Grande,grandissimo Porro!!!

"Qualcuno mi spieghi perché le maestre del nido debbono essere laureate. E per il ministro dell'Istruzione sia invece facoltativo. Invertirei". Nicola Porro, su Twitter, se la prende con Valeria Fedeli che dopo lo scandalo del curriculum falso (diceva che era laureata ma non era vero) ora pretende che le insegnanti dei nidi abbiano una laurea triennale. Proprio lei che dopo le medie ha frequentato una scuola superiore di tre anni. Quando si dice, la coerenza... 

1484394776534.jpg--nicola_porro___non_ca

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

13 messaggi in questa discussione

Per me Porro è un pennivendolo da due soldi (nel vecchio forum ho spiegato perché) ma in questo caso come non dargli ragione. La ministra con la licenza media, che per giunta si spacciava per laureata (cosa che nei paesi seri avrebbe troncato all'istante la sua carriera politica) pretende la laurea per insegnare all'asilo nido. Cascano le braccia. Di questo passo servirà una laurea anche per mettere al mondo bambini e per allevarli. Che però non è necessaria, nel paese di Pulcinella, per fare il ministro dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca. E nemmeno per fare il ministro del Lavoro e delle Politiche sociali: basta un diploma di perito agrario che ti dà tutte le competenze tecniche. Mentre una maturità scientifica ti garantisce tutta la preparazione necessaria per dirigere un ministero dell'Ambiente e della Tutela del territorio e del mare, e per poi passare disinvoltamente a dirigere un ministero della Giustizia.  Con la maturità classica hai (o dovresti avere) le basi per tradurre dal greco e dal latino ma anche quelle per dirigere il ministero della Salute e il Servizio Sanitario Nazionale. Naturalmente uno potrebbe diventare un gigante della cultura o della scienza e della tecnica, come Benedetto Croce, Guglielmo Marconi o Steve Jobs, per esempio, studiando da autodidatta, ma prima di affidargli un ministero (carica non elettiva) costui dovrebbe dimostrare la sua competenza tecnica, per esempio con una lista di pubblicazioni e un curriculum valutati dagli addetti ai lavori o superando uno specifico esame. Perfino quello zoticone di Trump ha una laurea in Economia.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

i non laureati dovrebbero dedicarsi all'agricoltura. Come me.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

ma tutto sommato, cosa c'è di male nel richiedere alle prossime maestre d'asilo una laurea triennale?

La ministra (non laureata) si è comportata come si comportano tutte le buone madri di famiglia che mandano i figli a studiare, magari togliendosi, loro, il classico pane di bocca, e per questo nobile ruolo, a mio modesto parere, non è ancora previsto ne necessario un titolo di laurea.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
1 ora fa, fosforo31 ha scritto:

Per me Porro è un pennivendolo da due soldi (nel vecchio forum ho spiegato perché) ma in questo caso come non dargli ragione. La ministra con la licenza media, che per giunta si spacciava per laureata (cosa che nei paesi seri avrebbe troncato all'istante la sua carriera politica) pretende la laurea per insegnare all'asilo nido. Cascano le braccia. Di questo passo servirà una laurea anche per mettere al mondo bambini e per allevarli. Che però non è necessaria, nel paese di Pulcinella, per fare il ministro dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca. E nemmeno per fare il ministro del Lavoro e delle Politiche sociali: basta un diploma di perito agrario che ti dà tutte le competenze tecniche. Mentre una maturità scientifica ti garantisce tutta la preparazione necessaria per dirigere un ministero dell'Ambiente e della Tutela del territorio e del mare, e per poi passare disinvoltamente a dirigere un ministero della Giustizia.  Con la maturità classica hai (o dovresti avere) le basi per tradurre dal greco e dal latino ma anche quelle per dirigere il ministero della Salute e il Servizio Sanitario Nazionale. Naturalmente uno potrebbe diventare un gigante della cultura o della scienza e della tecnica, come Benedetto Croce, Guglielmo Marconi o Steve Jobs, per esempio, studiando da autodidatta, ma prima di affidargli un ministero (carica non elettiva) costui dovrebbe dimostrare la sua competenza tecnica, per esempio con una lista di pubblicazioni e un curriculum valutati dagli addetti ai lavori o superando uno specifico esame. Perfino quello zoticone di Trump ha una laurea in Economia.

