L'euro non è più irreversibile, parola di Draghi. Votereste un ritorno alla Lira?

Non sono antieuropeista, mi piace l'idea di un mercato unico, circolazione di professionalità ed esperienze. Ma una cosa è da dire, il cambio lira/euro ci ha ammazzato! E tornare indietro forse forse... Beh io un pensiero ce lo farei!

1 persona mi piace questo

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

35 messaggi in questa discussione

pensarci ci si può anche pensare, ma per uscire, sempre secondo Draghi, bisogna cacciare 359 miliardi, bruscolini proprio!

la vedo difficile onestamente

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

ah adesso anche Draghi inizia ad aprire all'idea… poi noi grillino siamo dei pazzi visionari eh!

Modificato da jbarnes

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
36 minuti fa, albcosta ha scritto:

pensarci ci si può anche pensare, ma per uscire, sempre secondo Draghi, bisogna cacciare 359 miliardi, bruscolini proprio!

la vedo difficile onestamente

sì ma infatti, il problema è proprio questo, l'italexit è impossibile!

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
47 minuti fa, albcosta ha scritto:

pensarci ci si può anche pensare, ma per uscire, sempre secondo Draghi, bisogna cacciare 359 miliardi, bruscolini proprio!

la vedo difficile onestamente

siamo sempre lì. Ne parlavo anche in un altro topic sulle pensioni. Questo Paese è ammanettato, questo non si può fare perché mancano i soldi, quello non si può fare perché mancano i soldi... la situazione è sconfortante

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

volete dire che andremo al supermercato con lo zaino pieno di lire?

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

se riportassero i prezzi ai tempi di 15 anni fa sì

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
2 minuti fa, pierino-17 ha scritto:

se riportassero i prezzi ai tempi di 15 anni fa sì

manda una mail a prodi!! grazie a lui 1 euro= millelire!! per non parlare della tassa "europea"..suo scoperta per entrare in europa,e quindi lavorare meno e guadagnare di piu'!! difatti.....

1 persona mi piace questo

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

se non riportano i prezzi a 15 anni fa, a cosa serve tornare alla lira?

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

 

1 ora fa, albcosta ha scritto:

pensarci ci si può anche pensare, ma per uscire, sempre secondo Draghi, bisogna cacciare 359 miliardi, bruscolini proprio!

la vedo difficile onestamente

Hai presente Francesco Ferrucci?

"Vile tu uccidi un uomo morto?"

Ecco quello sarebbe il risultato.

Se non altro ora abbiamo qualche speranza, tipo Lazzaro ben inteso.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
2 minuti fa, ahaha.ha ha scritto:

se non riportano i prezzi a 15 anni fa, a cosa serve tornare alla lira?

non sono un esperto di economia... forse potrebbe agevolare le esportazioni?

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

balle

meglio la lira, sempre. dicono che ci sarà chaos per farti spaventare è un piano dei corrotti politici

1 persona mi piace questo

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

torneremo alla lira sicuramente.

E' indispensabile però che chi ci vuol tornare gridi più forte degli altri.....siamo o non siamo i soliti pecoroni che vanno dove vuole il "buon" pastore?

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Tornare alla lira ?? Ma vi scordati che non valeva un piffero??? Sarebbe un altro ingrasso per i soliti... Ma forse scordate che a gestire l' euro c' erano proprio quelli che oggi sono contro ? Ovvero quelle destre sia in Europa sia in Italia che non lo hanno saputo gestire e in Italia han permesso che le mille lire diventassero un Euro.

Modificato da pm610

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
1 ora fa, director12 ha scritto:

manda una mail a prodi!! grazie a lui 1 euro= millelire!! per non parlare della tassa "europea"..suo scoperta per entrare in europa,e quindi lavorare meno e guadagnare di piu'!! difatti.....

Guarda che a governare all ' entrata nell' Euro c' era la destra con la lega alleata. Povero senza memoria

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
5 minuti fa, pm610 ha scritto:

Guarda che a governare all ' entrata nell' Euro c' era la destra con la lega alleata. Povero senza memoria

vedi,pinotto,non cercare di fare il gioccheto delle 3 carte...non attacca!! siete stati VOI benpensanti delle sx europee a volere questo skifo di euro!!! fine delle trasmissioni!! passo e chiudo egrg. losoio21!! 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
1 ora fa, director12 ha scritto:

vedi,pinotto,non cercare di fare il gioccheto delle 3 carte...non attacca!! siete stati VOI benpensanti delle sx europee a volere questo skifo di euro!!! fine delle trasmissioni!! passo e chiudo egrg. losoio21!! 

