ULTIMA GENIALATADELDIMEJO

Fermi tutti! Giggino il grande ha la soluzione per i "poveri che non arrivano alla fine del mese": internet gratis per mezz'ora al giorno per i meno abbienti.

E voi che pensavate che non avevano soluzioni i peppisti... tsè!

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

35 messaggi in questa discussione

4 ore fa, pm610 ha scritto:

Fermi tutti! Giggino il grande ha la soluzione per i "poveri che non arrivano alla fine del mese": internet gratis per mezz'ora al giorno per i meno abbienti.

E voi che pensavate che non avevano soluzioni i peppisti... tsè!

Battuta fuori luogo la tua. Mezz'ora al giorno di internet gratis agli indigenti non risolverà il problema della povertà e della disuguaglianza (per quello è previsto il cosiddetto reddito di cittadinanza) ma aiuterebbe milioni di connazionali a sentirsi un po' meno emarginati. E magari qualcuno troverebbe lavoro tramite la rete. Un provvedimento, giusto, opportuno, sacrosanto, di sinistra. Che io implementerei a costo zero obbligando i concessionari telefonici a regalare mezz'ora, meglio ancora un'ora o due di connessione a tutti i poveri assoluti. Che nel 2017 hanno superato i 5 milioni, come oggi ci informa l'Istat, che precisa che si tratta del record assoluto dal 2005 cioè da quando è partita la rilevazione di questo indicatore. Un'altra bella eredità lasciata dai governi del Pd. Il record della povertà e della disuguaglianza! E questo sarebbe un partito di sinistra? Per i suoi disastri epocali questo partito non merita nulla di meno dell'ESTINZIONE. Spero che alla prossima Assemblea nazionale di luglio qualche delegato serio presenti l'unica mozione seria ormai possibile: L'AUTOSCIOGLIMENTO del partito. Nel 2017 perfino la Grecia è cresciuta più di noi. 

Saluti

P.S. Secondo l'Istat le famiglie sotto la soglia di povertà assoluta sono circa 1,8 milioni. Un buon tablet o smartphone made in Italy prodotto su larga scala può costare, al netto dell'IVA, 100 euro o anche meno. Il che vuol dire che con appena 180 milioni, pari grosso modo al costo, tutto incluso, di un singolo caccia F-35, potremmo aprire una finestra sul mondo in tutte le famiglie povere del paese. 

 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Già perchè  uno  povero  è  attrezzato  per  avere  internet  vero  ?  Già   magari   a Napoli  rinunciano alla  pagnotta  per  andare  allo s tadio. Comunque   ti rendo  noto   che    chi  si reca  nelle  biblioteche  almeno qui  da  me  ha PC e  internet  gratis....

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

L'immagine può contenere: testo

2 persone è piaciuto questo

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Le promesse elettorali sono un conto in banca esagerato....si tramutano in rimborsi elettorali....

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Signori scusatemi, sembra facile collegarsi ad internet, anzi è facile per chi ha avuto la possibilità di avere, prima di tutto i soldi per l'acquisto di un computer o di uno smartphone e poi qualcuno che gli ha insegnato ad usarli, ma, parlando di poveri, immagino che pochi di loro siano in grado di saper usare tali strumenti.

Se ne deduce che oltre a regalare la connessione  e lo strumento, bisognerà provvedere anche agli istruttori, con la speranza che lo strumento non venga venduto prima che arrivi l'istruttore.

Dubito pure, sebbene continui a predicare:" prima gli italiani", che il super esperto delle connessioni, ossia il signor director, si possa prestare a fare l'istruttore per almeno cinque minuti, per evidente supremazia propagandistica.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
13 ore fa, fosforo41 ha scritto:

