Starbucks assumerà 10mila rifugiati come protesta contro Trump. In Italia chi lo farebbe?

La nota catena annuncia un piano di investimenti che avrà tra le priorità la contrattualizzazione degli immigrati "che hanno servito il Paese con le forze Usa come interpreti o personale di supporto". La decisione arriva in replica alla stretta sull'immigrazione annunciata dal presidente degli Stati Uniti. Una protesta corretta?

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

9 messaggi in questa discussione

Non credo che in Italia esistano aziende che possono permettersi di assumere diecimila persone

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Molto corretta. Intelligente anche. Invece che rispondere con proteste di piazza che lasciano il tempo che trovano, fanno qualcosa di concreto. Mi chiedo se Trump conosca la storia degli Stati Uniti...

In Italia non so se qualcuno l'avrebbe fatto, magari qualche imprenditore "illuminato" tipo Del Vecchio

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
34 minuti fa, ozu1980 ha scritto:

Non credo che in Italia esistano aziende che possono permettersi di assumere diecimila persone

magari non diecimila, ma anche mille basterebbe, non credo stia nei numeri la questione ma nell'idea

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
44 minuti fa, tomriddle72 ha scritto:

magari non diecimila, ma anche mille basterebbe, non credo stia nei numeri la questione ma nell'idea

quoto, non è la quantità, ognuno fa come può, ma l'idea va nella direzione giusta. Non limitiamoci alle proteste "a voce". Facciamo qualcosa di concreto!

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

infatti è un gesto molto simbolico, le 10mila assunzione infatti avverranno nel giro di 5 anni e nelle sedi sparse in tutto il mondo. ma starbucks non è l'unica corporate ad essersi ribellata a trump, anche google, facebook, airbnb, solo per chitarne alcune... come a dire che la fortuna di queste multinazionali stia proprio nella libera circolazione delle persone

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
4 minuti fa, aljadida5 ha scritto:

infatti è un gesto molto simbolico, le 10mila assunzione infatti avverranno nel giro di 5 anni e nelle sedi sparse in tutto il mondo. ma starbucks non è l'unica corporate ad essersi ribellata a trump, anche google, facebook, airbnb, solo per chitarne alcune... come a dire che la fortuna di queste multinazionali stia proprio nella libera circolazione delle persone

sono duemila all'anno, cioè 6 persone al giorno. non male

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

la mia domanda è: perchè in Italia lo dovrebbero fare?

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

a parte il fatto ke le Aziende di una certa rilevanza scappano e vanno all'estero, con la disoccupazione ke effettivamente c'é (solo uno diceva ke andava tutto a gonfie vele) sarebbe una vergogna lasciare a casa gli itaGliani x agevolare la massa extcmt o sedicente profuga.                                                

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
4 ore fa, crocy75 ha scritto:

La nota catena annuncia un piano di investimenti che avrà tra le priorità la contrattualizzazione degli immigrati "che hanno servito il Paese con le forze Usa come interpreti o personale di supporto". La decisione arriva in replica alla stretta sull'immigrazione annunciata dal presidente degli Stati Uniti. Una protesta corretta?

Abbiamo fatto di meglio..molto meglio:noi ne "assumiamo" almeno 170.000 all'anno!! vitto,alloggio,sanita',dentista,satelliti,tablet...tutto incluso!!

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per commentare

È necessario essere registrati per poter lasciare un messaggio

Crea un account

Non sei ancora iscritto? Registrati subito


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui.


Accedi ora

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963