Isiamed, Cantone boccia i fondi all’ente sostenuto dai verdiniani: “Vanno cancellati”

Un articolo inserito nell'ultima legge di Bilancio e presentato da due senatori del partito di Denis Verdini ha concesso tre milioni di euro alla società. Ma per il presidente dell'Anac si tratta di finanziamenti "anticoncorrenziali"

di F. Q. | 5 maggio 2018

“Una marchetta necessaria ad avere i voti per approvare la manovra. Quando non hai i numeri subisci il ricatto dei piccoli ***” aveva commentato il senatore Pd Stefano Esposito in merito a quella vicenda, che aveva sorpreso anche il ministro dello Sviluppo economico Carlo Calenda: “Non ne sapevo nulla e non ho la più vaga idea di cosa sia, mi sembra una roba a dir poco stravagante“, aveva detto in un tweet lo scordo dicembre quando la notizia era iniziata a circolare. Il ministro ora ha deciso di congelare il dispositivo, chiedendo alla Commissione Europeadi verificare che non si tratti di aiuti di stato.

Questo è il vero problema della coalizioni !

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

2 messaggi in questa discussione

Inviata (modificato)

Un'altra marchetta. Da appena tre milioni. Abbiamo perso il conto degli ultimi scambi di "favori" di fine legislatura. Ma te la immagini, Monello, una cosa del genere fatta a suo tempo da un governo B. per il fedelissimo (tuttora) nonché plurinquisito e pluricondannato Verdini? Apriti cielo! Repubblica ci avrebbe aperto un'inchiesta a puntate con titoloni di fuoco per almeno due settimane. Invece la fa il governo Gentiloni e Gentiloni viene additato da Repubblica e da altri giornaloni come il papabile nuovo segretario e salvatore del Pd. Stanno freschi! Certo è che a questi qui il potere ha dato alla testa. Ormai hanno perso ogni pudore, ne hanno fatte più di Berlusconi, più di Bertoldo in Francia. Ma lo scandalo della legislatura sono stati quei pochi parlamentari grillini che non avevano donato metà dello stipendio, cioè dei LORO soldi. Roba da matti! A volte mi chiedo, caro Monello, come sarebbe andata il 4 marzo senza questa schifosa disinformazione governativa a senso unico. Penso che il Pd avrebbe avuto difficoltà a superare il 5%. Saluti

Modificato da fosforo31

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Titolo "BALLE SPAZIALI" Sottotilo "FakeNews Italia"

L'Italia è al 25°posto in Europa (indice DESI) per l'innovazione digitale.

Questo risultato fallimentare trova tra i suoi "autori" chi attacca l'Istituto IsiameD e che nella XVII legislatura ha ricevuto incarichi parlamentari, direzioni di agenzie stampa, consulenze. Ovviamente tutte dalla Politica!

La legge di bilancio 2018 pubblicata sulla Gazzetta *** n.302 /29 dicembre 2018 (ma l'avete letta ?) dispone l'affermazione e la promozione del "modello digitale italiano"  al'Istituto IsiameD che nasce nel 1974 e se ne occupa , dal 2015.

L'Istituto IsiameD non è una società informatica e il contributo non è aiuto di Stato.

Nella legge di bilancio 2018 e così negli anni precedenti ci sono almeno 50 contributi simili a società, associazioni. ( Perchè si parla solo di questo?)

Fare pace con il cervello e fare vere inchieste aiuterebbe a portare a verità il bluf dei furbetti del digitale!

 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per commentare

È necessario essere registrati per poter lasciare un messaggio

Crea un account

Non sei ancora iscritto? Registrati subito


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui.


Accedi ora

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963