglierlo e di assorbirlo nell'Arma dei Carabinieri e in altri corpi (con una militarizzazione del personale pressoché forzata e incostituzionale secondo il TAR dell'Abruzzo, che ha sollevato la questione di legittimità davanti alla Consulta). La riforma, firmata dall'allora ministra Madia, prevedeva che l'accorpamento avrebbe portato un risparmio di 100 milioni in 3 anni. Ebbene, nel primo anno, il 2017, andarono fumo 140.000 ettari di boschi, il triplo del 2016, per circa 2 miliardi di danni. Questa estate sembra meno secca, ma la problematica fase transitoria dell'assorbimento dei Forestali nei Carabinieri, come si legge nell'articolo che allego, sembra tutt'altro che superata. Per giunta la riforma ha causato una ulteriore riduzione del personale a difesa dei boschi, che era già ampiamente sotto organico. Ma veniamo ai "risparmi". Leggiamo che il servizio di spegnimento svolto dagli elicotteri antincendio della ex Forestale è stato demandato dalle Regioni a soggetti privati, con una lievitazione dei costi fino a 20 volte. In Sicilia nel 2016 la convenzione con la Forestale costava 2,5 milioni. Nel 2018 la convenzione con i privati costa alla Regione 50 milioni. Inoltre, con il passaggio ai Carabinieri il costo di gestione degli elicotteri è raddoppiato. Insomma, un disastro della ministra Madia e uno dei tanti del governo Renzi. Non ci resta che sperare in un agosto piovoso e in un provvedimento del governo Conte che ripristini il Corpo Forestale, uno dei più versatili, efficienti e virtuosi, anche sotto il profilo economico.

https://www.laverita.***/eredita-di-renzi-2589551021.html

Cari forumisti , sono certo che anche voi , come il sottoscritto , vi sarete meravigliati, e non poco , nel dover prendere atto che il Re dei Bufalari, il forumista Fosforo , attinge e si nutre di notizie provenienti nuentepopodimenoche’ da un quotidiano , che a dispetto del nome , La Verita’ , e’ considerato il portatore sano delle Bufale. E’ un quotidiano diretto da Belpietro , quel giornalista che il  Cazzaro di Napoli ama definire Jena Ridens. Lo fa quando la Jena non e’ funzionale alle bufale del Cazzaro , senno’ diventa , sempre per il Cazzaro Partenopeo , fonte infinita di fanfaluche . Capirete quindi che una sinergia tra Cazzaro principe e fabbrica di bufale diventa spettacolo comico assicurato . Ed allora iniziamo : attenti pronti e via e c’è subito la prima : Il Cazzaro afferma :”Come sapete il Corpo Forestale dello Stato non esiste più “. Ahahahaha , ah siii Cazzaro ?? Chi te lo dice ?? Belpietro ??   Nossignori !! Esiste !! Non e’ stato smantellato un bel niente . E’ stato deciso di poter essere incorporato dal corpo dei Carabinieri e su base volontaria essendo uno un corpo civile mentre sotto i carabinieri diventavano dipendenti di un corpo militare . La seconda bufala e’ quella in cui il Cazzaro asserisce :” la militarizzazione e’ avvenuta in forma pressoché forzata e secondo il Tar dell’Abruzzo in forma incostituzionale”.  Eheh eh eh , Cazzaro , mo esageri . Sai che vuol dire volontaria ?? Che chi ha ritenuto di non aderire e’ rimasto civile . Mi scompiscio poi dal ridere quando annette un Potere al Tar che non ha . Il Tar dell’Abruzzo si e’ limitato solo a deliberare sulle modalità del passaggio e non sulla costituzionalità della riforma . Quello sarà compito della Consulta e ne riparleremo . Mio personale pronostico : La riforma ha i requisiti di costituzionalità e lo scopo per cui fu varata era giusto e legittimo . Abbiamo sempre detto che in Italia , a differenza degli altri paesi europei , troppi e costosi sono i corpi . Bisogna accorpare per avere più funzionalità e risparmi non indifferenti . La riforma lo fa . Utilizzando le stazioni già presenti sul territorio nazionale , accorpando , oltre il personale e le relative strutture anche le professionalità , le attrezzature ed i mezzi . Boschivi e non !! Va tenuto presente che sul piano degli incendi e’ già presente il corpo dei Vigili del Fuoco a cui e’ demandata l’opera degli spegnimenti . Gli altri debbono consentire la vigilanza e la presenza oltre che la repressione sul territorio . Repressione che come corpo forestale non potevano fare mentre come carabinieri si . Passo all’ultima bufala . Che poi non e’ una bufala ma un tentativo mistificatorio di mettere nello stesso calderone i risparmi della riforma con i costi sostenuti per la gestione annuale degli incendi e/o della gestione di tuttocio’ ad essa collegati . E’ una mistificazione !! Lo capirebbe anche Direttoretto !! I costi aumentano o diminuiscono in base agli eventi che si verificano . Più interventi maggiori spese , meno interventi meno spese . Si contraddice pure il Cazzaro quando si “augura” un agosto piovoso . Quindi lo sa ma deve fare sfoggio della solita calunnietta contro la Madia visto il fallimento della precedente contro lo stesso ex ministro. Nell’invitare  il Cazzaro ad aggiornare il contatore delle figure di mer da , auguro una buona giornata ai forumisti seri. 

1 persona mi piace questo

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per commentare

È necessario essere registrati per poter lasciare un messaggio

Crea un account

Non sei ancora iscritto? Registrati subito


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui.


Accedi ora