Che lo sappia tu ho dei grossi dubbi. Vero è che l' Euro fu messo in campo da Ciampi e Prodi .Salvò l' Italia dal fallimento. Come  è altrettanto vero che a gestirlo e portarci ad oggi sono state le destre e la lega. I giochini maldestri non reggono alla realtà dei fatti

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Con il passaggio all'euro non ci fù la dovuta attenzione, con il fido emilio che diceva poi che potevano fare tutto a doppio.....ora tornando alla lira i prezzi rimarrebbero come con l'euro e sarebbe un ulteriore salasso, draghi se lo può permettere ma l'italiano no.

1 persona mi piace questo

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
3 ore fa, pm610 ha scritto:

Tornare alla lira ?? Ma vi scordati che non valeva un piffero??? Sarebbe un altro ingrasso per i soliti... Ma forse scordate che a gestire l' euro c' erano proprio quelli che oggi sono contro ? Ovvero quelle destre sia in Europa sia in Italia che non lo hanno saputo gestire e in Italia han permesso che le mille lire diventassero un Euro.

credo che si stia facendo confusione mille lire non sono mai diventate un euro, magari fosse stato così, ma purtroppo sono state quasi 2mila lire a diventare un euro. Inoltre la gestine del rapporto paritario di cambio Euro Lira 1 = 1932,27 se non sbaglio(e non sbaglio) fu proprio quel geniaccio di Prodi, perchè contrariamente a quanto tu affermi la parità monetaria delle valute europee partecipanti all'eurozona era stata studiate e comcordata una decina di anni prima che l'euro entrasse ufficialmente in possesso dei cittadini ma era già considerata moneta valida a tutti gli effetti a livello bacario e scambi internazionali da parecchio tempo. Questo ad di là di destre e sinistre che si scambiano insulti e colpe. Altro che stadio...

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
10 ore fa, refusi ha scritto:

credo che si stia facendo confusione mille lire non sono mai diventate un euro, magari fosse stato così, ma purtroppo sono state quasi 2mila lire a diventare un euro. Inoltre la gestine del rapporto paritario di cambio Euro Lira 1 = 1932,27 se non sbaglio(e non sbaglio) fu proprio quel geniaccio di Prodi, perchè contrariamente a quanto tu affermi la parità monetaria delle valute europee partecipanti all'eurozona era stata studiate e comcordata una decina di anni prima che l'euro entrasse ufficialmente in possesso dei cittadini ma era già considerata moneta valida a tutti gli effetti a livello bacario e scambi internazionali da parecchio tempo. Questo ad di là di destre e sinistre che si scambiano insulti e colpe. Altro che stadio...

Appunto parità monetaria se per i tedeschi l euro costo due marchi .Si ricorda quanto valeva un Marco al cambio con le lire ? La parità viene facile. Resta il fatto che a gestire poi l' entrata dell' euro fu Berlusconi con la lega alleata e li fu permesso che le mille lire, ma non per tutto/i , diventassero un Euro ovvero quasi duemila lire.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
50 minuti fa, pm610 ha scritto:

Appunto parità monetaria se per i tedeschi l euro costo due marchi .Si ricorda quanto valeva un Marco al cambio con le lire ? La parità viene facile. Resta il fatto che a gestire poi l' entrata dell' euro fu Berlusconi con la lega alleata e li fu permesso che le mille lire, ma non per tutto/i , diventassero un Euro ovvero quasi duemila lire.

Testardo come un mulo e con i paraocchi. Fu il Governo Berlusconi a gestire l'immissione sul mercato dell'euro ma il rapporto monetario fra euro e lira era stato stabilito in fase di studio perecchi anni prima. Quello che successe dopo  è solo una logica conseguenza di mercato, l'euro si è parificato alle monete forti danneggiando le più deboli portando il potere di acquisto in Italia e non solo, ma anche in Spagna e Grecia ad una drastica riduzione. Cerchiamo di essere seri e obbiettuvi e non giocare sempre a scaricabarile.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
55 minuti fa, refusi ha scritto:

Testardo come un mulo e con i paraocchi. Fu il Governo Berlusconi a gestire l'immissione sul mercato dell'euro ma il rapporto monetario fra euro e lira era stato stabilito in fase di studio perecchi anni prima. Quello che successe dopo  è solo una logica conseguenza di mercato, l'euro si è parificato alle monete forti danneggiando le più deboli portando il potere di acquisto in Italia e non solo, ma anche in Spagna e Grecia ad una drastica riduzione. Cerchiamo di essere seri e obbiettuvi e non giocare sempre a scaricabarile.

Non per nulla il burattino_somaro passa dal vecchio al nuovo forum, portandosi dietro tutte le sgrammaticature, dialettica infantile e bufale che lo hanno reso uno zimbello da spernacchiare.

somari si nasce e si pasce.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
1 ora fa, refusi ha scritto:

Testardo come un mulo e con i paraocchi. Fu il Governo Berlusconi a gestire l'immissione sul mercato dell'euro ma il rapporto monetario fra euro e lira era stato stabilito in fase di studio perecchi anni prima. Quello che successe dopo  è solo una logica conseguenza di mercato, l'euro si è parificato alle monete forti danneggiando le più deboli portando il potere di acquisto in Italia e non solo, ma anche in Spagna e Grecia ad una drastica riduzione. Cerchiamo di essere seri e obbiettuvi e non giocare sempre a scaricabarile.

