CONTRASTEREMO....

Contrasteremo le mafie, aggredendo le loro finanze e le loro economie.....

Applausi scroscianti tra le file dei “populisti” lega e M5S.

Silenzio tombale, visi rigidi e malcelate proteste di tappetari adesi al malaffare.

Comincia così e fugando qualsiasi dubbio, il governo della rinascita italiana.

Legge e polizia giudiziaria, contro mafie, affamatori e sfruttatori del popolo.

AgiPD

Al Gabbio i PDocchi

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

2 messaggi in questa discussione

Inviata (modificato)

La principale critica dell'opposizione e dei giornaloni (a proposito, temo che molti di questi siano destinati a dimagrire come i loro referenti politici: perderanno l'accrescitivo e dovremo chiamarli giornalini, o giornaletti) al discorso del premier è stata grosso modo questa: parole generiche sul cambiamento e nessun cenno a tempi e coperture. Una critica non infondata ma, come ho già scritto, le coperture sono implicite nel programma o nel contratto di governo che dir si voglia. Anche se i volumi in entrata e i tempi sono (necessariamente) incerti. Il punto è che per le vecchie e fallimentari forze politiche e per i loro giornaletti asserviti, pardon giornaloni, l'aggressione (seria, pianificata, sistematica) all'economia parassita (mafie, evasione, corruzione) continua a essere un tabù. Mi si dirà: ma nemmeno la bastonata inflitta il 4 marzo da un popolo assetato di legalità e onestà gli ha aperto gli occhi? Forse non li vogliono o non li possono aprire perché nell'economia parassita ci hanno dentro il piedino pure loro. Ma la mangiatoia dell'illegalità sta  per finire o per ridimensionarsi. Quanto vale oggi? Nessuno lo sa, e questo è uno dei motivi dell'incertezza di cui sopra. Diciamo dai 200 miliardi annui in su. L'operazione sarà difficile, lunga, epocale. Ma almeno qualcuno ci proverà in modo serio, almeno si spera. E sarebbe la prima volta dopo la breve e sfortunata parentesi di Mani Pulite. Che alla fine fallì perché due poteri dello Stato, politica e magistratura, si pestarono i piedi a vicenda. Questa volta potrebbero collaborare, e i parassiti sono in ambasce e gridano al giustizialismo forcaiolo.

Modificato da fosforo31

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

(ANSA) – ROMA, 5 GIU – Il governo Conte “nella sua interezza” deve mostrare “più umiltà e realismo” nei confronti del Paese, altrimenti rischia di fargli subire “l’umiliazione della Troika”. Lo ha detto il senatore a vita Mario Monti nella discussione generale sulla fiducia in Senato.
Monti ha rivolto “al nuovo governo sinceri auguri nell’interesse dell’Italia” dato che “chiunque abbia avuto l’onore e l’onere di guidare il governo non può che augurarsi il successo del governo”.

Fonte QUI

Un modo più soft per dire (parafrasando il grande Sordi) “perchè noi siamo noi e voi non siete un katzo ”?

Un semplice richiamare alla memoria che la nostra sovranità è solo una favoletta che ci raccontano l’Unine Europea e le Lobby per tenerci buoni?

Un avvertimento chiaramente mafioso fattoci pervenire da chi veramente comanda?

Staremo a vedere… Ma sicuramente non è il caso di stare tranquilli… Con certi delinquenti in giro…

 

 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per commentare

È necessario essere registrati per poter lasciare un messaggio

Crea un account

Non sei ancora iscritto? Registrati subito


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui.


Accedi ora

© Italiaonline S.p.A. 2022Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963