da che pulpito vien la predica

La posizione del governo italiano sui migranti “è da vomitare”: lo ha detto il portavoce del partito di maggioranza francese La République En Marche del presidente Emmanuel Macron, Gabriel Attal, intervistato questa mattina dalla tv Public Sénat.ok...ma ai signori francesi che risulta alla frontiera (che non dovrebbe esserci) di ventimiglia???

1 persona mi piace questo

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

2 messaggi in questa discussione

... il francese pensi al vomito ke ha procurato a noi itaGliani con le sue ca*ga*te a XXmiglia e Bardonekkia quando respinsero e tuttora respingono sta massa invasiva ed invadente ke sarebbe crepata in mare o assiderata nella neve.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Inviata (modificato)

Supponiamo che uno yacht battente bandiera norvegese, un lussuoso Pershing da 108 piedi e 8000 cavalli, affondi nel Canale di Sicilia dove si trovava per una battuta di pesca sportiva, e che i naufraghi, una ventina di biondi, abbronzati e ben pasciuti extracomunitari (la Norvegia è fuori dall'UE), vengano recuperati casualmente da una Ong. Questa li trasporta, in base al diritto internazionale, al porto più vicino, un porto italiano. Ma lo trova chiuso per ordine di Salvini: i ricchi vichinghi vengono respinti in alto mare come potenziali invasori, come dei poveracci qualsiasi, nigeriani o eritrei. A quel punto farà bene o no il governo norvegese a portare l'Italia davanti a una Corte internazionale? E questa farà bene o no a infliggerci una pesante sanzione per violazione del diritto internazionale? Ci sarà poco da fare: dopo la figura dimerda dovremo anche pagare. Ecco, esattamente questo poteva accaderci se il nuovo premier spagnolo, un socialista mandato dalla provvidenza, non fosse venuto in soccorso dei migranti dell'Aquarius e del giocatore d'azzardo Salvini. Ma non dimentichiamo che prima di lui un altro leader del Partito Socialista Operaio, el senor Zapatero, fece letteralmente sparare sui migranti e purtroppo non è finito in manette davanti a un Tribunale internazionale. Mentre la Francia, con quello che ha fatto e che fa al confine, tra Ventimiglia e Bardonecchia, deve solo vergognarsi e tacere. Chiudere la frontiera è come e più che chiudere i porti. Il governo Conte dovrebbe convocare l'ambasciatore francese. 

Modificato da fosforo31

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per commentare

È necessario essere registrati per poter lasciare un messaggio

Crea un account

Non sei ancora iscritto? Registrati subito


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui.


Accedi ora