E ti pareva ?? Pur di dar contro ad un esponente del PD,  Fosforo e' costretto a dar ragione pure a Porro e a Direttoretto. Di questo passo prevedo una bella sbicchierata pure con la testadiminkia Docgalileo. Ahahahaha  . Ma vah !! E da quando mai si giudica l'operato di un Ministro sulla base del titolo di studio ?? Detto da uno che è ancora legato ai valori della  lotta di classe , da uno che dovrebbe anteporre , per cultura , i risultati conseguiti nell'esercizio della propria funzione rispetto a quelli onorifici e scolastici , beh , lo ammetto, mi fa un po' specie. Credo che sarebbe opportuno giudicare la Fedeli per quello che farà o non farà per il suo dicastero . Invece Fosforo si trova pure alleato , oltre ai citati sopra , anche a " Ciccio " iniziatore della battaglia ideologica sul suo titolo di studio . Io non la giudico ancora , come Ministro, la Fedeli. Aspetterò di vedere che risultati otterrà. Ma consiglio  a Fosforo di sciacquarsi la bocca quando parla di Valeria Fedeli riguardo all'impegno ed ai risultati che hanno contraddistinto la sua vita sindacale e politica ad oggi . E se non basta una volta , se la risciacqui una seconda volta. Valeria Fedeli ha combattuto da sempre nel sindacato dei Tessili prima ed in quello della Funzione pubblica dopo . Sempre in prima fila a fianco dei lavoratori . Per i loro diritti , per la loro dignità.  Ha combattuto sempre in prima fila a favore delle donne e per i loro diritti di donne lavoratrici. Prima firmataria della proposta di legge sul femminicidio ha subito minacce e minacce sulla sua incolumità fisica senza per questo costringerla a fare nemmeno un passo indietro . Ma che cazxo ne sa Fosforo di queste cose ?? Quante volte sarà entrato in qualche sezione del PD invece di fare i comizi etti da post sessantottino sul forum o per il suo parrucchiere ? Credo mai !! Ah già , ma la Fedeli non è ...laureata .  Vomito !! 

1 persona mi piace questo

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
13 minuti fa, ahaha.ha ha scritto:

ma tutto sommato, cosa c'è di male nel richiedere alle prossime maestre d'asilo una laurea triennale?

La ministra (non laureata) si è comportata come si comportano tutte le buone madri di famiglia che mandano i figli a studiare, magari togliendosi, loro, il classico pane di bocca, e per questo nobile ruolo, a mio modesto parere, non è ancora previsto ne necessario un titolo di laurea.

secondo lei signor ahaha anche coloro che senza laurea in medicina si spacciavano per medici sono dei buoni padri di famiglia e un parlamentare con la licenza elementare potrebbe fare il ministro dell'economia ?.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
2 minuti fa, monello.07 ha scritto:

secondo lei signor ahaha anche coloro che senza laurea in medicina si spacciavano per medici sono dei buoni padri di famiglia e un parlamentare con la licenza elementare potrebbe fare il ministro dell'economia ?.

Allora , ebete , sentiamo se un De Meio può fare il primo ministro ...

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
1 minuto fa, mark525 ha scritto:

