Un italiano sotto i 10" netti nei 100 metri!

Inviata (modificato)

Mentre guardiamo distrattamente un malinconico Mondiale senza gli azzurri (per la prima volta dopo 50 anni), una bellissima notizia per lo sport italiano arriva dall'atletica leggera. Al meeting di Madrid il giovanissimo milanese (di origini sarde) Filippo Tortu (20 anni appena compiuti) ha corso i 100 piani in 9"99 giungendo secondo in una gara di altissimo livello, superato solo dal cinese Su Bingtian che con 9"91 ha uguagliato il miglior tempo stagionale al mondo. Con questo fantastico risultato Pippo Tortu stabilisce due record: è il nuovo primatista italiano nella specialità regina dell'atletica, 29 anni dopo il 10"01 del mitico Pietro Mennea (Universiadi di Città del Messico 1979, all'epoca fu anche primato europeo, nella stessa manifestazione l'indimenticabile barlettano stabilì il primato mondiale sui 200, quel memorabile 19"72 che è tuttora record europeo) ed è il primo italiano a scendere sotto la barriera dei 10 secondi. Questo ragazzo ha un talento eccezionale e la personalità del campione. Aveva promesso di fare il record a Madrid un mese fa e ha mantenuto la parola. Può realmente essere l'erede del grandissimo Mennea. Anche Mennea esplose a 20 anni, quando alle Olimpiadi di Monaco del 1972 conquistò una stupefacente medaglia di bronzo sui 200 alle spalle dell'inarrivabile sovietico Valerij Borzov e del formidabile americano Larry Black. Ma Pietro, me lo ricordo bene, all'epoca era davvero un grissino e per tutta la carriera dovette compensare le lacune di un fisico tutt'altro che eccezionale con un impegno incessante e stoico nell'allenamento. Mentre Tortu sembra decisamente più dotato da Madre Natura. Per ora si è cimentato soprattutto sui 100, dove la concorrenza mondiale è fortissima, ma a mio avviso può fare grandi cose anche sui 200. Lo vedremo alla prova agli Europei di Berlino in agosto.

Modificato da fosforo41

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

2 messaggi in questa discussione

Una piccola correzione: il record di Mennea sui 100 ha resistito per 39 anni (e non 29 come avevo scritto). Mentre il 19"72 sui 200 è tuttora, dopo 39 anni, primato italiano ed europeo. 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Non vedo l'ora di vederlo sui 200: ha solo vent'anni , tutto potenziale e con un fisico da centometrista ancora da scolpire. Gli ultimi velocisti ci hanno insegnato che l'attività va aventi anche scavallando i 30 anni....sperando, senza brutti aiutini.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per commentare

È necessario essere registrati per poter lasciare un messaggio

Crea un account

Non sei ancora iscritto? Registrati subito


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui.


Accedi ora