ragazza entra in doccia ma viene aggradita

La vittima di questa brutale aggressione è una 23enne italiana di San Martino in Rio (provincia di Reggio Emilia), mentre il molestatore è un pakistano di 37 anni che, non riuscendo a conquistare il suo cuore con le buone maniere, il 28 giugno di tre anni fa è entrato in casa sua e le ha messo le mani addosso.

Il pakistano, quando si è accorto che la ragazza si trovava a casa del padre, in un appartamento del suo stesso palazzo, ha fatto irruzione nell'immobile e, come riporta la Gazzetta di Reggio Emilia, l'ha abbracciata, cercando di trattenerla a sè mentre lei gridava e tentava di rivestirsi. L'uomo le avrebbe detto: "ti pago, se vuoi" ma senza ottenere un sì dalla ragazza che, alla fine, lo ha denunciato. Il pakistano ha così patteggiato 1 anno e 11 mesi di reclusione per il reato di violenza sessuale (di lieve entità) anche se al momento la pena è sospesa. Il suo avvocato difensore, Franco Beretti, ha insistito sul fatto che il pakistano fosse incensurato e che avesse cercato invano di contattare la ragazza per risarcirla.Ma scusate,quei/lla paladini contro le violenze sulle donne....dove sono?? andiamo a chi l'ha visto?????

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

1 messaggio in questa discussione

Ieri Messina oggi Rimini, ieri il fuoco oggi l'acido. La scia violenta contro le donne - dichiara in una nota Mara Carfagna, parlamentare di Forza Italia - non accenna a fermarsi, non accenna neanche a rallentare. 116 - aggiunge - le donne morte nell'anno appena finito ed il fatto che questi ultimi due casi non siano sfociati in decessi non li rende meno gravi. Quello che ci preme - sottolinea la Carfagna - è mettere un freno a quella che sta diventando una vera e propria mattanza"........questa "signora" è quella che appena eletto il suo capo nel 2008, ebbe capacità di togliere la legge voluta dal Gov. Prodi sulla violenza alle donne.....

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per commentare

È necessario essere registrati per poter lasciare un messaggio

Crea un account

Non sei ancora iscritto? Registrati subito


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui.


Accedi ora