Bologna:violenza in pieno centro in un bagno

Una bruttissima storia, quella che arriva dagli uffici della Questura di Bologna e che riguarda un episodio di violenza sessuale ai danni di una donna affetta da disabilità e che ha fatto finire in manette un uomo non nuovo a questo tipo di reato. E’ successo nel pomeriggio di ieri in un bar di via Irnerio, dove la donna era entrata per un caffè.

Caffè che le è stato “gentilmente” offerto da un uomo con il quale era nata una conversazione proprio lì, qualche minuto prima. Senza che le persone che affollavano il bar (un sabato pomeriggio, con il mercato della Piazzola in piena attività) se ne potessero accorgere, quest’uomo “cortese” l’avrebbe costretta ad entrare nel bagno del locale, dove è avvenuta la violenza sessuale. Per altro ripetutamente.

Il lungo tempo trascorso nella toilette chiusa da troppi minuti insospettisce però il gestore del bar, che bussa alla porta e sente solo allora le richieste di aiuto da parte di una voce femminile. Tutto poi è confuso e un uomo imbocca la porta d’uscita per fuggire: si tratta dello stupratore. Nel frattempo la donna viene soccorsa.

Chiamato immediatamente il 113 e data una descrizione del soggetto, gli agenti riescono a fermarlo, non lontano dal luogo nel quale aveva commesso il reato. Reato di cui si era già macchiato in precedenza. Il 30 enne originario del Cile è stato quindi arrestato per violenza sessuale aggravata.E la famosa paladina delle donne,che dira'????????

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

0 messaggi in questa discussione

Crea un account o accedi per commentare

È necessario essere registrati per poter lasciare un messaggio

Crea un account

Non sei ancora iscritto? Registrati subito


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui.


Accedi ora

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963