Stamani voglio fare informazione ai razzisti, Fascisti vecchi ed i nuovi Fascisti a 5 stelle

Inviata (modificato)

Migranti: domande e risposte 
Dedicato agli ignoranti che ripetono slogan fasulli.
Dedicato a chi si professa cattolico ma ne ammazzerebbe volentieri qualcuno.
Dedicato a chi lucra su queste povere vite appese ogni giorno a un filo.

— No, gli immigrati clandestini non vengono in Italia coi barconi: solo il 10% viene via mare; il 63% via aerea, il resto via terra.
— No, non c'è nessuna islamizzazione. I paesi da cui arrivano più migranti in assoluto sono la Romania, l’Ucraina, l'Albania, la Cina.
— No, non sono tutti clandestini. Gli stranieri in Italia sono 5 milioni e mezzo e si calcola che soltanto 300.000 siano irregolari.
— No, non li manteniamo noi. Gli immigrati contribuiscono al Pil italiano per l’11% mentre lo Stato stanzia per loro meno del 3% dell’intera spesa sociale. L’età media dei lavoratori non italiani è 31 anni, mentre quella degli italiani 44 anni, questo significa che al limite sono loro a mantenere molti italiani che "fanno la pacchia" 
— No, non c'è nessuna correlazione con la criminalità. In dieci anni la presenza di stranieri in Italia è aumentata del 250% eppure la delinquenza è invariata.
— No, non è necessario fuggire da una guerra (come sostiene il ministro Salvini, nda) per avere diritto d'asilo, è sufficiente scappare da un sistema non democratico. I Paesi di origine più rappresentati sono infatti l'Eritrea e la Somalia, in questi paesi l'aspettativa di vita oscilla intorno ai 50 anni.
— No, non è vero che vengono tutti in Italia, i paesi che ne ospitano di più sono nell'ordine: il Regno Unito, la Germania e la Spagna. Il rapporto fra popolazione e rifugiati in italia è dell'1,2%, in Svezia è dell'11,5%
— No, non possiamo "aiutarli a casa loro", perché non abbiamo alcun diritto di interferire sulla loro sovranità nazionale. Casa loro in molti casi non esiste più, in altri abbiamo contribuito vendendo armi a renderli invivibili, altri ancora di abbiamo depredati noi europei e non solo.
— No, non ci rubano le case: in nessun criterio di assegnazione delle case popolari può comparire la nazionalità, inoltre essendo per lo più giovani e senza familiari a carico al limite sono svantaggiati.
— No, se vai "a casa loro" le chiese ci sono eccome. In Marocco i cattolici sono meno dello 0,1% della popolazione eppure ci sono 3 cattedrali e 78 chiese. Ci sono cattedrali e basiliche cattoliche in Senegal, Egitto, Turchia, Bosnia, Pakistan, ce n'è una perfino negli Emirati Arabi e nonostante le continue devastazioni sopravvivono ben 3 monasteri in Siria.
— E no, non bisogna difendere da loro le nostre donne perché il 90% degli stupri avviene in famiglia.  Saluti incolti e vergognosi razzi/ Fascisti ....

