Trapianto di staminali in utero!

Le staminali stanno rivoluzionando il mondo della medicina in tutto il mondo, il nostro futuro dipende tutto da tali ricercatori che ovviamente qui in Italia non avranno mai alcun progetto nè finanziamento pubblico: il futuro è all'estero qui solo co.co.co.dè!

Trasfusioni e trapianto in utero per la prima volta al mondo

PER la prima volta al mondo una bambina, tre mesi prima di nascere, ha ricevuto cinque trasfusioni di sangue e un trapianto di cellule staminali ricavate dal midollo osseo della madre, con un ago nel cordone ombelicale, per trattare la malattia di cui soffriva, l'alfa talassemia maggiore, spesso letale per il feto. Grazie alle trasfusioni il parto è andato a buon esito lo scorso febbraio, ma se il trapianto ha curato la malattia lo si potrà vedere nei prossimi mesi. L'intervento è stato eseguito all'Ucsf Benioff Children's Hospital di San Francisco.

"Questa linea di lavoro muove il campo della chirurgia fetale, che attualmente consiste in grandi operazioni per i disturbi anatomici, in una nuova direzione, quella delle terapie molecolari e cellulari date in modo non invasivo", ha detto Tippi MacKenzie, il chirurgo pediatrico e fetale che è ha condotto lo studio.

In caso di successo, come segnala il New York Times, questa operazione potrebbe segnare una svolta sui trapianti fetali anche per l'anemia falciforme, l'emofilia e altre malattie ereditarie. Per ora la neonata, che si chiama Elianna ed è figlia di una coppia americana che vive alle Hawaii, sta bene ma deve continuare a sottoporsi a trasfusioni di sangue come le altre persone che soffrono della sua stessa malattia.

http://www.repubblica.it/salute/medicina-e-ricerca/2018/05/28/news/trasfusioni_e_trapianto_in_utero_prima_volta_al_mondo-197571348/?ref=RHRS-BH-I0-C6-P4-S1.6-T1

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

0 messaggi in questa discussione

Crea un account o accedi per commentare

È necessario essere registrati per poter lasciare un messaggio

Crea un account

Non sei ancora iscritto? Registrati subito


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui.


Accedi ora