Aids ecco l'untore, foto e nome diffuse dalla polizia per avvisare le altre vittime

Ancona. Untore dell’Hiv, la polizia diffonde nome e foto: si chiama Claudio Pinti.
Claudio Pinti aveva scoperto undici anni fa di essere positivo. È stata la sua attuale compagna a sporgere denuncia, dopo aver scoperto di essere stata contagiata. L’uomo adescava le donne sopratutto sulle chat online. La polizia ha deciso di pubblica nome e foto proprio per il rilevante interesse pubblico” del caso. Si parla di oltre duecento ragazze che potrebbero essere state volutamente infettate con il virus dell’Hiv. Il caso (che ricorda quello del romano Valentino Talluto) sta provocando un’enorme preoccupazione tra le donne del posto.

https://www.fanpage.it/ancona-untore-dellhiv-polizia-diffonde-nome-e-foto-si-chiama-claudio-pinti/



 

untore aids.jpg

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

4 messaggi in questa discussione

Allora speriamo che crepi presto.Almeno non farà più danni.

 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Bel figlio di buona donna.

Pare che in dieci anni abbia s.c.o.p.a.t.o. circa 200 ragazze....... Neppure si chiamasse Rocco. 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Inviata (modificato)

... ma ste 200 donne, nn 20 bensì, ripeto, 200, erano così affamate x andare con uno conosciuto su delle chat e soprattutto, senza nessuna protezione?  se poi ste 200 son state di altrettanta gamba larga con altri 200 incontrati su altre chat, sai ke epidemia!

Modificato da uvabianca111

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
Il 10/7/2018 in 19:17 , uvabianca111 ha scritto:

... ma ste 200 donne, nn 20 bensì, ripeto, 200, erano così affamate x andare con uno conosciuto su delle chat e soprattutto, senza nessuna protezione?  se poi ste 200 son state di altrettanta gamba larga con altri 200 incontrati su altre chat, sai ke epidemia!

xDxD

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per commentare

È necessario essere registrati per poter lasciare un messaggio

Crea un account

Non sei ancora iscritto? Registrati subito


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui.


Accedi ora