MA QUALE INVASIONE ?

Invasione  ?   Solo  per  dementi   imboniti...una  bella  propaganda   per  nascondere   le    grandi  magagne  lasciate e  create   da  quelli  che  fanno tale  propaganda.

https://www.ilpost.it/2018/06/12/dati-italia-immigrazione/amp/?__twitter_impression=true

I dati sui migranti in Italia, una volta per tutte

Per contestualizzare meglio le discussioni di questi giorni, e districarsi meglio fra "l'Europa ci ha lasciati soli" e "stiamo subendo un'invasione"

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

11 messaggi in questa discussione

Nel 2001

https://www.istat.it/it/files/2012/04/stranieri.pdf

in Italia avevamo 1.300.000 stranieri abitualmente dimoranti .

Alla data del 31 dicembre 2017

https://www.istat.it/it/files//2018/06/bilanciodemografico2018.pdf

in Italia abbiamo 5.144.000 stranieri abitualmente dimoranti .

Non esiste nessuna invasione.

Quasi dimenticavo:

IO SONO ELVIS PRESLEY

Buona lunga opposizione di inquisiti di sinistra a tutti

 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Inviata (modificato)

caneabbaiante    ovvero  il  nulla  assoluto  torna a  cuccia  votante  da  sempre  il  pregiudicato  piduista... ROSICA  AAAAAMMMMMMMBBBBBECCCILLLLLE

MA   NEL 2011   ERANO  QUASI  4.000.000

TI   RICORDO  CHE  L'ULTIMA   STABILIZZAZIONE  LA  HA  FATTA  IL TUO SGOVERNO MALDESTRO. 

POI  SE  I REGOLARI  LI  CONSIDERI   INVASORI   BEH  TU   SEI  UN  PIRATA  OSTROGOTO

Modificato da pm610

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Inviata (modificato)

 In Italia risiedono persone di circa 200 nazionalità: nella metà dei casi si tratta di cittadini europei (oltre 2,6 milioni). La cittadinanza più rappresentata è quella rumena (23,1%) seguita da quella albanese (8,6%)

 

Grafico andamento popolazione stranieri Italia

Modificato da pm610

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
46 minuti fa, pm610 ha scritto:

TI   RICORDO  CHE  L'ULTIMA   STABILIZZAZIONE  LA  HA  FATTA  IL TUO SGOVERNO MALDESTRO.

La regolarizzazione fu fatta per togliere dalla clandestinità le decine di migliaia di badanti prevalentemente provenienti da pesi dell'est Europa, fu una cosa giusta e necessaria; di questa regolarizzazione tentarono di approfittarne decine di migliaia di Africani , consigliati non si sa bene da chi ........che ovviamente non avevano niente a che fare con le badanti e che non avendo titolo si videro respinta la richiesta; il problema dei flussi migratori ha un nome, si chiama Africa, un continente immenso, reso povero dallo sfruttamento secolare delle potenze coloniali (l'Italia ci provò nel ventennio ma gli Inglesi, i Francesi, gli Olandesi ci bloccarono non perché fossero buoni e contro il colonialismo  - semplicemente volevano magiare solo loro - e vedevano nell'Italia un concorrente), c'è chi crede che sia possibile risolvere il problema trasferendo milioni di Africani in Europa e chi cerca di approfittare della situazione come la Francia che ha destabilizzato la Libia per prendersi i giacimenti di petrolio che erano controllati dall'Italia rifilando alla nostra nazione le conseguenze negative di quell'intervento militare; per quanto riguarda i dati statistici taroccati (tu citi dati del 2011)  ci ha provato anche la Gruber , nella trasmissione dove intervistava Salvini, rifilando dati di anni precedenti, ma Salvini aveva i dati del 2018  con   numeri ben diversi.. 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
6 minuti fa, etrusco1900 ha scritto:

La regolarizzazione fu fatta per togliere dalla clandestinità le decine di migliaia di badanti prevalentemente provenienti da pesi dell'est Europa, fu una cosa giusta e necessaria; di questa regolarizzazione tentarono di approfittarne decine di migliaia di Africani , consigliati non si sa bene da chi ........che ovviamente non avevano niente a che fare con le badanti e che non avendo titolo si videro respinta la richiesta; il problema dei flussi migratori ha un nome, si chiama Africa, un continente immenso, reso povero dallo sfruttamento secolare delle potenze coloniali (l'Italia ci provò nel ventennio ma gli Inglesi, i Francesi, gli Olandesi ci bloccarono non perché fossero buoni e contro il colonialismo  - semplicemente volevano magiare solo loro - e vedevano nell'Italia un concorrente), c'è chi crede che sia possibile risolvere il problema trasferendo milioni di Africani in Europa e chi cerca di approfittare della situazione come la Francia che ha destabilizzato la Libia per prendersi i giacimenti di petrolio che erano controllati dall'Italia rifilando alla nostra nazione le conseguenze negative di quell'intervento militare; per quanto riguarda i dati statistici taroccati (tu citi dati del 2011)  ci ha provato anche la Gruber , nella trasmissione dove intervistava Salvini, rifilando dati di anni precedenti, ma Salvini aveva i dati del 2018  con   numeri ben diversi.. 

ma  cosa  centra  ?    Nulla  serve   siete   imboniti   e  nulla  più .  Frammischiate   regolari  che    lavorano e  sono venuti  per  altri  motivi  con  persone  che  scappano  da  guerre,  da regimi e  dalla  fame   come  scappavano  i ns   migranti,  l'unica  colpa  è  che  la  costa  più  vicina  è  l'  Italia  ed  invece   che  prendervela  con  chi  ha   firmato  un trattato  che  ci  messo   nei guai e  questo era  Maroni ed  innegabile o  chi  non  vuole   prendersi  la sua  parte  di  responsabilità li definite   feccia   e /o criminali.   Il resto  è fuffa  per  ebeti,

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

 

Clandestini” africani? No, sporchi italiani

 

Violenti, eccitabili, accoltellatori

Si suppone che l’Italiano sia un grande criminale. È un grande criminale. L’Italia è prima in Europa con i suoi crimini violenti. (…) Il criminale italiano è una persona tesa, eccitabile, è di temperamento agitato quando è sobrio e ubriaco furioso dopo un paio di bicchieri. Quando è ubriaco arriva lo stiletto. (…) Di regola, i criminali italiani non sono ladri o rapinatori – sono accoltellatori e assassini.

dal “New York Times”, 14 maggio 1909

 

La differenza nell’odore

Non sono, ecco, non sono come noi. La differenza sta nell’odore diverso, nell’aspetto diverso, nel modo di agire diverso. Dopotutto non si possono rimproverare. Oh, no. Non si può. Non hanno mai avuto quello che abbiamo avuto noi. Il guaio è…. che non ne riesci a trovare uno che sia onesto.

Richard Nixon, presidente degli Stati Uniti d’America, 1973

 

Aglio, scimmie, sporcizia

Nella stessa stanza trovai scimmie, bambini, uomini e donne, con organetti e stampi di gesso, tutti ammucchiati insieme (…); un caos di suoni e una combinazione di odori derivanti da aglio, scimmie e dalle persone più sporche. Erano, senza eccezione, la popolazione più sozza che avessi mai incontrato.

descrizione del quartiere italiano da Charles Loring Brace, “The Dangerous Classes of New York”,

 

Cartelli criminali, tutti italiani

Oggi il cuore del crimine organizzato negli Stati Uniti consta di 24 *** che operano come cartelli criminali nelle grandi città di tutto il paese. I loro membri sono esclusivamente di origine italiana, sono in costante comunicazione tra loro, e il loro insinuante funzionamento è assicurato dalla presenza di un corpo nazionale di capi.

Dalla Relazione della President’s Commission on Law Enforcement and Administration of Justice, Usa, 1967

 

Distruttori del mercato del lavoro americano

Una grande percentuale degli immigrati stranieri che si sono riversati in questo paese negli ultimi anni sono cattolici, e una grande percentuale di loro vengono dagli strati più bassi dell’Italia. La politica del Klan (Ku Klux Klan ndr ) è di fermare il flusso degli indesiderabili così da evitare la distruzione del mercato del lavoro americano.

da “Principles and Purposes of the K.K.K.”