Il testardo e  con  i  paraocchi  sei tu.   Il governo  berlusconi  permise   che  l' Euro diventasse  e  sostituisse  le  mille  lire   ancora  non  l'hai capito la  valutazione   è tuttaltra  cosa.   Cosa  buona  e  giusta ,  con  la  parità  che   era  stabilita  in  base  alla valutazione  di tutte  le  monete ed  era  appunto  quella   che  non  solo  Prodi  accettò, ma   è  incredibile   che  voi destri  ancora  credete  alle  panzane   berlusconiane...

https://www.ecb.europa.eu/ecb/legal/pdf/c_41219981231it00010002.pdf

Modificato da pm610

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
20 ore fa, tomriddle72 ha scritto:

Non sono antieuropeista, mi piace l'idea di un mercato unico, circolazione di professionalità ed esperienze. Ma una cosa è da dire, il cambio lira/euro ci ha ammazzato! E tornare indietro forse forse... Beh io un pensiero ce lo farei!

http://www.ilfattoquotidiano.it/2016/01/18/quelli-che-leuro-era-giusto-ma-il-cambio-era-sbagliato/2385235/

Vorrei sommessamente far osservare che purtroppo questi sono ragionamenti da bar, e per chiarirlo, ahimè, è necessario fare un piccolo sforzo: quello di ricordarsi come funzionava il Sistema monetario europeo (SME) prima dell’entrata nell’euro. Credo che lo sforzo valga la pena di farlo, perché permette di capire una volta per tutte due cose non banali:

 

1. che il cambio a 1936,27 lire per un euro non saltò fuori dal nulla e

2. che cosa sarebbe successo se avessimo dato retta a Cirino Pomicino entrando a 1000 lire per euro.

Vi ricordo che i paesi aderenti allo SME (fra cui noi) definivano il tasso cambio della propria valuta in termini di ECU (European Currency Unit). L’ECU era quindi una unità di conto (appunto, l’unità di conto europea), cioè una moneta scritturale. La storia è piena di valute simili, valute non coniate, ma usate per far di conto: era una unità di conto lo scudo di conto nella Roma papalina, lo è oggi il Diritto speciale di prelievo del Fondo Monetario Internazionale. Quali conti servisse a fare l’ECU ve l’ho appena detto: serviva a determinare il valore delle rispettive valute europee. Ad esempio: nel 1992 con un ECU si compravano 1587,48 lire, oppure 2,02 marchi tedeschi (per citare due valute appartenenti al sistema), dal che consegue che occorrevano 1587,48/2,02= 785,88 lire per un marco tedesco. Insomma, l’ECU non era materialmente possibile metterselo in tasca, eppure, dal 1989 al 1998, aveva governato le vite di ognuno di noi, perché il valore delle valute nazionali in Europa veniva stabilito con riferimento ad esso.

Il valore dell’ECU, a sua volta, da cosa era dato? Dalla media del valore di tutte le valute dei membri dello SME. L’ECU era cioè una “valuta paniere” (una valuta il cui valore dipendeva da quello di un “paniere” di valute, come il Diritto speciale di prelievo). Quindi la lira si indeboliva rispetto all’ECU (e quindi occorrevano più lire per comprarne uno) se una delle valute nel “paniere” (ad esempio il marco) diventava più forte.

Ora, ricorderete che l’art. 109j primo comma Trattato di Maastricht prevedeva che per almeno due anni prima dell’ingresso nell’Unione monetaria i paesi candidati non avrebbero dovuto svalutare la propria valuta rispetto all’ECU (fatte salve minime oscillazioni). Il senso era chiaro: prima del matrimonio (cambio irrevocabilmente fisso), buon senso chiedeva che ci fosse un periodo di fidanzamento, per vedere se si andava d’amore e d’accordo. La data del matrimonio (l’ingresso nell’euro) era il 1° gennaio 1999, quindi occorreva che i cambi fossero fissati dal 1997. Dato che a fine 1992 la lira svalutò, nel 1997 per acquistare un ECU ne occorrevano 1929,66 (più di prima). Questa quotazione venne “congelata”, ed è sostanzialmente identica alla quotazione “irrevocabile” definitiva, cioè al famoso 1936,27 (dalla quale dista dello 0.3%).

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per commentare

È necessario essere registrati per poter lasciare un messaggio

Crea un account

Non sei ancora iscritto? Registrati subito


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui.


Accedi ora

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963