Male che vada....

Mi traferisco in Portogallo.

Il che è tutto dire.

 

A mali estremi... estremi rimedi.

 

:S:(

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

11 messaggi in questa discussione

Se  sei  in  pensione  li  hai la  flat  tax...  buon  viaggio Il  Portogallo  bello   come  turista  viverci   uhm...

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

 

 

10 minuti fa, pm610 ha scritto:

Se  sei  in  pensione  li  hai la  flat  tax...  buon  viaggio Il  Portogallo  bello   come  turista  viverci   uhm...

sì lo so, ma bisogna pur campare... e qui le prospettive non sono le più rosee, salvo per i fancazzisti del reddito di cittadinanza.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
6 ore fa, il.pignonista ha scritto:

Mi traferisco in Portogallo.

Il che è tutto dire.

 

A mali estremi... estremi rimedi.

 

:S:(

-1meglio pochi ma, BUONI !

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
25 minuti fa, monello.07 ha scritto:

-1meglio pochi ma, BUONI !

Si, del tesoro.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
10 ore fa, il.pignonista ha scritto:

Mi traferisco in Portogallo.

Il che è tutto dire.

 

A mali estremi... estremi rimedi.

 

:S:(

Se sei del Pd e hai seguito l'Assemblea di ieri posso capirti. Come posso capire l'indignazione di Olga D'Antona:

https://www.ilfattoquotidiano.it/2018/05/19/assemblea-pd-fischi-per-orfini-ma-la-maggioranza-resiste-e-sul-segretario-si-rimanda-renzi-resta-padrone/4367308/

Se invece ti spaventano Salvini e Di Maio, tranquillizzati: a palazzo Chigi li hanno preceduti un delinquente e un tappetaro e siamo ancora vivi. Il famoso "Contratto con gli italiani", firmato dal delinquente nel 2001 nello studio di Vespa, e il programma dei primi 100 giorni di governo, annunciato dal tappetaro nel suo primo discorso in parlamento nel 2014, erano molto ma molto più fantasiosi del "contratto" tra Di Maio e Salvini. Certo la gestazione di questo governo (ammesso che vedrà la luce) è fin troppo laboriosa e i due giovanotti sono andati sopra le righe ("Stiamo scrivendo la storia"). Ma te lo ricordi il tappetaro quando preparava la sua lista dei ministri dopo avere pugnalato Enrico Letta? Forse era quello il momento giusto per emigrare in Portogallo. O forse ancora prima, nel '94, quando scese in campo il delinquente orfano di Craxi. Se non ne sei convinto, cedo la parola all'ottimo Marco Damilano:

Le forme della politica sono venute meno in questi 75 giorni, il capitolo finale di un lungo percorso cominciato con i videomessaggi di Silvio Berlusconi nel 1994 e con i tweet di Matteo Renzi dallo studio della Vetrata del Quirinale per annunciare al mondo dei follower la presentazione della lista dei ministri del suo governo nel 2014:

"Arrivo, arrivo!".

Ahahahaha! Poi l'abbiamo visto tutti dove sono arrivati lui e il suo partito. 

Guarda, egregio Pignonista, ti assicuro che, dopo essere stato governati per lunghi anni da due personaggi di quel genere, siamo ancora fortunati, molto fortunati, se poi sono arrivati Di Maio e Salvini, e non Casa Pound e Forza Nuova, e non i commissari dell'UE e del FMI. 

Saluti

P.S. Dimenticavo di sottolineare l'enorme interesse suscitato ieri nei media, e soprattutto nell'opinione pubblica, dall'Assemblea del Pd. Solo un gradino in meno dell'attenzione riservata al cappellino (o meglio al cappellone) color rosa cipria sfoggiato da Camilla, l'attempata principessa di Galles, al Royal Wedding.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
6 ore fa, fosforo31 ha scritto:

Se sei del Pd e hai seguito l'Assemblea di ieri posso capirti. Come posso capire l'indignazione di Olga D'Antona:

https://www.ilfattoquotidiano.it/2018/05/19/assemblea-pd-fischi-per-orfini-ma-la-maggioranza-resiste-e-sul-segretario-si-rimanda-renzi-resta-padrone/4367308/