Modificato da mark222220

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

7 messaggi in questa discussione

Tu fai un grande calderone e metti assieme cose esatte e cose non esatte, metti assieme paesi come il Marocco dove ci sono 3 cattedrali e paesi dove i cristiani sono perseguitati e non  possono professare liberamente la loro fede, metti assieme immigrati utili e che lavorano, pensiamo alle badanti, oppure agli albanesi che lavorano nell'edilizia con altri immigrati sfaccendati che girano con i telefonini  e in qualche caso spacciano; ad alimentare questa confusione ci si mettono anche certi comuni che hanno dato agli extracomunitari Africani  il permesso di vendere sulle spiagge, si sono però dimenticati di dotarli di una pettorina con il numero di autorizzazione in modo che agli acquirenti sia subito chiaro se si trovano davanti un autorizzato oppure un irregolare che non ha il diritto di stare li, senza contare lo smercio di merce taroccata, borse e scarpe fatte nei laboratori cinesi con manodopera al nero che produce marchi falsi in barba all'IVA e all'emissione di scontrini che i negozianti Italiani sono obbligati a fare pena sanzioni mentre non ho mai visto un Africano che vende sulle spiagge fare uno scontrino. gente che ha interesse che arrivino extracomunitari da sfruttare al nero nelle piantagioni di pomodori nell'assenza di ispettori del lavoro che facciano i controlli, ispettori che però  giustamente spesso vanno nei negozi e nei ristoranti del nord Italia  gestiti dagli Italiani a fare i controlli; perché nel nord Italia i controlli li fanno e nelle piantagioni de sud Italia no?

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
5 minuti fa, etrusco1900 ha scritto:

Tu fai un grande calderone e metti assieme cose esatte e cose non esatte, metti assieme paesi come il Marocco dove ci sono 3 cattedrali e paesi dove i cristiani sono perseguitati e non  possono professare liberamente la loro fede, metti assieme immigrati utili e che lavorano, pensiamo alle badanti, oppure agli albanesi che lavorano nell'edilizia con altri immigrati sfaccendati che girano con i telefonini  e in qualche caso spacciano; ad alimentare questa confusione ci si mettono anche certi comuni che hanno dato agli extracomunitari Africani  il permesso di vendere sulle spiagge, si sono però dimenticati di dotarli di una pettorina con il numero di autorizzazione in modo che agli acquirenti sia subito chiaro se si trovano davanti un autorizzato oppure un irregolare che non ha il diritto di stare li, senza contare lo smercio di merce taroccata, borse e scarpe fatte nei laboratori cinesi con manodopera al nero che produce marchi falsi in barba all'IVA e all'emissione di scontrini che i negozianti Italiani sono obbligati a fare pena sanzioni mentre non ho mai visto un Africano che vende sulle spiagge fare uno scontrino. gente che ha interesse che arrivino extracomunitari da sfruttare al nero nelle piantagioni di pomodori nell'assenza di ispettori del lavoro che facciano i controlli, ispettori che però  giustamente spesso vanno nei negozi e nei ristoranti del nord Italia  gestiti dagli Italiani a fare i controlli; perché nel nord Italia i controlli li fanno e nelle piantagioni de sud Italia no?

Io non faccio nessun calderone !! Io do notizie . Te devi dire solo se sono errate oppure no . Quelle che ritieni errate me le confuti con i tuoi dati e poi le confrontiamo . Punto !! Così si fa . Senno’ si diventa accademici e logorroici come il Cazzaro di Napoli che può imbonire solo Carmine Petruzziello e Gege’ Esposito . 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
5 minuti fa, mark222220 ha scritto:

Io non faccio nessun calderone !! Io do notizie . Te devi dire solo se sono errate oppure no . Quelle che ritieni errate me le confuti con i tuoi dati e poi le confrontiamo . Punto !! Così si fa . Senno’ si diventa accademici e logorroici come il Cazzaro di Napoli che può imbonire solo Carmine Petruzziello e Gege’ Esposito . 