 

Attentano a moralità e civiltà

Noi protestiamo contro l’ingresso nel nostro Paese di persone i cui costumi e stili di vita abbassano gli standard di vita americani e il cui carattere, che appartiene a un ordine di intelligenza inferiore, rende impossibile conservare gli ideali più alti della moralità e civiltà americana.

Reports of the Immigration Commission, Usa, 1911

 

Nullafacenza e vile devozione

La popolazione italiana che brulica da queste parti, macchia due volte il pavé del sobborgo rivoluzionario. Essa rappresenta la nullafacenza; rappresenta anche la vile devozione e mollezza nel pieno della sfacciataggine parigina e della blasfemia popolare.

da “La religion des Italiens vue par l’écrivain Jules Vallès. Cronique publiée dan la France” 1882

 

Terrore transalpino risse e coltellate

Il quartiere di Spalen a Bale è diventato negli ultimi anni una vera colonia di operai transalpini. La sera soprattutto queste strade hanno un vero profumo di terrore transalpino. Gli abitanti si intasano, cucinano e mangiano pressoché in comune in una saletta rivoltante. Ma quello che è più grave è che alcuni *** di italiani si assembrano in certi posti dove intralciano la circolazione e occasionalmente danno vita a risse che spesso finiscono a coltellate.

da “La Suisse”, Ginevra, 17 agosto 1898
in “Liberazione” del 15 agosto 2009

 

PER  NON  DIMENTICARE

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
5 minuti fa, pm610 ha scritto:

l'unica  colpa  è  che  la  costa  più  vicina  è  l'  Italia

Non è vero che la costa più vicina è l'Italia, i porti più vicini e sicuri sono quelli della Tunisia, nazione che non è in guerra con nessuno, senza citare Malta  oppure i porti Libici di partenza;  non dimentichiamoci che questi "migranti" non è che sono stati deportati in Libia, in quella nazione ci sono andati volontariamente, caso mai si potrebbe aiutare il governo Libico a rimpatriare questi migranti nelle nazioni Africane di provenienza. 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Inviata (modificato)

Già  dimentichi  che   Malta  è  un  isoletta , ce  li  vuoi  mandare  tutti  lì  ?   La  Turchia  la  stanno  pagando  perchè   non  ne  mandi  degli  altri   ahahahahah  e  tu   li  vorresti  cosa  ?? Ovvero  creare  un problema    ancor  più  grande   di  quello  che   già  è.  

 

Modificato da pm610

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
2 ore fa, pm610 ha scritto:

Già  dimentichi  che   Malta  è  un  isoletta

Anche l'Italia è una nazione territorialmente piccola piccola, il continente Africa lo vuoi mandare tutto qui? forse ha ragione l'onorevole Meloni, occorre un intervento "solidale" di tutta la Nato e va fatto un blocco navale; non dimentichiamoci che le navi delle ong rendono i barconi con i relativi  motori agli scafisti per essere utilizzati per futuri viaggi, spesso spengono le strumentazioni elettroniche per diventare invisibili ed entrare nelle acque libiche, se gli scafisti sapessero che le navi pronte per fare le staffette non ci sono l'affare migranti  per loro finirebbe,  poi quando si prende a bordo un naufrago si porta nel porto più vicino e i porti più vicini sono quelli Africani tipo Tunisia nazione che non è in guerra con nessuno, invece li portano in Italia , ricordo di aver visto filmati relativi a Lampedusa dove sugli autobus destinati a prenderli era stampata con la vernice la scritta "benvenuti"  , la ex sindaco dell'isola era stata messa nella direzione nazionale del PD come segno di riconoscimento e gli abitanti dell'isola di Lampedusa come ringraziamento non l'hanno rieletta, segno che anche a Lampedusa non tutti sono d'accordo con quell'atteggiamento ideologico e quelle scritte....

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

MA  NON  VALE  LA  PENA  RISPONDERTI

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per commentare

È necessario essere registrati per poter lasciare un messaggio

Crea un account

Non sei ancora iscritto? Registrati subito


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui.


Accedi ora