"Marta Russo mia sorella" libro scritto 20 anni dopo dalla sorella Tiziana

Da oltre vent’anni il 9 maggio Tiziana Russo controlla l’orologio freneticamente. «Quando arrivano le 11.30 penso che in quegli istanti mia sorella Marta ha perso la vita. Tante volte ho cercato di tornare indietro con la mente, di immaginare come sarebbe andata la nostra vita se lei fosse stata altrove quel giorno ma anno dopo anno ho capito che purtroppo nulla si può cambiare».
Il 9 maggio 1997 alle 11.30 una pallottola colpì e ferì gravemente Marta Russo, studentessa di ventidue anni, nei Viali dell’università La Sapienza di Roma.
Morì cinque giorni dopo.
«Quella mattina ero andata anch’io all’università», racconta Tiziana Russo, che solo vent’anni dopo la morte della sorella è riuscita a rielaborarne la perdita scrivendo un libro, Marta Russo, mia sorella edito da Log (Edizioni Guerini) i cui proventi sono devoluti alla onlus intitolata a Marta Russo e dedicata alla donazione degli organi.

Ricordo bene questo terribile fatto di cronaca, un omicidio senza movente, o meglio con il movente di dimostrare che chi lo ha commesso avendo colpito a caso, non sarebbe mail stato individuato

https://www.vanityfair.it/news/approfondimenti/2018/05/09/omicidio-marta-russo-sorella-tiziana-russo-intervista-libro

Risultati immagini per marta russo mia sorella

 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

1 messaggio in questa discussione

Bene ha fatto la sorella a ricordarla con una iniziativa di beneficenza a favore dei trapianti

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per commentare

È necessario essere registrati per poter lasciare un messaggio

Crea un account

Non sei ancora iscritto? Registrati subito


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui.


Accedi ora

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963