Immagina di avere un bicchiere riempito a metà, è giusto dire che è mezzo pieno o si deve dire che è mezzo vuoto? dipende dai punti di vista, tu dici io do notizie, bisogna vedere come si interpretano queste notizie e da che angolazione si guardano, tu confuti per esempio i dati sulla criminalità, prendiamo i dati delle presenze sulle carceri, vediamo quale è la percentuale di Italiani e quella di stranieri, si  dirà che i detenuti Italiani sono più numerosi, se però il dato statistico si guarda rapportato alla popolazione e si dice che x Italiani  (sessanta milioni)  producono y detenuti  e xx stranieri producono yy detenuti si vede che l'incidenza statistica della criminalità extracomunitaria rapportata alla popolazione di riferimento è decisamente superiore, si vuol dire che l'immigrazione non crea problemi, dicendo questo si nega l'evidenza che l'immigrazione sta cioè creando problemi in tutta Europa e che  i "furbi" del nord Europa vogliono risolvere  il problema " bidonando "all'Italia il problema, lasciandoli da noi, dandoci magari soldi e flessibilità perché ce li teniamo; quando ho detto che i comuni costieri dovrebbero dotare di pettorina numerata per renderli riconoscibili i venditori ambulanti autorizzati a vendere sulle spiagge che sono o sarebbero  tenuti a fare lo scontrino  rispetto ai non autorizzati che vendono marchi contraffatti  non mi hai risposto.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
15 minuti fa, etrusco1900 ha scritto:

Immagina di avere un bicchiere riempito a metà, è giusto dire che è mezzo pieno o si deve dire che è mezzo vuoto? dipende dai punti di vista, tu dici io do notizie, bisogna vedere come si interpretano queste notizie e da che angolazione si guardano, tu confuti per esempio i dati sulla criminalità, prendiamo i dati delle presenze sulle carceri, vediamo quale è la percentuale di Italiani e quella di stranieri, si  dirà che i detenuti Italiani sono più numerosi, se però il dato statistico si guarda rapportato alla popolazione e si dice che x Italiani  (sessanta milioni)  producono y detenuti  e xx stranieri producono yy detenuti si vede che l'incidenza statistica della criminalità extracomunitaria rapportata alla popolazione di riferimento è decisamente superiore, si vuol dire che l'immigrazione non crea problemi, dicendo questo si nega l'evidenza che l'immigrazione sta cioè creando problemi in tutta Europa e che  i "furbi" del nord Europa vogliono risolvere  il problema " bidonando "all'Italia il problema, lasciandoli da noi, dandoci magari soldi e flessibilità perché ce li teniamo; quando ho detto che i comuni costieri dovrebbero dotare di pettorina numerata per renderli riconoscibili i venditori ambulanti autorizzati a vendere sulle spiagge che sono o sarebbero  tenuti a fare lo scontrino  rispetto ai non autorizzati che vendono marchi contraffatti  non mi hai risposto.

Non c’è nessun bicchiere mezzo pieno o mezzo vuoto . Le notizie non si interpretano : o sono vere o sono false !! Ci possono essere dei distinguo ed una analisi più dettagliata . Qua si può convenire !! Come per esempio sulle percentuali dei reati commessi dagli stranieri rispetto agli indigeni . Girala come ti pare ma e’ sempre la stessa . La stessa di quando governava la destra nonostante che sono di più gli stranieri entrati rispetto al numero degli italiani che diminuiscono . Quindi e’ una bufala dire che con il PD e’ aumentata la criminalità . Per gli ambulanti e’ inutile la pettorina perché non c’è nessuno che controlla . Sarebbe come se chi guida una macchina avesse una pettorina che ne identifica il suo status di guidatore e quindi di patente non scaduta . Se non lo fermano nessuno , pettorina o non pettorina , se ne accorge . 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
2 ore fa, mark222220 ha scritto:

Per gli ambulanti e’ inutile la pettorina perché non c’è nessuno che controlla . Sarebbe come se chi guida una macchina avesse una pettorina che ne identifica il suo status di guidatore e quindi di patente non scaduta . Se non lo fermano nessuno , pettorina o non pettorina , se ne accorge .

Non è vero che non c'è nessuno che controlla, ci sono i cittadini che sono sulle spiagge che con la pettorina sarebbero in grado di distinguere gli autorizzati dai clandestini e avendo una alternativa certa  decidere di non comperare dai clandestini;    non vendendo niente i clandestini sparirebbero dalle spiagge e il fenomeno si risolverebbe da solo, il tutto  a tutto vantaggio dei venditori extracomunitari  regolari  che adesso sono penalizzati dalla concorrenza sleale degli irregolari

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Inviata (modificato)

Trova le differenze.

