Acculturiamo e scolarizziamo barbari e analfabeti al governo e al forum ...

“LA FALSA LEGGENDA DELLA VIRTUOSITÀ ITALIANA PERCHÉ “HA L’AVANZO PRIMARIO PIÙ ALTO D’EUROPA”.

I sostenitori (in buona o cattiva fede) che i problemi dell’Italia si risolvono quasi esclusivamente aumentando la spesa pubblica usano da diversi anni sempre lo stesso argomento per convincerci che hanno ragione: “in fondo l’Italia ha i conti a posto perché è in avanzo primario da 25 anni, ed è il più alto d’Europa”. Questo , più o meno , e’ quello che dicono gli aspiranti stregoni ed incompetenti che avrebbero pure l’ardire di governare l’Italia . A questo credono pure diversi semianalfabeti del forum . Tra questi *** Sardonicoebasta ( ex testadiminkia docgalileo), il Cazzaro Napoletano Fosforo , l’orbo e sempre piegato a libro Shinycaghetta . Tralascio Direttoretto , Monellebete e Uvetta perché questi individui ancora sono alla tabellina del 6. Allora provo a scolarizzare i precedenti idio ti nella speranza che ciò possa servire a qualcosa . Farò un esempio semplice semplice :  Le *** sull’avanzo primario sono vere. Dal 1992 ,  parte un anno , l’Italia si trova in avanzo primario, che è molto consistente (il 2% del Pil, circa 34 miliardi). Ma questo non significa che l’Italia sia più virtuosa di altri. Perché? L’avanzo primario è la differenza tra quello che lo Stato incassa e quello che lo Stato spende, senza però considerare la spesa per interessi. In pratica, facendo un paragone con un bilancio familiare, è il risparmio mensile senza considerare la rata del mutuo. Facciamo un esempio. Giovanni e Alberto guadagnano entrambi 2.000 euro netti al mese. Giovanni spende 1.200 euro al mese per vestiti, alimenti, cene fuori, biglietti per lo stadio ecc. Riesce quindi a risparmiare 800 euro al mese.  Alberto invece spende 1900 euro al mese per le sue necessità, e ne risparmia quindi solo 100. Se ci limitiamo a guardare il loro “avanzo primario” (cioè il senza considerare la rata del mutuo) diremmo che Giovanni (800 euro) è molto più virtuoso di Alberto (100 euro). Però Giovanni ha una rata mensile del mutuo di 850 euro (perché ha un debito molto elevato sulle spalle) e Alberto solo di 50. Quindi come d’incanto , appena iniziamo a guardare la situazione complessiva , capiamo che l’elevato risparmio di Giovanni (800 euro) non si realizza perché egli è particolarmente virtuoso, ma semplicemente perché ha un debito molto ampio, e deve pagare una rata del mutuo molto elevata; addirittura col suo “avanzo primario” non riesce neanche a coprire tutta la rata (800<850), e quindi deve ogni mese indebitarsi per altri 50 euro. L’Italia sta esattamente nella posizione di Giovanni. Il suo elevato avanzo primario (2% del Pil) è tale perché abbiamo una “rata del mutuo” che è gigantesca (circa il doppio).  Le possibilità che questa argomentazione fallace (“siamo i più virtuosi d’Europa!”) sparisca dal dibattito pubblico (televisivo ma anche parlamentare) sono pari a zero, in una fogna quale è diventata la discussione pubblica in questo Paese. Avranno capito ?? Mhmmm, comunque ho provato  lo stesso.  Saluti 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

1 messaggio in questa discussione

8 ore fa, mark222220 ha scritto:

“LA FALSA LEGGENDA DELLA VIRTUOSITÀ ITALIANA PERCHÉ “HA L’AVANZO PRIMARIO PIÙ ALTO D’EUROPA”.

I sostenitori (in buona o cattiva fede) che i problemi dell’Italia si risolvono quasi esclusivamente aumentando la spesa pubblica usano da diversi anni sempre lo stesso argomento per convincerci che hanno ragione: “in fondo l’Italia ha i conti a posto perché è in avanzo primario da 25 anni, ed è il più alto d’Europa”. Questo , più o meno , e’ quello che dicono gli aspiranti stregoni ed incompetenti che avrebbero pure l’ardire di governare l’Italia . A questo credono pure diversi semianalfabeti del forum . Tra questi *** Sardonicoebasta ( ex testadiminkia docgalileo), il Cazzaro Napoletano Fosforo , l’orbo e sempre piegato a libro Shinycaghetta . Tralascio Direttoretto , Monellebete e Uvetta perché questi individui ancora sono alla tabellina del 6. Allora provo a scolarizzare i precedenti idio ti nella speranza che ciò possa servire a qualcosa . Farò un esempio semplice semplice :  Le *** sull’avanzo primario sono vere. Dal 1992 ,  parte un anno , l’Italia si trova in avanzo primario, che è molto consistente (il 2% del Pil, circa 34 miliardi). Ma questo non significa che l’Italia sia più virtuosa di altri. Perché? L’avanzo primario è la differenza tra quello che lo Stato incassa e quello che lo Stato spende, senza però considerare la spesa per interessi. In pratica, facendo un paragone con un bilancio familiare, è il risparmio mensile senza considerare la rata del mutuo. Facciamo un esempio. Giovanni e Alberto guadagnano entrambi 2.000 euro netti al mese. Giovanni spende 1.200 euro al mese per vestiti, alimenti, cene fuori, biglietti per lo stadio ecc. Riesce quindi a risparmiare 800 euro al mese.  Alberto invece spende 1900 euro al mese per le sue necessità, e ne risparmia quindi solo 100. Se ci limitiamo a guardare il loro “avanzo primario” (cioè il senza considerare la rata del mutuo) diremmo che Giovanni (800 euro) è molto più virtuoso di Alberto (100 euro). Però Giovanni ha una rata mensile del mutuo di 850 euro (perché ha un debito molto elevato sulle spalle) e Alberto solo di 50. Quindi come d’incanto , appena iniziamo a guardare la situazione complessiva , capiamo che l’elevato risparmio di Giovanni (800 euro) non si realizza perché egli è particolarmente virtuoso, ma semplicemente perché ha un debito molto ampio, e deve pagare una rata del mutuo molto elevata; addirittura col suo “avanzo primario” non riesce neanche a coprire tutta la rata (800<850), e quindi deve ogni mese indebitarsi per altri 50 euro. L’Italia sta esattamente nella posizione di Giovanni. Il suo elevato avanzo primario (2% del Pil) è tale perché abbiamo una “rata del mutuo” che è gigantesca (circa il doppio).  Le possibilità che questa argomentazione fallace (“siamo i più virtuosi d’Europa!”) sparisca dal dibattito pubblico (televisivo ma anche parlamentare) sono pari a zero, in una fogna quale è diventata la discussione pubblica in questo Paese. Avranno capito ?? Mhmmm, comunque ho provato  lo stesso.  Saluti 

Detto da un elemento da sbarco tuo pari sembrerebbe valido il fatto che:se una persona tace per non aprire bocca e togliere ogni dubbio dando l'impressione,nello stesso tempo,di quello vagamente intelligente,con questa tua uscita e dal tenore dei tuoi squallidi post,cosa vuoi scolarizzare?Vai a cavar patate nel campo.Somaro.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per commentare

È necessario essere registrati per poter lasciare un messaggio

Crea un account

Non sei ancora iscritto? Registrati subito


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui.


Accedi ora

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963