E ti pareva ?? Pur di dar contro ad un esponente del PD,  Fosforo e' costretto a dar ragione pure a Porro e a Direttoretto. Di questo passo prevedo una bella sbicchierata pure con la testadiminkia Docgalileo. Ahahahaha  . Ma vah !! E da quando mai si giudica l'operato di un Ministro sulla base del titolo di studio ?? Detto da uno che è ancora legato ai valori della  lotta di classe , da uno che dovrebbe anteporre , per cultura , i risultati conseguiti nell'esercizio della propria funzione rispetto a quelli onorifici e scolastici , beh , lo ammetto, mi fa un po' specie. Credo che sarebbe opportuno giudicare la Fedeli per quello che farà o non farà per il suo dicastero . Invece Fosforo si trova pure alleato , oltre ai citati sopra , anche a " Ciccio " iniziatore della battaglia ideologica sul suo titolo di studio . Io non la giudico ancora , come Ministro, la Fedeli. Aspetterò di vedere che risultati otterrà. Ma consiglio  a Fosforo di sciacquarsi la bocca quando parla di Valeria Fedeli riguardo all'impegno ed ai risultati che hanno contraddistinto la sua vita sindacale e politica ad oggi . E se non basta una volta , se la risciacqui una seconda volta. Valeria Fedeli ha combattuto da sempre nel sindacato dei Tessili prima ed in quello della Funzione pubblica dopo . Sempre in prima fila a fianco dei lavoratori . Per i loro diritti , per la loro dignità.  Ha combattuto sempre in prima fila a favore delle donne e per i loro diritti di donne lavoratrici. Prima firmataria della proposta di legge sul femminicidio ha subito minacce e minacce sulla sua incolumità fisica senza per questo costringerla a fare nemmeno un passo indietro . Ma che cazxo ne sa Fosforo di queste cose ?? Quante volte sarà entrato in qualche sezione del PD invece di fare i comizi etti da post sessantottino sul forum o per il suo parrucchiere ? Credo mai !! Ah già , ma la Fedeli non è ...laureata .  Vomito !! 

ma come vi siete scandalizzati per la Raggi che non aveva messo nel suo curriculum l' prendistato presso uno studio legale ed ora invece buonisti per una minestra ops ministra, quindi ruolo molto più importante di una canditata sindaca, che invece aveva taroccato il suo curriculum spacciandosi per laureata, marketta fai ridere tu e tutti i tuoi amichetti del PDL.2 alla se magna.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
3 minuti fa, mark525 ha scritto:

Allora , ebete , sentiamo se un De Meio può fare il primo ministro ...

che centra di maio emerito cogli+one per adesso ancora non ha scritto nel suo curriculum di essere un laureato quindi pensa ai tuoi benefattori, benefattori dei fulminati come te..

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
23 minuti fa, monello.07 ha scritto:

secondo lei signor ahaha anche coloro che senza laurea in medicina si spacciavano per medici sono dei buoni padri di famiglia e un parlamentare con la licenza elementare potrebbe fare il ministro dell'economia ?.

Forse no. Ma ho letto tanto tempo fa, di qualche "medico" senza laurea che operava chirurgicamente con successo e con la stima dei degenti.  Conosco anche qualche medico con laurea, tenuto sotto controllo dai colleghi e dalle infermiere, per la sua incompetenza.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
6 ore fa, fosforo31 ha scritto:

Per me Porro è un pennivendolo da due soldi (nel vecchio forum ho spiegato perché) ma in questo caso come non dargli ragione. La ministra con la licenza media, che per giunta si spacciava per laureata (cosa che nei paesi seri avrebbe troncato all'istante la sua carriera politica) pretende la laurea per insegnare all'asilo nido. Cascano le braccia. Di questo passo servirà una laurea anche per mettere al mondo bambini e per allevarli. Che però non è necessaria, nel paese di Pulcinella, per fare il ministro dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca. E nemmeno per fare il ministro del Lavoro e delle Politiche sociali: basta un diploma di perito agrario che ti dà tutte le competenze tecniche. Mentre una maturità scientifica ti garantisce tutta la preparazione necessaria per dirigere un ministero dell'Ambiente e della Tutela del territorio e del mare, e per poi passare disinvoltamente a dirigere un ministero della Giustizia.  Con la maturità classica hai (o dovresti avere) le basi per tradurre dal greco e dal latino ma anche quelle per dirigere il ministero della Salute e il Servizio Sanitario Nazionale. Naturalmente uno potrebbe diventare un gigante della cultura o della scienza e della tecnica, come Benedetto Croce, Guglielmo Marconi o Steve Jobs, per esempio, studiando da autodidatta, ma prima di affidargli un ministero (carica non elettiva) costui dovrebbe dimostrare la sua competenza tecnica, per esempio con una lista di pubblicazioni e un curriculum valutati dagli addetti ai lavori o superando uno specifico esame. Perfino quello zoticone di Trump ha una laurea in Economia.

