sbarco dicitti:sbarco consentito in violazione di ogni regola

I mezzi di informazione riferiscono che il noto Sergio Mattarella in ulteriore violazione della Costituzione, che egli ha l’obbligo primario di salvaguardare, continua a interferire negli affari del Governo e per di più in modo informale e inammissibilmente ufficioso.

In violazione di ogni regola, limite e criterio costituzionale egli, come riferisce la stampa e la televisione e come è comunque notizia diffusa e non smentita dal Capo del Governo, egli è intervenuto nella vicenda dei 67 africani condotti a Trapani dalla Nave “Diciotti” della nostra Guardia Costiera.

Siamo in presenza di un ulteriore gravissimo “vulnus” alla Costituzione, che nasconde non chiare finalità, specie se si considera che il noto Mattarella Sergio è rimasto muto e quasi nascosto quando la Repubblica italiana e il suo Governo venivano volgarmente insultati e minacciati da vertici istituzionali di altri Stati, a cominciare da quell’ineffabile personaggio di Emanuele Macron .lo dico io?? none,ma un professore SINAGRA  Professore ordinario di diritto delle Comunità europee presso la Facoltà di Scienze Politiche dell’Università degli Studi di Roma “La Sapienza”.

1 persona mi piace questo

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

8 messaggi in questa discussione

Ma il signor Mattarella non aveva telefonato al signor Conte?

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Inviata (modificato)

Avevo letto le critiche del prof. Augusto Sinagra (come di altri giuristi) in occasione del discusso e discutibile veto del capo dello Stato sulla nomina di Paolo Savona all'Economia. Il professore della Sapienza aveva scritto una lettera aperta a Mattarella, dai toni civili e rispettosi, e di cui sostanzialmente condividevo il contenuto. Come ho scritto e argomentato a suo tempo, anch'io ritengo che in quell'occasione il presidente della Repubblica sia uscito, e in modo non veniale, dai limiti definiti dalla Costituzione per le sue funzioni istituzionali. Tra queste non c'è la funzione di indirizzo politico del governo (che spetta al presidente del Consiglio ex art.95) e il veto su Savona era palesemente di natura politica.

http://www.imolaoggi.it/2018/05/11/prof-sinagra-lettera-aperta-a-mattarella/

L'intervento di Sinagra sul caso della nave Diciotti lo trovo invece non solo campato in aria (a meno che il professore non conosca dettagli della telefonata di Mattarella a Conte che noi non conosciamo, ma è da escludersi visto che cita come fonti stampa e tv), ma anche assolutamente irriguardoso, se non addirittura minaccioso, e condito da velate insinuazioni al limite dell'offesa. Nessuna critica razionale nel merito della vicenda in oggetto, solo deduzioni arbitrarie e incontrollato e sedimentato rancore personale. Leggete un po':

http://www.imolaoggi.it/2018/07/13/sbarco-dicotti-prof-sinagra-mattarella-ha-agito-in-violazione-di-ogni-regola-e-criterio-costituzionale/

Ma come può un giurista serio chiedere l'impeachment per una telefonata al premier, una delle tante, in cui verosimilmente il capo dello Stato chiedeva delucidazioni su un presunto conflitto di poteri all'interno del governo, innescato da un ministro molto invadente e impulsivo, nonché inesperto? Salvini e il prof. Sinagra dovrebbero capire che certe improvvide uscite e pretese nuocciono all'immagine delle istituzioni e del paese stesso, immagine che il capo dello Stato ha non solo il diritto ma il dovere di tutelare.

Ho cercato infor.mazioni su questo professore che ha dato quasi di matto contro il presidente della Repubblica e ho scoperto che è in età da pensione (77 anni), che era l'avvocato di un certo Licio Gelli, e che alle elezioni del 4 marzo era candidato per Casa Pound. Ah ecco.

Modificato da fosforo41

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
2 minuti fa, fosforo41 ha scritto:

Avevo letto le critiche del prof. Augusto Sinagra (come di altri giuristi) in occasione del discusso e discutibile veto del capo dello Stato sulla nomina di Paolo Savona all'Economia. Il professore della Sapienza aveva scritto una lettera aperta a Mattarella, dai toni civili e rispettosi, e di cui sostanzialmente condividevo il contenuto. Come ho scritto e argomentato a suo tempo, anch'io ritengo che in quell'occasione il presidente della Repubblica sia uscito, e in modo non veniale, dai limiti definiti dalla Costituzione per le sue funzioni istituzionali. Tra queste non c'è la funzione di indirizzo politico del governo (che spetta al presidente del Consiglio ex art.95) e il veto su Savona era palesemente di natura politica.

http://www.imolaoggi.it/2018/05/11/prof-sinagra-lettera-aperta-a-mattarella/

L'intervento di Sinagra sul caso della nave Diciotti lo trovo invece non solo campato in aria (a meno che il professore non conosca dettagli

scusa geometra la mia poco frequentazione dei banchi politici..ma so ancora fare 1+1: se il geppetto ha telefonato al conte,e subito dopo la nave è stata svuotata dai clandestini e dai ribelli.....è esatto i l mio calcolo 1+1=2????

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Lei al posto del primo ministro cosa avrebbe fatto Sig director?

Si sarebbe buttato dalla finestra sul ciottolato sottostante?

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
2 minuti fa, director12 ha scritto:

scusa geometra la mia poco frequentazione dei banchi politici..ma so ancora fare 1+1: se il geppetto ha telefonato al conte,e subito dopo la nave è stata svuotata dai clandestini e dai ribelli.....è esatto i l mio calcolo 1+1=2????

1+1=2 rappresenta qualcosa di lineare ma ricordati Kompagno che la linearità non è altro che una aspirazione umana. È anche una tua aspirazione Kompagno?

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Mi perdoni signor ildi_vino, l'aspirazione del signor director è sempre stata quella di sostituire l'acqua del Po con l'acquavite.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
9 minuti fa, director12 ha scritto:

scusa geometra la mia poco frequentazione dei banchi politici..ma so ancora fare 1+1: se il geppetto ha telefonato al conte,e subito dopo la nave è stata svuotata dai clandestini e dai ribelli.....è esatto i l mio calcolo 1+1=2????

Ma quali ribelli? Erano al massimo due su 67 che avranno alzato la voce per la paura di essere riconsegnati ai libici e l'equipaggio del rimorchiatore si era impaurito a sua volta. Scene del tutto consuete e comprensibili in casi come questo.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
3 minuti fa, ahaha.ha ha scritto:

Mi perdoni signor ildi_vino, l'aspirazione del signor director è sempre stata quella di sostituire l'acqua del Po con l'acquavite.

Ciascuno di noi ha le sue aspirazioni. Per esempio la grande aspirazione di Salvini è quella di fare il Magistrato senza essere stato tanto a stressarsi sui libri per prendere la laurea in Giurisprudenza e prepararsi a quella grande rottura di b.alle dei concorsi. 

Sarebbe, ad esempio, molto lineare che fosse il Ministro degli Interni a fare le indagini e gli ordini di cattura al posto di quegli antipaticissimi Magistrati che si è scoperto che sono tutti Komunisti.

E ancora più lineare quando decidono di mettere mano alle spese c'è della Lega. In questo caso sarebbe linearissimo senza dubbio alcuno che le decisioni fossero prese dal Ministro degli Interni.

Se ne deduce che non c'è niente di più bello e auspicabile della...linearità.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per commentare

È necessario essere registrati per poter lasciare un messaggio

Crea un account

Non sei ancora iscritto? Registrati subito


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui.


Accedi ora