Benetton la delocalizzazione e i barconi con il marchio

"Benetton è uno degli esempi più cristallini dell’ipocrisia della sinistra buonista. Pionieri della propaganda globalista e multietnica fin dagli anni ’80, i Benetton sono stati tra i primi in Italia a spostare la produzione nel terzo mondo per sfruttare la manodopera dei nuovi schiavi senza diritti. Già all’inizio degli anni 2000 arrivarono le prime denunce sulle condizioni dei terzisti che in Cina lavoravano per conto di Benetton senza nessuna tutela sindacale, insieme ai sospetti (fondati) di sfruttamento di lavoro minorile nelle fabbriche (sempre dei terzisti) in Turchia e Nordafrica. Per Benetton la delocalizzazione è una prassi consolidata, come dimostra la chiusura degli stabilimenti veneti e l’apertura in Croazia negli anni 2000 e il successivo spostamento in Serbia del 2011. Per capire di cosa stiamo parlando su 7500 dipendenti di Benetton Group solo 2500 lavorano in Italia, tra i terzisti 7.400 su oltre 27 mila.

Ma il caso più eclatante resta senza dubbio quello del crollo del Rana Plaza in Bangladesh, dove circa 1100 operai, impiegati in questa fabbrica-alveare senza i requisiti minimi di sicurezza, trovarono la morte. Tra le macerie spuntarono fuori i capi Benetton e solo così si scoprì che l’azienda “veneta” utilizzava gli schiavi del Bangladesh per la produzione. Benetton inizialmente non volle dare nessun risarcimento e solo dopo un lungo tira e molla acconsentì a risarcire le famiglie delle vittime con 970 dollari a testa. E questi sono quelli che pensano di farci la morale mettendo il proprio marchio sulla foto di un barcone?"

Scrive Davide Di Stefano, se è vero dovrebbero davvero evitare di fare la morale...

https://www.ilprimatonazionale.it/approfondimenti/benetton-che-sfrutta-gli-schiavi-del-terzo-mondo-ci-fa-la-morale-sui-migranti-87744/

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

3 messaggi in questa discussione

E ci vengono a fare la morale loro?

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

ma come? Sono i primi ad usarli senza tutele sindacali e sicurezza e poi fanno questi manifesti? Ma ci prendono in giro?

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

hanno chiuso in Italia vanno  in bangladesh e ci fanno la morale buonista sui barconi?

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per commentare

È necessario essere registrati per poter lasciare un messaggio

Crea un account

Non sei ancora iscritto? Registrati subito


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui.


Accedi ora