Se invece ti spaventano Salvini e Di Maio, tranquillizzati: a palazzo Chigi li hanno preceduti un delinquente e un tappetaro e siamo ancora vivi. Il famoso "Contratto con gli italiani", firmato dal delinquente nel 2001 nello studio di Vespa, e il programma dei primi 100 giorni di governo, annunciato dal tappetaro nel suo primo discorso in parlamento nel 2014, erano molto ma molto più fantasiosi del "contratto" tra Di Maio e Salvini. Certo la gestazione di questo governo (ammesso che vedrà la luce) è fin troppo laboriosa e i due giovanotti sono andati sopra le righe ("Stiamo scrivendo la storia"). Ma te lo ricordi il tappetaro quando preparava la sua lista dei ministri dopo avere pugnalato Enrico Letta? Forse era quello il momento giusto per emigrare in Portogallo. O forse ancora prima, nel '94, quando scese in campo il delinquente orfano di Craxi. Se non ne sei convinto, cedo la parola all'ottimo Marco Damilano:

Le forme della politica sono venute meno in questi 75 giorni, il capitolo finale di un lungo percorso cominciato con i videomessaggi di Silvio Berlusconi nel 1994 e con i tweet di Matteo Renzi dallo studio della Vetrata del Quirinale per annunciare al mondo dei follower la presentazione della lista dei ministri del suo governo nel 2014:

"Arrivo, arrivo!".

Ahahahaha! Poi l'abbiamo visto tutti dove sono arrivati lui e il suo partito. 

Guarda, egregio Pignonista, ti assicuro che, dopo essere stato governati per lunghi anni da due personaggi di quel genere, siamo ancora fortunati, molto fortunati, se poi sono arrivati Di Maio e Salvini, e non Casa Pound e Forza Nuova, e non i commissari dell'UE e del FMI. 

Saluti

P.S. Dimenticavo di sottolineare l'enorme interesse suscitato ieri nei media, e soprattutto nell'opinione pubblica, dall'Assemblea del Pd. Solo un gradino in meno dell'attenzione riservata al cappellino (o meglio al cappellone) color rosa cipria sfoggiato da Camilla, l'attempata principessa di Galles, al Royal Wedding.

 

Soltanto un disonesto , e mi riferisco non solo alla disonestà intellettuale , può mettere sullo stesso piano i governi Berlusconi con quello di Renzi . Qua non e’ più nemmeno il caso di definire Cazzaro un “poco di buono “ come Fosforo 31. Credo che oramai e’ sotto gli occhi di tutti l’indole di questo signore che ha come unico obbiettivo la denigrazione , falsa e tendenziosa di Renzi e di tuttocio’ che ruota intorno al PD. Questo gnomo oramai schifato da tutti insiste nel suo odio e rancore a tuttotondo non perché , legittimamente , si pone come avversario di un grande partito della sx come unanimemente e’ riconosciuto in tutta Europa , ma il modo con cui lo fa . Con le menzogne , con le bufale un tanto al chilo . Individuo squallido che , alla fine , pur di perseguire il suo vomitevole scopo , non e’ nemmeno “disturbato “ da grillino , a preferire il fasciorazzista Salvini , a colui che definisce il Cazzaro . Mi piacerebbe tanto , quando vomita rancore ed odio , averlo vicino . Per sputarli addosso e passare ai fatti appena non potrebbe “giustificare “ le bufale che sparge sul forum . Di sicuro ne uscirebbe con le ossa rotte e non solo in senso metafisico . Probabilmente sarebbe l’ultima volta che lo farebbe . Su questo ci potreste scommettere . 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Inviata (modificato)

Egregio Pignonista, ti faccio notare che c'è un noto fazioso e maleducato che deturpa la tua discussione con insulti e minacce (deturpa tutto il forum in verità). Vorrebbe sputarmi addosso, vorrebbe rompermi le ossa, etc. etc.  Il tipico atteggiamento dell'incivile fuori di testa e a corto, o meglio a zero, di argomenti seri.

