la "buona scuola" renziana

MONSELICE. Salgono in cattedra all’istituto Cattaneo-Mattei due richiedenti asilo: sono gli africani Tamsir e Karamba, accolti dalla Rete Bassa Padovana , che ora affiancheranno gli insegnanti con lezioni di cultura africana .ma che k@@o di materie sono?? e con tutti i ragazzi italiani laureati a pieni voti,a spasso??? 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

6 messaggi in questa discussione

insegnamento della "cultura" africana in italia.qualcuno ne sa qualcosa?

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

ahahahahh  un   altra  bufala  per  il  diretto   solo   a  leggere  i  nomi  Karamba   Raffa....

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Evidentemente  in  quel  di  Monselice   non  ci  sono  personaggi   di  cotal  rispetto...  non    è  una  bufala  ma  i  due   hanno più  potenzialità  di mille  leghisti messi   assieme...tratto  dall'articolo  che  tu  hai  linkato...chi  è  l  ambecille ???   Forse   è  meglio  che  li leggi  gli  articoli  ops  non  ti  basta  leggere  deve  anche  capirli  cosa  che  mai   saprai  fare...

a  proposito  mi sembra   che   sia  ancora  della  riforma   della  Gelmini (  Moratti ) questa  norma...

Hanno un curriculum di tutto rispetto: Tamsir, che viene dal Gambia, è laureato in matematica e in lingua inglese all’Università delle Scienze sociali del Gambia, mentre Karamba, che parla l’italiano molto bene (ha un certificato A2), ha una laurea e un master di primo livello in Letteratura inglese e francese all’Università Chech Diop (Dakar-Senegal). Il progetto che li vede coinvolti, chiamato “Intercultura”, gode del sostegno finanziario del Fondo di solidarietà della Cariparo (80%) e della Caritas di Monselice (20%) ed è stato accolto con entusiasmo dal dirigente scolastico Nicola Soloni.

 

«L’idea», spiega Gloria Dicati di Bassa Padovana accoglie, «è nata perché nel corso del tempo siamo venuti a contatto con diversi richiedenti asilo e ci siamo accorti che possedevano molte competenze. La normativa attuale prevede che le scuole secondarie di secondo grado introducano il cosiddetto Clil (Content and Language Integrated Learning), ovvero lezioni in lingua straniera e sapendo che non tutti i professori sono in grado di portare avanti questo tipo di pratica, abbiamo proposto che queste lezioni potessero venire integrate da loro».

 

Modificato da pm610

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
4 minuti fa, pm610 ha scritto:

Evidentemente  in  quel  di  Monselice   non  ci  sono  personaggi   di  cotal  rispetto...  non    è  una  bufala  ma  i  due   hanno più  potenzialità  di mille  leghisti messi   assieme...tratto  dall'articolo  che  tu  hai  linkato...chi  è  l  ambecille ???   Forse   è  meglio  che  li leggi  gli  articoli  ops  non  ti  basta  leggere  deve  anche  capirli  cosa  che  mai   saprai  fare...

a  proposito  mi sembra   che   sia  ancora  della  riforma   della  Gelmini (  Moratti ) questa  norma...

Hanno un curriculum di tutto rispetto: Tamsir, che viene dal Gambia, è laureato in matematica e in lingua inglese all’Università delle Scienze sociali del Gambia, mentre Karamba, che parla l’italiano molto bene (ha un certificato A2), ha una laurea e un master di primo livello in Letteratura inglese e francese all’Università Chech Diop (Dakar-Senegal). Il progetto che li vede coinvolti, chiamato “Intercultura”, gode del sostegno finanziario del Fondo di solidarietà della Cariparo (80%) e della Caritas di Monselice (20%) ed è stato accolto con entusiasmo dal dirigente scolastico Nicola Soloni.

 

«L’idea», spiega Gloria Dicati di Bassa Padovana accoglie, «è nata perché nel corso del tempo siamo venuti a contatto con diversi richiedenti asilo e ci siamo accorti che possedevano molte competenze. La normativa attuale prevede che le scuole secondarie di secondo grado introducano il cosiddetto Clil (Content and Language Integrated Learning), ovvero lezioni in lingua straniera e sapendo che non tutti i professori sono in grado di portare avanti questo tipo di pratica, abbiamo proposto che queste lezioni potessero venire integrate da loro».

 

mentre i nostri laureati non hanno un curriculum di rispetto,vro?? e poi,cosi' blasonati sono profughi? e iffine,che c'azzecca insegnare la cultura africana?? qui siamo ancora in italian..nono stante voi di sx

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Quelli  come  te   no certamente meglio  loro   che   100.000  come  te

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per commentare

È necessario essere registrati per poter lasciare un messaggio

Crea un account

Non sei ancora iscritto? Registrati subito


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui.


Accedi ora

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963