quoto perito,ma in parte. qui si parte del presupposto che un ministro della repubblica italiana ha dichiarato il falso!!! e che invece di dimettersi,cosa piu'0 che scontata in altri paesi,invece è li' al ministero...ad imporre ad altri quello che LUI stessa nomn ha fatto!!questa vale anche per il supersaputo saccentone di pisa...che vorrebbe difende i falsi ideologici!! chi difende una falsita' è un falso pure lui!!!

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Fai una cosa Mark, fatti operare da un chirurgo non laureato, ma esperto del settore tessile, dopodiché, se sei ancora vivo, giudicalo in base al risultato. Ma più che di un chirurgo forse avresti bisogno di una medicina contro la faziosità, es. un buon libro di logica.  Ancora una volta hai travisato il senso del mio post. Che non era diretto personalmente contro nessuno dei ministri in questione (che volutamente non avevo neppure nominato) bensì contro un sistema palesemente inefficiente, contraddittorio e paradossale. Siamo nel 2017, vogliamo essere un paese all'avanguardia ed esigiamo che perfino le maestre d'asilo abbiano preparazione, professionalità e competenze multidisciplinari a livello universitario? E che per giunta debbano farsi tre ulteriori anni di formazione post-laurea e ottenere un'abilitazione? Benissimo, però esigiamo la stessa cosa anche per i pubblici amministratori e per i ministri, il cui compito, se permetti, è un pochino più impegnativo e delicato di quello di una maestra di asilo.  Altrimenti, anche in ossequio all'art.3 della Costituzione, aboliamo per tutti il requisito del titolo di studio (laurea, diploma etc.), aboliamolo per tutti i concorsi e per tutte le funzioni pubbliche e sostituiamolo con un esame di abilitazione teorico e pratico sufficientemente selettivo e massimamente obbiettivo (i raccomandati perdono il posto e chi li raccomanda perde il posto e si fa 10 anni di carcere). Io sarei pienamente d'accordo, a patto che l'abilitazione se la guadagnino anche i ministri e i primi ministri. 

Per me il pezzo di carta non è un totem. So benissimo, e l'ho scritto più volte, che fior di premi Nobel non erano laureati e che in Italia, specie dopo l'ultima riformaccia universitaria, si laureano cani e porci. Alla Fedeli molto più che la mancanza del titolo accademico contesto la sua grossolana bugia sullo stesso, ma non escludo affatto che potrà essere un'ottima ministra: glielo auguro e me lo auguro perché l'istruzione è un settore chiave per la rinascita del paese, anzi scommetto che farà meglio, per esempio, di una Moratti o di una Gelmini. Tuttavia, non credo di dire un'eresia se, con tutto il rispetto per questa ex sindacalista del settore tessile, dico che in Italia c'erano almeno 10.000 persone (e mi tengo basso), molte anche nel Pd, più competenti e più meritevoli di lei di occupare quella poltrona.

Saluti

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
4 ore fa, mark525 ha scritto:

E ti pareva ?? Pur di dar contro ad un esponente del PD,  Fosforo e' costretto a dar ragione pure a Porro e a Direttoretto. Di questo passo prevedo una bella sbicchierata pure con la testadiminkia Docgalileo. Ahahahaha  . Ma vah !! E da quando mai si giudica l'operato di un Ministro sulla base del titolo di studio ?? Detto da uno che è ancora legato ai valori della  lotta di classe , da uno che dovrebbe anteporre , per cultura , i risultati conseguiti nell'esercizio della propria funzione rispetto a quelli onorifici e scolastici , beh , lo ammetto, mi fa un po' specie. Credo che sarebbe opportuno giudicare la Fedeli per quello che farà o non farà per il suo dicastero . Invece Fosforo si trova pure alleato , oltre ai citati sopra , anche a " Ciccio " iniziatore della battaglia ideologica sul suo titolo di studio . Io non la giudico ancora , come Ministro, la Fedeli. Aspetterò di vedere che risultati otterrà. Ma consiglio  a Fosforo di sciacquarsi la bocca quando parla di Valeria Fedeli riguardo all'impegno ed ai risultati che hanno contraddistinto la sua vita sindacale e politica ad oggi . E se non basta una volta , se la risciacqui una seconda volta. Valeria Fedeli ha combattuto da sempre nel sindacato dei Tessili prima ed in quello della Funzione pubblica dopo . Sempre in prima fila a fianco dei lavoratori . Per i loro diritti , per la loro dignità.  Ha combattuto sempre in prima fila a favore delle donne e per i loro diritti di donne lavoratrici. Prima firmataria della proposta di legge sul femminicidio ha subito minacce e minacce sulla sua incolumità fisica senza per questo costringerla a fare nemmeno un passo indietro . Ma che cazxo ne sa Fosforo di queste cose ?? Quante volte sarà entrato in qualche sezione del PD invece di fare i comizi etti da post sessantottino sul forum o per il suo parrucchiere ? Credo mai !! Ah già , ma la Fedeli non è ...laureata .  Vomito !! 

poverello il pisano...forse con l'acqua alla gola dell'arno,che da 50anni le SUE giunte NON riescono ad aggiustare...detto questo,il ragionamento del pisano segue alla lettere quello che i suoi partiti hanno fatto con le badanti straniere...romene,slave,polacche & c. tutte di estradizione comunista:1.0000,00 euro/mese >NETTI!!,tredicesime,vitto /alloggi ogratis,1 mese pieno di ferie pagate..TFR,e festivita' tutte,libere.in cambio di che?? non sanno leggere l'italiano..non hanno fatto nessun corso di preparazione..non sanno manco fare una puntura.ma come inviare i soldi nostri nei loro paese,quello si che l'hanno imparate bene e subito!!!ma che k°°°o ci stanno a fare in italia??? ambecilllleeee dapisa!!!!!

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
1 ora fa, fosforo31 ha scritto:

Fai una cosa Mark, fatti operare da un chirurgo non laureato, ma esperto del settore tessile, dopodiché, se sei ancora vivo, giudicalo in base al risultato. Ma più che di un chirurgo forse avresti bisogno di una medicina contro la faziosità, es. un buon libro di logica.  Ancora una volta hai travisato il senso del mio post. Che non era diretto personalmente contro nessuno dei ministri in questione (che volutamente non avevo neppure nominato) bensì contro un sistema palesemente inefficiente, contraddittorio e paradossale. Siamo nel 2017, vogliamo essere un paese all'avanguardia ed esigiamo che perfino le maestre d'asilo abbiano preparazione, professionalità e competenze multidisciplinari a livello universitario? E che per giunta debbano farsi tre ulteriori anni di formazione post-laurea e ottenere un'abilitazione? Benissimo, però esigiamo la stessa cosa anche per i pubblici amministratori e per i ministri, il cui compito, se permetti, è un pochino più impegnativo e delicato di quello di una maestra di asilo.  Altrimenti, anche in ossequio all'art.3 della Costituzione, aboliamo per tutti il requisito del titolo di studio (laurea, diploma etc.), aboliamolo per tutti i concorsi e per tutte le funzioni pubbliche e sostituiamolo con un esame di abilitazione teorico e pratico sufficientemente selettivo e massimamente obbiettivo (i raccomandati perdono il posto e chi li raccomanda perde il posto e si fa 10 anni di carcere). Io sarei pienamente d'accordo, a patto che l'abilitazione se la guadagnino anche i ministri e i primi ministri. 

