Philip Roth, genio della letteratura scomparso a 85 anni

Philip Roth, uno dei più grandi scrittori statunitensi, morto qualche giorno fa, all'età di 85 anni, per insufficienza cardiaca; eterno candidato al premio Nobel, ha scritto alcuni capolavori della letteratura del Novecento.

Lascia 31 Libri, di cui 27 romanzi, numerose interviste e frasi memorabili dove racconta il motivo per cui scrive e ad un certo punto il perché ha deciso di smettere; dove parla di famiglia, identità americana, come nessuno ha mai fatto prima e di come la vita sia un gioco dalla posta altissima che si vince ogni giorno, finché ad un certo punto un giorno non c'è più. Nel 2012 l'annuncio che non avrebbe più scritto, a causa dei terribili dolori alla schiena che lo perseguitavano e che lo costringevano a scrivere in piedi. Gli oltre trenta libri pubblicati, gli valsero il premio Pulitzer per "Pastorale americana", un capolavoro assoluto, un romanzo che offre un ritratto acuto e amaro degli Stati Uniti, dagli anni del dopoguerra a quelli del Vietnam.

L'annuncio della morte, avvenuta a Manhattan, per insufficienza cardiacaè stata data dal suo agente letterario Andrew Wylie.

https://it.blastingnews.com/cultura-spettacoli/2018/05/philip-roth-il-***-della-letteratura-scomparso-alleta-di-85-anni-002594137.html

1Aroth1.jpg

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

0 messaggi in questa discussione

Crea un account o accedi per commentare

È necessario essere registrati per poter lasciare un messaggio

Crea un account

Non sei ancora iscritto? Registrati subito


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui.


Accedi ora