«Molestata e abusata dalla madre superiora lesbica»

Inviata (modificato)

Molte donne "diverse" ed uomini "diversi" ses-sualmente parlando, sovente non si accettano perchè il tessuto sociale in cui crescono li detesta, a cominciare dai genitori e quindi si vanno a rinchiudere, sperando che con la preghiera gli passi, ma serve a poco, la nostra NATURALE affettività comunque si manifesti è affettività non solo ses-so e quando ci viene castrata perchè ritenuta un peccato grave, salta fuori con la medesima cattiveria con cui queste persone sono state poco amate, in carcere, stavolta ci metterei chi va predicando che le persone che non fanno ses-so normalmente poi diventano sante... 9_9

Ex suora confessa: «Molestata e abusata dalla madre superiora»

Città del Vaticano – Violenze anche nei conventi femminili, tra suore les-biche. L'inchiesta supplementare del Papa sugli abusi sessuali in Cile sta scoperchiando una piaga dai contorni molto più vasti di quanto non inizialmente si era ipotizzato. Uno dei due ispettori vaticani mandati a Santiago  del Cile alcuni mesi fa per raccogliere ulteriori prove, in questi giorni ha rifatto la valigia per portare a termine una seconda missione. Intanto sta affiorando anche la piaga degli abusi (sessuali e psicologici) all'interno del mondo religioso femminile. Un caso, in particolare, ha scoperchiato un ulteriore filone da approfondire, quello di una ex monaca, uscita l'anno scorso dalla Congregazione delle sorelle del Buon Samaritano dopo aver subito un inferno di soprusi inimmaginabili sia in Cile, che in Spagna.

Consuelo Gomez ha detto di essere stata molestata e abusata da una suora ***. Ieri la Chiesa cilena ha chiesto ufficialmente perdono a Consuelo per tutto il male che le è stato inflitto, per la mancanza di cura e per non avere dato seguito alle denunce, istruendo un processo interno. La Conferenza episcopale cilena ha manifestato «con dolore il riconoscimento delle gravi mancanze dentro alle comunità religiose». Anche la congregazione delle suore del Buon Samaritano ha emesso un comunicato di scuse per la via crucis patita da Carmen in Messico, in Cile e in Spagna.

La ex suora ha raccontato di essere stata costretta a lavorare come una schiava, di essere spiata, di non avere avuto accesso ad adeguate cure, per un certo periodo è stata persino in isolamento, fino a che non è caduta in una grave forma di depressione. Non solo. «Sono stata abusata anche sessualmente da una suora in Spagna, anch'essa  di nazionalità cilena: era la mia superiora. L'*** fu reiterato e anche se tutti sapevano di questa situazione, nessuno mosse un dito. Facendomi sentire colpevole di quello che mi stava accadendo». Parole pesantissime.

Nel 2013 Carmen fu trasferita alla nunziatura cilena dove ricevette le prime cure psichiatriche per la depressione che la stava devastando. Chi aiutò la ex suora fu il gruppo delle ex vittime del prete cileno Karadima. Le ex vittime che in questi mesi hanno aiutato Papa Francesco ad aprire gli occhi su una situazione estesa e omertosa. «Chi ha sbagliato merita il carcere».

 

https://www.ilmattino.it/primopiano/esteri/chiesa_lesbiche_suore_cile_pedofilia_papa_francesco_karadima_vittime_abusi_sessuali_suora-3765561.html

Modificato da fotonis

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

2 messaggi in questa discussione

Inviata (modificato)

La storia delle monache les-biche è storia vecchia, in ospedale quando mia madre as-sisteva ad uno dei miei fratelli nati con gravi problemi al cervello, gli mancava letteralmente tutto il cervello anteriore, una suora cercò di sedurla mettendole la mani addosso, pertanto è inutile dire che è un fenomeno che stà accadendo ora, c'è sempre stato e sempre ci sarà finchè non verranno accettati ed amati i figli così come ci vengono dalla natura. Mi dispiace solo che all'epoca non si potevano di certo denunziare ai Carabinieri, ora invece la gente ha compreso che non puoi coprire chi di fuori fa la santamartire ma all'interno è perversa!

Modificato da fotonis

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per commentare

È necessario essere registrati per poter lasciare un messaggio

Crea un account

Non sei ancora iscritto? Registrati subito


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui.


Accedi ora