pretendeva di cambiare gli orari di lavoro per il ramadam

Un lavoratore musulmano ha chiesto alla sua azienda di non lavorare di notte durante il Ramadan e l’impresa, lo ha trasferito in un’altra sede. È la storia di un giovane commesso dell’Eurospin di Orbassano (in provincia di Torino), denunciata dalla Fisascat Cisl, come racconta TgCom24. Si tratta della stessa azienda che aveva trasferito a 100 km di distanza una commessa che si era rifiutata anch’essa di lavorare il 31 dicembre 2017, notte di San Silvestro Quindi se il mio credo mi impedisce una cosa, gli altri si devono adeguare a me e non io alla società che mi ospita? Ha ragione il ministro danese: stiano a casa durante il Ramadan. Ma anche prima e dopo. .penso non ci siano bisogno di  commenti!!! 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

0 messaggi in questa discussione

Crea un account o accedi per commentare

È necessario essere registrati per poter lasciare un messaggio

Crea un account

Non sei ancora iscritto? Registrati subito


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui.


Accedi ora

© Italiaonline S.p.A. 2022Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963