 

PROPOSTA PROGRAMMATICA NUMERO 1 :

nessuno deve sentirsi costretto a lasciare il proprio Paese e le proprie

radici per questioni economiche. Possiamo davvero aiutare le aree del

pianeta più svantaggiate sostenendo progetti in loco, non certo

accogliendo tutti

 

PROPOSTA PROGRAMMATICA NUMERO 2 :

 “ - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - “

 

KEEP CALM

AND

PERISSODATTILEGGIO OFF

Modificato da sardonicoebasta
MOD

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
14 ore fa, mark222220 ha scritto:

Migranti: domande e risposte 
Dedicato agli ignoranti che ripetono slogan fasulli.
Dedicato a chi si professa cattolico ma ne ammazzerebbe volentieri qualcuno.
Dedicato a chi lucra su queste povere vite appese ogni giorno a un filo.

— No, gli immigrati clandestini non vengono in Italia coi barconi: solo il 10% viene via mare; il 63% via aerea, il resto via terra.
— No, non c'è nessuna islamizzazione. I paesi da cui arrivano più migranti in assoluto sono la Romania, l’Ucraina, l'Albania, la Cina.
— No, non sono tutti clandestini. Gli stranieri in Italia sono 5 milioni e mezzo e si calcola che soltanto 300.000 siano irregolari.
— No, non li manteniamo noi. Gli immigrati contribuiscono al Pil italiano per l’11% mentre lo Stato stanzia per loro meno del 3% dell’intera spesa sociale. L’età media dei lavoratori non italiani è 31 anni, mentre quella degli italiani 44 anni, questo significa che al limite sono loro a mantenere molti italiani che "fanno la pacchia" 
— No, non c'è nessuna correlazione con la criminalità. In dieci anni la presenza di stranieri in Italia è aumentata del 250% eppure la delinquenza è invariata.
— No, non è necessario fuggire da una guerra (come sostiene il ministro Salvini, nda) per avere diritto d'asilo, è sufficiente scappare da un sistema non democratico. I Paesi di origine più rappresentati sono infatti l'Eritrea e la Somalia, in questi paesi l'aspettativa di vita oscilla intorno ai 50 anni.
— No, non è vero che vengono tutti in Italia, i paesi che ne ospitano di più sono nell'ordine: il Regno Unito, la Germania e la Spagna. Il rapporto fra popolazione e rifugiati in italia è dell'1,2%, in Svezia è dell'11,5%
— No, non possiamo "aiutarli a casa loro", perché non abbiamo alcun diritto di interferire sulla loro sovranità nazionale. Casa loro in molti casi non esiste più, in altri abbiamo contribuito vendendo armi a renderli invivibili, altri ancora di abbiamo depredati noi europei e non solo.
— No, non ci rubano le case: in nessun criterio di assegnazione delle case popolari può comparire la nazionalità, inoltre essendo per lo più giovani e senza familiari a carico al limite sono svantaggiati.
— No, se vai "a casa loro" le chiese ci sono eccome. In Marocco i cattolici sono meno dello 0,1% della popolazione eppure ci sono 3 cattedrali e 78 chiese. Ci sono cattedrali e basiliche cattoliche in Senegal, Egitto, Turchia, Bosnia, Pakistan, ce n'è una perfino negli Emirati Arabi e nonostante le continue devastazioni sopravvivono ben 3 monasteri in Siria.
— E no, non bisogna difendere da loro le nostre donne perché il 90% degli stupri avviene in famiglia.  Saluti incolti e vergognosi razzi/ Fascisti ....

No lascia perdere la tastiera e vai a zappare il campo.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per commentare

È necessario essere registrati per poter lasciare un messaggio

Crea un account

Non sei ancora iscritto? Registrati subito


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui.


Accedi ora