Battuta fuori luogo la tua. Mezz'ora al giorno di internet gratis agli indigenti non risolverà il problema della povertà e della disuguaglianza (per quello è previsto il cosiddetto reddito di cittadinanza) ma aiuterebbe milioni di connazionali a sentirsi un po' meno emarginati. E magari qualcuno troverebbe lavoro tramite la rete. Un provvedimento, giusto, opportuno, sacrosanto, di sinistra. Che io implementerei a costo zero obbligando i concessionari telefonici a regalare mezz'ora, meglio ancora un'ora o due di connessione a tutti i poveri assoluti. Che nel 2017 hanno superato i 5 milioni, come oggi ci informa l'Istat, che precisa che si tratta del record assoluto dal 2005 cioè da quando è partita la rilevazione di questo indicatore. Un'altra bella eredità lasciata dai governi del Pd. Il record della povertà e della disuguaglianza! E questo sarebbe un partito di sinistra? Per i suoi disastri epocali questo partito non merita nulla di meno dell'ESTINZIONE. Spero che alla prossima Assemblea nazionale di luglio qualche delegato serio presenti l'unica mozione seria ormai possibile: L'AUTOSCIOGLIMENTO del partito. Nel 2017 perfino la Grecia è cresciuta più di noi. 

Saluti

P.S. Secondo l'Istat le famiglie sotto la soglia di povertà assoluta sono circa 1,8 milioni. Un buon tablet o smartphone made in Italy prodotto su larga scala può costare, al netto dell'IVA, 100 euro o anche meno. Il che vuol dire che con appena 180 milioni, pari grosso modo al costo, tutto incluso, di un singolo caccia F-35, potremmo aprire una finestra sul mondo in tutte le famiglie povere del paese. 

 

Sei il solito inconsapevole idio ta !! Uno che la dignità non sa manco dove sta di casa . Sono proprio curioso quale sarà il tuo punto di approdo. Nel frattempo fai ridere . Non solo me , vedo !! 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
7 ore fa, pm610 ha scritto:

L'immagine può contenere: testo

Diciamo che il bonus studenti è stata una vergognosa mancetta elettorale per prendere voti; se avevano soldi da spendere quei soldi li potevano usare per fare borse di studio a favore di studenti bisognosi e meritevoli…..   evidentemente premiare il merito non era fra gli obbiettivi del passato governo, c'era la "buona scuola"   ma che evidentemente quella scuola non premiando il merito  era  "buona"  solo di nome...

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
9 ore fa, pm610 ha scritto:

Già perchè  uno  povero  è  attrezzato  per  avere  internet  vero  ?  Già   magari   a Napoli  rinunciano alla  pagnotta  per  andare  allo s tadio. Comunque   ti rendo  noto   che    chi  si reca  nelle  biblioteche  almeno qui  da  me  ha PC e  internet  gratis....

 

2 ore fa, ahaha.ha ha scritto:

Signori scusatemi, sembra facile collegarsi ad internet, anzi è facile per chi ha avuto la possibilità di avere, prima di tutto i soldi per l'acquisto di un computer o di uno smartphone e poi qualcuno che gli ha insegnato ad usarli, ma, parlando di poveri, immagino che pochi di loro siano in grado di saper usare tali strumenti.

Se ne deduce che oltre a regalare la connessione  e lo strumento, bisognerà provvedere anche agli istruttori, con la speranza che lo strumento non venga venduto prima che arrivi l'istruttore.

Dubito pure, sebbene continui a predicare:" prima gli italiani", che il super esperto delle connessioni, ossia il signor director, si possa prestare a fare l'istruttore per almeno cinque minuti, per evidente supremazia propagandistica.

Signori, lasciamo perdere il pidino rinkoglionito dalla faziosità, cui l'ultima scoppola elettorale ha messo fuori uso pure gli ultimi neuroni superstiti. Ma meraviglia che due forumisti seri e intelligenti come voi non capiscano che nel 2018 la povertà e la disuguaglianza vanno combattute (in Italia e nel mondo) anche sul piano culturale e tecnologico, abolendo prima di tutto quel digital divide che è l'equivalente dell'analfabetismo del secolo scorso. Come ho scritto nel mio precedente post, ciò si potrebbe ottenere, a un costo minimo per lo Stato, semplicemente regalando ai poveri assoluti una connessione internet e  un tablet o uno smartphone economico. Dite che non sarebbero capaci di usarli? Suvvia! C'è l'obbligo scolastico, quindi queste persone saranno in grado di leggere le istruzioni (magari esposte in modo un po' più chiaro e dettagliato di quelle allegate agli apparecchi commerciali), connettersi a internet (in pochi secondi) e affacciarsi a una finestra sul mondo. Il che li farà sentire meno emarginati e forse gli offrirà delle opportunità concrete. State certi che è molto più difficile insegnare a un analfabeta a leggere e a scrivere che insegnare a un alfabeta a navigare in rete con un tablet. Per non parlare del fatto che, visto l'andamento dell'indicatore, chi oggi è sotto la soglia di povertà assoluta potrebbe benissimo essere un diplomato o perfino un laureato caduto in miseria e che non è più in grado di pagare la connessione e/o di acquistare un apparecchio nuovo. Saluti

