TORNA IL BUONSENSO?

dopo i soldi dati "a tappeto"  a tutti i diciottenni poco prima delle elezioni per prendere i voti, soldi spesi magari per andare a concerti o in discoteca, ci si comincia a chiedere se non fosse meglio spendere quei soldi  in modo mirato per dare borse di studio a studenti bisognosi e meritevoli: viene in mente il presalario agli studenti universitari che esisteva alla fine degli anni 60 e che fu poi abolito ;  navigando in rete ho trovato questo interessante articolo  che si meraviglia del ritorno del buonsenso http://www.repubblica.it/politica/2018/06/16/news/mibact_taglio_app18_cultura_ascani_pd_bonisoli_inqualificabile-199188143/?ref=RHPPLF-BH-I0-C4-P5-S1.4-T1

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

4 messaggi in questa discussione

17 ore fa, etrusco1900 ha scritto:

dopo i soldi dati "a tappeto"  a tutti i diciottenni poco prima delle elezioni per prendere i voti, soldi spesi magari per andare a concerti o in discoteca, ci si comincia a chiedere se non fosse meglio spendere quei soldi  in modo mirato per dare borse di studio a studenti bisognosi e meritevoli: viene in mente il presalario agli studenti universitari che esisteva alla fine degli anni 60 e che fu poi abolito ;  navigando in rete ho trovato questo interessante articolo  che si meraviglia del ritorno del buonsenso http://www.repubblica.it/politica/2018/06/16/news/mibact_taglio_app18_cultura_ascani_pd_bonisoli_inqualificabile-199188143/?ref=RHPPLF-BH-I0-C4-P5-S1.4-T1

Completamente d'accordo. Negli ultimi 24 anni, con qualche breve parentesi, l'Italia è stata governata da due televenditori che ci hanno lasciato 2312 miliardi di debito pubblico e condizioni di sostanziale arretratezza rispetto alla media dei paesi sviluppati in molteplici settori, non ultimo l'istruzione. Mi dai anche lo spunto per una battuta: un tappetaro non poteva che distribuire soldi "a tappeto".

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Siete solo 2 poveretti : a) ebe ti e faziosi b) semianalfabeti e disinformati . 

COSA SI PUÒ ACQUISTARE

 

Il bonus di 500 euro per i 18enni nati nel 1999, nel 2000 e nel 2001 può essere usato per acquistare: libri, audiolibri, ebook, biglietti/abbonamenti per concerti, teatro, danza, cinema, musei, monumenti e parchi e biglietti d’ingresso singoli per fiere, festival e circhi e per l'acquisto di musica registrata, nonché di corsi di musica, di teatro o di lingua straniera.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
5 ore fa, mark222220 ha scritto:

Siete solo 2 poveretti : a) ebe ti e faziosi b) semianalfabeti e disinformati . 

COSA SI PUÒ ACQUISTARE

 

Il bonus di 500 euro per i 18enni nati nel 1999, nel 2000 e nel 2001 può essere usato per acquistare: libri, audiolibri, ebook, biglietti/abbonamenti per concerti, teatro, danza, cinema, musei, monumenti e parchi e biglietti d’ingresso singoli per fiere, festival e circhi e per l'acquisto di musica registrata, nonché di corsi di musica, di teatro o di lingua straniera.

E' STATA UNA SCELTA COMPLETA,ENTE SBAGLIATA, quei soldi anziché esser usati per libri audiolibri...concerti..  danza  ANDAVANO USATI PER FORNIRE BORSE DI STUDIO A STUDENTI BRAVI E BISOGNOSI

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
11 minuti fa, etrusco1900 ha scritto:

E' STATA UNA SCELTA COMPLETA,ENTE SBAGLIATA, quei soldi anziché esser usati per libri audiolibri...concerti..  danza  ANDAVANO USATI PER FORNIRE BORSE DI STUDIO A STUDENTI BRAVI E BISOGNOSI

Non è stata affatto una scelta sbagliata, ma  voi dovete sempre e comunque lamentarvi, anche quando non ce n'è motivo. Concordo sul fornire borse di studio a studenti bravi e bisognosi, ma perchè non incentivare alla cultura anche chi magari non è così bravo oppure ha poca voglia? Un museo non è cultura? Un libro non è cultura? Anche la musica è cultura, anche la lingua, anche un monumento, e pure l'arte è cultura.  Bisogna far avvicinare i giovani alla cultura, che non è solo quella imparata sui libri di scuola. 

Togliere il bonus significa disincentivare la cultura, tenere lontani i giovani dai libri e dai musei.  Ma è evidente che questo sia il desiderio di questo governo!  

 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per commentare

È necessario essere registrati per poter lasciare un messaggio

Crea un account

Non sei ancora iscritto? Registrati subito


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui.


Accedi ora

© Italiaonline S.p.A. 2022Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963