Qui devo aprire un inciso. Avevo parlato qualche giorno fa della testimonianza di Alessandro Sallusti, mai smentita con querela, che dice di essere stato pesantemente insultato e minacciato dal maleducato senza talento di Rignano ("vengo sotto casa e ti spacco le gambe"). Ieri un quotidiano napoletano, che certo non simpatizza  per il sindaco, è uscito con questo titolone in prima pagina:

De Luca impazzito, accusa de Magistris: "Sequestratelo e sputategli in faccia".

É lo stesso De Luca (Pd) che aveva insultato e minacciato Travaglio ("aspetto di incontrarlo in una strada al buio")  e che poi è stato condannato per diffamazione; ed è lo stesso De Luca (Pd) che auspicava in diretta tv l'assassinio di una sua compagna di partito ("Bindi infame, da ucciderla"). A quanto pare questi pidini beceri e degeneri quando perdono la testa diventano indistinguibili dai fascistelli e dai bulletti di periferia. Peraltro, dopo una penosa Assemblea come quella di ieri, che ha mostrato tutto il tragico immobilismo di un partito ormai avviato all'autoisolamento e all'autorottamazione, è comprensibile che un mentecatto fazioso perda la testa  (per giunta già provata da ripetute e inenarrabili batoste elettorali). Temo purtroppo che il destino sia segnato e che non bastino più nemmeno le dure e sacrosante parole della vedova D'Antona. 

Tornando a noi, volevo solo dirti che è un'ottima scelta quella del Portogallo. Le mie figlie che l'hanno visitato mi dicono che è un bel posto e c'è della bella gente. Erano messi molto male nell'economia, uno dei pochissimi paesi europei che avevano subito la crisi peggio di noi, ma ora ci superano nella crescita. L'ennesima riprova che governi abusivi e incapaci ci stanno facendo raccogliere solo le briciole della ripresa internazionale. Saluti

https://www.investireoggi.it/economia/portogallo-briglie-sciolte-bond-deficit-giu-crescita-pil-2/

Modificato da fosforo31

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
1 ora fa, fosforo31 ha scritto:

Egregio Pignonista, ti faccio notare che c'è un noto fazioso e maleducato che deturpa la tua discussione con insulti e minacce (deturpa tutto il forum in verità). Vorrebbe sputarmi addosso, vorrebbe rompermi le ossa, etc. etc.  Il tipico atteggiamento dell'incivile fuori di testa e a corto, o meglio a zero, di argomenti seri.

Qui devo aprire un inciso. Avevo parlato qualche giorno fa della testimonianza di Alessandro Sallusti, mai smentita con querela, che dice di essere stato pesantemente insultato e minacciato dal maleducato senza talento di Rignano ("vengo sotto casa e ti spacco le gambe"). Ieri un quotidiano napoletano, che certo non simpatizza  per il sindaco, è uscito con questo titolone in prima pagina:

De Luca impazzito, accusa de Magistris: "Sequestratelo e sputategli in faccia".

É lo stesso De Luca (Pd) che aveva insultato e minacciato Travaglio ("aspetto di incontrarlo in una strada al buio")  e che poi è stato condannato per diffamazione; ed è lo stesso De Luca (Pd) che auspicava in diretta tv l'assassinio di una sua compagna di partito ("Bindi infame, da ucciderla"). A quanto pare questi pidini beceri e degeneri quando perdono la testa diventano indistinguibili dai fascistelli e dai bulletti di periferia. Peraltro, dopo una penosa Assemblea come quella di ieri, che ha mostrato tutto il tragico immobilismo di un partito ormai avviato all'autoisolamento e all'autorottamazione, è comprensibile che un mentecatto fazioso perda la testa  (per giunta già provata da ripetute e inenarrabili batoste elettorali). Temo purtroppo che il destino sia segnato e che non bastino più nemmeno le dure e sacrosante parole della vedova D'Antona. 