 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
1 ora fa, fosforo41 ha scritto:

 

Signori, lasciamo perdere il pidino rinkoglionito dalla faziosità, cui l'ultima scoppola elettorale ha messo fuori uso pure gli ultimi neuroni superstiti. Ma meraviglia che due forumisti seri e intelligenti come voi non capiscano che nel 2018 la povertà e la disuguaglianza vanno combattute (in Italia e nel mondo) anche sul piano culturale e tecnologico, abolendo prima di tutto quel digital divide che è l'equivalente dell'analfabetismo del secolo scorso. Come ho scritto nel mio precedente post, ciò si potrebbe ottenere, a un costo minimo per lo Stato, semplicemente regalando ai poveri assoluti una connessione internet e  un tablet o uno smartphone economico. Dite che non sarebbero capaci di usarli? Suvvia! C'è l'obbligo scolastico, quindi queste persone saranno in grado di leggere le istruzioni (magari esposte in modo un po' più chiaro e dettagliato di quelle allegate agli apparecchi commerciali), connettersi a internet (in pochi secondi) e affacciarsi a una finestra sul mondo. Il che li farà sentire meno emarginati e forse gli offrirà delle opportunità concrete. State certi che è molto più difficile insegnare a un analfabeta a leggere e a scrivere che insegnare a un alfabeta a navigare in rete con un tablet. Per non parlare del fatto che, visto l'andamento dell'indicatore, chi oggi è sotto la soglia di povertà assoluta potrebbe benissimo essere un diplomato o perfino un laureato caduto in miseria e che non è più in grado di pagare la connessione e/o di acquistare un apparecchio nuovo. Saluti

 

Ahahahaga , nessuna scoppola elettorale ( che non c’è stata ) semmai parlerei di sconfitta anche prevista ma non nei termini propagandati dalla stampa , può cambiare il corso della storia che ha stabilito che sei un perfetto idio ta rancoroso .  Hai definito mancetta elettorale gli 80 euro mensili ed il bonus per gli studenti ed “esalti “ da stratosferico ebe te la mezz’ora di internet gratis non si sa bene a chi ne avrà diritto. Stai diventando peggio di Direttoretto . Con una differenza , che a te ti trombano pure ma moglie anche ora che e’ anzianotta ma che te probabilmente non soddisfi più . Probabilmente da tempo. Immemore !! 

1 persona mi piace questo

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
4 ore fa, etrusco1900 ha scritto:

Diciamo che il bonus studenti è stata una vergognosa mancetta elettorale per prendere voti; se avevano soldi da spendere quei soldi li potevano usare per fare borse di studio a favore di studenti bisognosi e meritevoli…..   evidentemente premiare il merito non era fra gli obbiettivi del passato governo, c'era la "buona scuola"   ma che evidentemente quella scuola non premiando il merito  era  "buona"  solo di nome...

Certo   come  no,  perchè  la   falstax oppure  il RdC    non  sono mancette   , sono  mancione,   poi  se  si  guarda  bene  ad  ogni  provvedimento  ci  si  può  trovare  una  alternativa  migliore. Comunque    so  che  le  borse  di  studio ci  sono  per  i  meritevoli.  In  quanto  alla   buona  scuola  vedo  che  la  stanno  smontando ma  guarda  un  pò  proprio dalla  parte  migliore   sia  mai...

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
7 minuti fa, pm610 ha scritto:

Comunque    so  che  le  borse  di  studio ci  sono  per  i  meritevoli.  In  quanto  alla   buona  scuola  vedo  che  la  stanno  smontando ma  guarda  un  pò  proprio dalla  parte  migliore   sia  mai...