Per me il pezzo di carta non è un totem. So benissimo, e l'ho scritto più volte, che fior di premi Nobel non erano laureati e che in Italia, specie dopo l'ultima riformaccia universitaria, si laureano cani e porci. Alla Fedeli molto più che la mancanza del titolo accademico contesto la sua grossolana bugia sullo stesso, ma non escludo affatto che potrà essere un'ottima ministra: glielo auguro e me lo auguro perché l'istruzione è un settore chiave per la rinascita del paese, anzi scommetto che farà meglio, per esempio, di una Moratti o di una Gelmini. Tuttavia, non credo di dire un'eresia se, con tutto il rispetto per questa ex sindacalista del settore tessile, dico che in Italia c'erano almeno 10.000 persone (e mi tengo basso), molte anche nel Pd, più competenti e più meritevoli di lei di occupare quella poltrona.

Saluti

Sono veramente preoccupato per te . La stura me la da l'esempio del medico che pensavo potesse fare solo un Monellebete qualsiasi . Ebjdentemente mi sbagliavo !! Per tua conoscenza io non avro' , come del resto tutti, nessuna possibilità di entrare in una sala operatoria ed essere operato da un chirurgo non laureato. Proprio perché in sala operatoria ti opera non un medico che , pur essendo un laureato, deve essere , lo dice la parola stessa , un medico chirurgo. Dopodiche' mi sembra che il fazioso , invece , sei proprio te ,  che oramai ti "lanci" in qualsiasi polemica basta che il fine sia quello di portare nocumento e svantaggi al PD. E lo fai per la proprietà transitiva per l'odio personale che hai contro Renzi. E ora per favore non fare il solito pistolotto  che " non è vero " , che " il tuo e' solo una avversione politica". Purytoppo per te , come per il tuo mentore destrorso Travaglio, esiste solo un modo di discutere di politica: Avere un nemico , qualcuno a cui bisogna contrapporsi ferocemente ed ideologicamente . Metodo che porta , nel tempo , anche ad un odio personale . Da Travaglio hai mutuato persino i nomignoli da affibbiargli ( Caudillo , Pinocchio, Cazzaro, venditore di pentole ecc) . Lo hai definito peggiore di Berlusconi senza vergognarti . Allora mi dici quante leggi ad personam si è confezionato, quanti processi o inquisizioni ha subito , quante vaiasse ha in scuderia . Hai propagato , istituzionalizzato le peggiori bufale e menzogne nei suoi confronti senza mai scusarti quando queste si sono verificate tali. Hai usato un linguaggio contro  che non è da persona di sinistra infatti hai ripetuto pari pari quelle di Travaglio che è una persona di destra . Io mi sarei vergognato , da uomo di sx , a rivolgermi in quel modo contro il segretario del più grande partito europeo di sx. Te no !! La tua e' stata una excalation sempre maggiore . E manco ti e' passato per la capa che in quel modo offendevi milioni e milioni di gente perbene che vota PD. Ma siccome non gliene importava un *** a Gravaglio , che infatti di sx non è , non te ne importava un caxxo nemmeno a te . Non ho sentito nessun esponente ne di Sel ne di Rifindazione usare i termini che hai usato te verso Renzi ed i PD. Gli ho sentiti solo da personaggi fascisti , razzisti e webeti a 5 stelle.  Qui non era in discussione la legittima critica e il non gradimento per la linea politica di Renzi e il PD . Sono i modi , i termini !! Quindi per me il discorso è chiuso anche perché  ti avevo più volte fatto notare tuttocio' alla luce del sole e non alle spalle. Non sono stato io a rompere un patto di amicizia , un dialogo tra persone che seppur con visioni diverse sulla sx dovevano dialogare e confrontarsi con metologie più corrette , più consone . Ed ora ti meravigli te ?? Sei te che ti scopri meravigliato e dai ragione ai tuoi familiari che ritengono impossibile un'amicizia virtuale ?? Ma glielo hai spiegato il perché??  Quando e se il cazzaro etc etc tornerà ad essere Renzi o l'ex Presudente del Consiglio se ne potrà eventualmente riparlare sennò sarò inflessibile e non farò passare nessuna bufala o menzogna che tenterai di far passare su questo forum . Cosi come avevo già annunciato . Saluti 

1 persona mi piace questo

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per commentare

È necessario essere registrati per poter lasciare un messaggio

Crea un account

Non sei ancora iscritto? Registrati subito


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui.


Accedi ora

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963