Tornando a noi, volevo solo dirti che è un'ottima scelta quella del Portogallo. Le mie figlie che l'hanno visitato mi dicono che è un bel posto e c'è della bella gente. Erano messi molto male nell'economia, uno dei pochissimi paesi europei che avevano subito la crisi peggio di noi, ma ora ci superano nella crescita. L'ennesima riprova che governi abusivi e incapaci ci stanno facendo raccogliere solo le briciole della ripresa internazionale. Saluti

https://www.investireoggi.it/economia/portogallo-briglie-sciolte-bond-deficit-giu-crescita-pil-2/

Sei un Cazzaro anche nelle repliche che sono , ammesso che sia possibile , ancora più vomitevoli . Tralascio le misere considerazioni che fai . Sei un poveraccio a tuttotondo . Come era quella cosa che Renzi non ha querelato Sallusti ?? Ne sei sicuro Cazzaro di Napoli ?? 

D

Sallusti: «Renzi mi ha querelato dopo La Confessione a Peter Gomez»

La rabbia dell'ex premier dopo il racconto della telefonata in cui avrebbe detto «vengo sotto casa e ti spacco le gambe»

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Berlu è scappato lasciando la scia di c.... speriamo di non ritrovarci a dover assumere un altro Gov. tecnico........

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Querela sporta o solo annunciata o minacciata? La differenza è sostanziale, specie se c'è in mezzo uno che soffre di annuncite cronica (con fasi acute quando è al potere). Peraltro, quanto raccontato da Sallusti risalirebbe a oltre tre anni fa e fu reso pubblico dallo stesso Sallusti oltre due anni fa. Dunque dalla notizia del fatto sono trascorsi molto più dei tre mesi previsti dal codice penale per esercitare il diritto di querela. 

http://www.ilgiornale.it/news/politica/triste-querela-minacciata-renzi-1526070.html

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
2 ore fa, fosforo31 ha scritto:

Querela sporta o solo annunciata o minacciata? La differenza è sostanziale, specie se c'è in mezzo uno che soffre di annuncite cronica (con fasi acute quando è al potere). Peraltro, quanto raccontato da Sallusti risalirebbe a oltre tre anni fa e fu reso pubblico dallo stesso Sallusti oltre due anni fa. Dunque dalla notizia del fatto sono trascorsi molto più dei tre mesi previsti dal codice penale per esercitare il diritto di querela. 

http://www.ilgiornale.it/news/politica/triste-querela-minacciata-renzi-1526070.html

Continui a farti riconoscere come il Cazzaro ebe te di Napoli . Leggi bene idio ta ...!! 

 

Venerdì sera  lo staff dell’ex presidente del Consiglio ha smentito tutto: “Matteo Renzi non ha mai pronunciato le parole riportate da Sallusti. Né in tono serio, ovviamente. Ma neanche in tono scherzoso. E del resto un simile linguaggio da gangster non può appartenere a una persona civile. La vicenda sarà chiarita in sede civile, con richiesta di risarcimento danno d’immagine per evitare ulteriori problemi di natura penale al direttore Sallusti”. Del presunto articolo non c’è traccia sul sito del Giornale, ma Sallusti ha raccontato che successivamente si chiarì, dopo mesi di reciproco silenzio, amichevolmente con Renzi durante un ricevimento al Quirinale: «Mi hai fatto litigare – disse lui – con mia moglie, crede che davvero ti abbia detto quelle cose». «Sai bene presidente – gli risposi io – che le mogli hanno sempre ragione», e la cosa finì lì, con una stretta di mano pacificatrice. Oggi però Sallusti sul Giornale chiede a Renzi di non querelarlo:

Non ho le prove di quello che dico perché non sono uso registrare le telefonate con il presidente del Consiglio. Ma è la pura verità e chi conosce Renzi sa bene che uno sfogo del genere è altamente probabile, visto il suo non facile carattere.

Ora faccia ciò che crede, mi sfidi a duello o alla macchina della verità ma la querela per favore no. Non per paura, è solo triste, e arrogante, da parte di un leader politico di quel livello. Se insiste gli propongo uno scambio: lui querela me per quella che ritiene una balla ma accetti che io quereli lui, a nome di tanti, per tutte le balle (documentate) che ha raccontato agli italiani in tutti questi anni. Con rispetto e simpatia attendo risposta.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per commentare

È necessario essere registrati per poter lasciare un messaggio

Crea un account

Non sei ancora iscritto? Registrati subito


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui.


Accedi ora