Forse tu sei giovane e non hai mai sentito palare del presalario agli universitari (se fai ricerche su google trovi tutto)  poi il presalario sparì….. evidentemente per quanto riguarda l'aiuto agli studenti meritevoli le cose erano più progredite decine di anni fa rispetto ad oggi… le borse di studio ci sono per i meritevoli, peccato che siano poche, i soldi dati  a pioggia  a tutti i diciottenni forse sarebbe stato meglio e più educativo per tutti  (mandare il messaggio che chi studia è premiato)  se quei  fossero stati usati per borse di studio agli studenti meritevoli e bisognosi; per quanto riguarda la buona scuola ci sono cose come l'alternanza scuola lavoro che  non si sa bene a cosa servano e che  sanno tanto di impostazione "ideologica"  

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Già  ma  c'era  anche  il  sei  politico   ma   a  proposito   quanto  è  durato e  chi  lo  ha  tolto  il  presalario ?  Scuola  e   lavoro    lo fanno  in  quasi  tutta  l' Europa  se  non erro  ma  se  poi   qualcuno  ne  approfitta  non  è certo  colpa   della legge ma  di certi  prenditori  che   magari  votano....  In  quanto  alle  borse  di  studio  che  andavano  ai  meritevoli e  bisognosi  te  le  scordi da  sempre   sono  andate   a  chi  meno  ne  aveva  bisogno e  di  questo  ti  garantisco che  era  così...

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
1 minuto fa, pm610 ha scritto:

In  quanto  alle  borse  di  studio  che  andavano  ai  meritevoli e  bisognosi  te  le  scordi da  sempre   sono  andate   a  chi  meno  ne  aveva  bisogno e  di  questo  ti  garantisco che  era  così...

Questo è un altro aspetto del problema, tu sai che ogni concorso o esame si può taroccare, se tu sei un esaminatore a un concorso e vuoi avvantaggiare o svantaggiare un candidato, se lo vuoi avvantaggiare quando vedi che su un argomento il candidato non è preparato velocemente passi ad altro e quando trovi un argomento sul quale il candidato è preparato insisti su quello e fa andare bene l'esame, viceversa se vedi che il candidato è bene preparato su un argomento passi ad altro finche non trovi un argomento sul quale non è ben preparato, insisti su quello e fai andare male l'esame, poi ci sono i concorsi dove "ufficialmente" per non influenzare gli esaminatori volutamente non è presente il nome del candidato sul testo o compito che deve esser esaminato, il nome è scritto a parte su una busta ; semplice sostituire il foglio dentro la busta, poi ci sono i concorsi dove che deve vincere sa in anticipo le domanda che gli verranno fatte, poi ci sono i concorsi fatti su misura per chi li deve vincere…. se le borse di studio andavano a chi non  ne aveva bisogno vuol dire che c'era del "marcio" in chi le assegnava...

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
3 minuti fa, etrusco1900 ha scritto:

Questo è un altro aspetto del problema, tu sai che ogni concorso o esame si può taroccare, se tu sei un esaminatore a un concorso e vuoi avvantaggiare o svantaggiare un candidato, se lo vuoi avvantaggiare quando vedi che su un argomento il candidato non è preparato velocemente passi ad altro e quando trovi un argomento sul quale il candidato è preparato insisti su quello e fa andare bene l'esame, viceversa se vedi che il candidato è bene preparato su un argomento passi ad altro finche non trovi un argomento sul quale non è ben preparato, insisti su quello e fai andare male l'esame, poi ci sono i concorsi dove "ufficialmente" per non influenzare gli esaminatori volutamente non è presente il nome del candidato sul testo o compito che deve esser esaminato, il nome è scritto a parte su una busta ; semplice sostituire il foglio dentro la busta, poi ci sono i concorsi dove che deve vincere sa in anticipo le domanda che gli verranno fatte, poi ci sono i concorsi fatti su misura per chi li deve vincere…. se le borse di studio andavano a chi non  ne aveva bisogno vuol dire che c'era del "marcio" in chi le assegnava...

