Renzi è il resto di niente

Matteo Renzi è tornato. Ed è subito guerra. Lo ha fatto a Rimini il 28 gennaio, all’assemblea nazionale del partito di cui è ancora segretario. A sentirlo, sembra non si sia mai allontanato dalla politica. Stesse ciarle, stesse faccette, stessa presunzione, stessa arroganza. Si sarebbe dovuto ritirare a far altro se avesse perso il referendum della riforma costituzionale. Lo aveva detto lui stesso. E’ rimasto, forse perché non ha trovato altro da fare. Nei primi giorni del dopo dimissioni da presidente del consiglio si è fatto riprendere in un supermercato col carrello della spesa. Una versione domestica che, in regime di maschilismo, lo avrebbe condannato senza appello, quale homo inutilis; oggi, in regime di pari opportunità al rovescio, è come una medaglia al valore.

https://rinabrundu.com/2017/01/29/renzi-e-il-resto-di-niente/

gentiloni2.jpg

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

1 messaggio in questa discussione

Gigi Montonato? Mai sentito prima d'ora. Ma ho letto l'articolo integrale e l'ho trovato ineccepibile, logico, godibilissimo. Senza dubbio il più illuminante, il più completo, il migliore articolo che abbia mai letto sull'homo inutilis di Rignano (definizione perfetta). Meglio anche degli articoli di Travaglio, Damilano, Flores d'Arcais e Montanari. Eugenio Scalfari, se vuole cominciare a capire chi è Renzi, se è un pifferaio o se è l'erede di Cavour e Giolitti, dovrebbe leggere Montonato.

Ringraziamenti e saluti

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per commentare

È necessario essere registrati per poter lasciare un messaggio

Crea un account

Non sei ancora iscritto? Registrati subito


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui.


Accedi ora