ingaggio disgustoso

Ormai siamo oltre la follia. Pagare uno sportivo 30 milioni di euro – anche 3 sarebbero troppi, ma 30 è oltre l’irragionevole – è eticamente irresponsabile.

Fino a pochi anni fa, il rapporto tra lo stipendio medio e quello del calciatore più pagato era elevato – ora è disgustosamente fuori dalla realtà.

Non fatene una questione di tifo , fatene una questione di giustizia. Non serve essere comunisti per capire che non è moralmente giusta tutta questa diseguaglianza. E, almeno, inventasse la cura per il cancro…

Poi, magari, avremo milioni di precari che spendono il magro stipendio per fare l’abbonamento SKY. Il calcio moderno è lo specchio di una società profondamente malata.

Ad un dipendente medio italiano (lasciamo perdere i precari e i pensionati al minimo) occorrebbero 710 anni per arrivare alla somma che Ronaldo guadagnerà in un anno di Juve.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

5 messaggi in questa discussione

Ma dai...non lo sai che qui in Italia danno il Bonus a vita agli extracomunitari...hahaha :D

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

rendere  i  49 milioni  rubati  come  dice   la  sentenza   altrimenti colletta  tra  i celoduri  fino  al  raggiungimento   della  cifra

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Come spiego in altra discussione, gli Agnelli, non paghi di 7 scudetti consecutivi, invece di investire in nuovi modelli di auto per dare lavoro alle loro ultime fabbriche italiane (molte delle quali costruite con soldi pubblici), preferiscono investire nel calcio. Sono gente avida e vogliono a tutti i costi la Champions (e i relativi introiti da sponsor e premi). Considerando anche la vecchia Coppa dei Campioni, su 9 finali ne hanno perse 7 e le due vinte non fanno quasi testo. Una si giocò pro forma dopo la strage dell'Heysel, l'altra la vinsero fortunosamente ai rigori contro un Ajax che non era neanche la brutta copia dello squadrone dell'indimenticabile Cruijff. Ma il calcio è uno sport di squadra e, come dimostra il mondiale in corso, un singolo giocatore non è decisivo (a meno che non si chiami Maradona). Il volume d'affari del calcio europeo è stato gonfiato a dismisura dalla pubblicità e dalle televisioni, ma non è affatto cresciuto in popolarità né come livello tecnico. Ronaldo non vale Maradona ma nemmeno un Cruijff e forse nemmeno un Platini. Per comprare Maradona dal Barcellona, che all'epoca aveva appena 24 anni, il Napoli spese l'equivalente di 19 milioni di euro attuali. Oggi con questa cifra si acquista un buon panchinaro. Per il 33enne Ronaldo la Juve darà 112 milioni al Real Madrid. Tra quattro anni CR7 sarà alla fine del suo viale del tramonto ma prenderà ancora uno stipendio annuo netto di  31 milioni, cioè quanto prendono circa 2000 operai dell'ex gruppo Fiat. É chiaro che in un calcio così gonfiato e inflazionato vincono solo i ricchi. I ricchissimi club spagnoli e inglesi in Europa, la Juve in Italia (con il Milan di Berlusconi e l'Inter di Moratti fino a qualche anno fa). Alla lunga questo calcio diventa noioso. Con i 31 milioni di Ronaldo si pagano all'incirca tutti i giocatori di Spal e Benevento messi insieme. É assurdo un campionato dove giocano insieme Juve, Spal e Benevento. Bisognerebbe imporre un salary cap come nella NBA.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
11 ore fa, director12 ha scritto:

Fino a pochi anni fa, il rapporto tra lo stipendio medio e quello del calciatore più pagato era elevato – ora è disgustosamente fuori dalla realtà.

Non fatene una questione di tifo , fatene una questione di giustizia. Non serve essere comunisti per capire che non è moralmente giusta tutta questa diseguaglianza. E, almeno, inventasse la cura per il cancro…

Sarà colpa del caldo, ma mi trovo d'accordo con te...guarda un pò....

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Chi l'avrebbe detto che il signor director si sarebbe indignato per lo stipendio di un calciatore?

Forse un'anima c'è l'ha pure lui.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per commentare

È necessario essere registrati per poter lasciare un messaggio

Crea un account

Non sei ancora iscritto? Registrati subito


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui.


Accedi ora