Cioè  la  colpa   è del  PIDDI  ma  ora  tutto  cambia  vero  ?  ma  leggiti   questo  interessante  articolo  non  di  oggi  e  poi   vedi ...https://www.lettera43.it/it/articoli/economia/2017/09/17/ricordo-dolceamaro-del-presalario-di-fanfaniana-memoria/213685/

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
34 minuti fa, etrusco1900 ha scritto:

Forse tu sei giovane e non hai mai sentito palare del presalario agli universitari (se fai ricerche su google trovi tutto)  poi il presalario sparì….. evidentemente per quanto riguarda l'aiuto agli studenti meritevoli le cose erano più progredite decine di anni fa rispetto ad oggi… le borse di studio ci sono per i meritevoli, peccato che siano poche, i soldi dati  a pioggia  a tutti i diciottenni forse sarebbe stato meglio e più educativo per tutti  (mandare il messaggio che chi studia è premiato)  se quei  fossero stati usati per borse di studio agli studenti meritevoli e bisognosi; per quanto riguarda la buona scuola ci sono cose come l'alternanza scuola lavoro che  non si sa bene a cosa servano e che  sanno tanto di impostazione "ideologica"  

Ritengo che la cultura vada incentivata, soprattutto fra i giovani. La cultura non è solo quello che si studia sui libri, la cultura è anche un museo, un libro, un concerto, un viaggio. La cultura deve essere per tutti, e non solo per quelli bravi a scuola.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
19 ore fa, fosforo41 ha scritto:

Battuta fuori luogo la tua. 

Saluti

P.S. Secondo l'Istat le famiglie sotto la soglia di povertà assoluta sono circa 1,8 milioni. Un buon tablet o smartphone made in Italy prodotto su larga scala può costare, al netto dell'IVA, 100 euro o anche meno. Il che vuol dire che con appena 180 milioni, pari grosso modo al costo, tutto incluso, di un singolo caccia F-35, potremmo aprire una finestra sul mondo in tutte le famiglie povere del paese. 

 

Risposta  assurda  da  uno  che  purtroppo  è obluminato  e  non  riesce  più  nemmeno ad  essere   obbiettivo ed  onesto...  certo  che   vuoi  uno  che  non  riesce   a  mettere   insieme il  pranzo  con  la  cena  , ma  il  più delle   volte  manco  il  pranzo  pensa  ad  internet e  farà  salti  di  gioia  per la  mezzora  regalata.  In  quanto  al RdC per ammissione   degli stessi grulli  non  lo vedranno mai attuato...

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
10 minuti fa, pm610 ha scritto:

...  certo  che   vuoi  uno  che  non  riesce   a  mettere   insieme il  pranzo  con  la  cena  , ma  il  più delle   volte  manco  il  pranzo  pensa  ad  internet 

Non di solo pane vivrà l'uomo...

E che mi dici di quei bambini che vivono in famiglie povere, italiane e straniere, prive di connessione Internet? Come si sentiranno rispetto ai loro compagni di scuola che stanno sui social e che fanno le ricerche e i compiti a casa con l'ausilio della Rete? Uno spreco inutile e un flop è stata la mancetta elettorale ai 18enni, costo circa 300 milioni di euro, ma la gran parte non sono stati spesi. 

 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
10 minuti fa, fosforo41 ha scritto:

Non di solo pane vivrà l'uomo...

E che mi dici di quei bambini che vivono in famiglie povere, italiane e straniere, prive di connessione Internet? Come si sentiranno rispetto ai loro compagni di scuola che stanno sui social e che fanno le ricerche e i compiti a casa con l'ausilio della Rete? Uno spreco inutile e un flop è stata la mancetta elettorale ai 18enni, costo circa 300 milioni di euro, ma la gran parte non sono stati spesi. 

 

Quei  bambini  manco sanno  cosa  sia  il  PC o  lo  smartetc  comunque  resta  una  presa  in  giro  elettorale.  Muoiono  di  fame     non  dimenticarlo  e  con  la  mezzora  di  internet  non  si  sazia   nessuno...ops   ma   non  è  come   quella   che  con  la   cultura  non  si  mangia   di  questo  sono  sicuro.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
5 minuti fa, pm610 ha scritto:

Quei  bambini  manco sanno  cosa  sia  il  PC o  lo  smartetc  comunque  resta  una  presa  in  giro  elettorale.  Muoiono  di  fame     non  dimenticarlo  e  con  la  mezzora  di  internet  non  si  sazia   nessuno...ops   ma   non  è  come   quella   che  con  la   cultura  non  si  mangia   di  questo  sono  sicuro.

In Italia nessuno muore di fame, si muore di emarginazione e di mancanza di opportunità.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

L'immagine può contenere: testo

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

L'immagine può contenere: testo

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
51 minuti fa, pm610 ha scritto:

L'immagine può contenere: testo

50 milioni di Italiani sono in povertà assoluta… ma il passato governo, non se ne era accorto?.... una cosa sono quello che raccontavano le televisioni, altra cosa quello che la gente vedeva e provava sulla propria pelle girando per le strade; che la gente anziché credere a quello che raccontava la televisione cambiava canale non se ne erano accorti?.... e si meravigliano di aver perso  le elezioni?

P.S.  su internet ci sarebbe da parlare parecchio, sapete cos'è la fibra ottica? è un filo di materiale vetroso dentro il quale anziché la corrente passa la luce, la fibra ottica VERA è quella che arriva sino all'appartamento del cliente, invece spacciano per fibra quello che fibra non è, tipo connessioni via radio con scatolotti vari (ricordate gli spot televisivi?… qui prende.. anche qui prende… )  connessioni magari veloci, ma  che non   sono fibra anche se gli danno questo nome, oppure la fibra fino agli armadi stradali e poi il filo di rame "doppino di rame" sino all'abitazione del cliente distante svariate centinaia di metri dall'armadio…  poi per ampliare a tutti gli Italiani l'uso di internet, oltre mezz'ora gratis occorrerebbe abbassare le tariffe per tutti, magari con incentivi, si potrebbe  inoltre dare, compreso nel prezzo dell'abbonamento,  la portante adsl a tutte le line telefoniche tradizionali ,  togliendo di mezzo, facendo cioè scomparire le linee solo voce  in modo da dare la possibilità a tutti  di navigare in internet  (magari a bassa velocità) anche a chi non ha la fibra.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
1 ora fa, etrusco1900 ha scritto:

50 milioni di Italiani sono in povertà assoluta… ma il passato governo, non se ne era accorto?.... una cosa sono quello che raccontavano le televisioni, altra cosa quello che la gente vedeva e provava sulla propria pelle girando per le strade; che la gente anziché credere a quello che raccontava la televisione cambiava canale non se ne erano accorti?.... e si meravigliano di aver perso  le elezioni?

P.S.  su internet ci sarebbe da parlare parecchio, sapete cos'è la fibra ottica? è un filo di materiale vetroso dentro il quale anziché la corrente passa la luce, la fibra ottica VERA è quella che arriva sino all'appartamento del cliente, invece spacciano per fibra quello che fibra non è, tipo connessioni via radio con scatolotti vari (ricordate gli spot televisivi?… qui prende.. anche qui prende… )  connessioni magari veloci, ma  che non   sono fibra anche se gli danno questo nome, oppure la fibra fino agli armadi stradali e poi il filo di rame "doppino di rame" sino all'abitazione del cliente distante svariate centinaia di metri dall'armadio…  poi per ampliare a tutti gli Italiani l'uso di internet, oltre mezz'ora gratis occorrerebbe abbassare le tariffe per tutti, magari con incentivi, si potrebbe  inoltre dare, compreso nel prezzo dell'abbonamento,  la portante adsl a tutte le line telefoniche tradizionali ,  togliendo di mezzo, facendo cioè scomparire le linee solo voce  in modo da dare la possibilità a tutti  di navigare in internet  (magari a bassa velocità) anche a chi non ha la fibra.

Errore madornale la privatizzazione di una azienda strategica come Telecom. Il più grave errore di Prodi nella sua carriera. Un danno enorme all'azienda e al paese. 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per commentare

È necessario essere registrati per poter lasciare un messaggio

Crea un account

Non sei ancora iscritto? Registrati subito


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui.


Accedi ora