Tornano tempi migliori....

La cura imposta dal MoVimento 5 Stelle ha funzionato: Aamps, l’azienda dei rifiuti di Livorno ridotta sul lastrico da anni di gestione clientelare a firma Pd, è finalmente salva. Si tratta di una rivoluzione epocale nel modo di gestire le società partecipate: abbiamo preso in mano un'azienda con 42 milioni di euro di perdite, ci siamo rifiutati di buttare dentro i soldi dei livornesi (come voleva il Pd) e l’abbiamo trasformata in una realtà capace di stare sul mercato. Alla faccia di chi ci accusa di non saper governare.

Alle 11 di ieri mattina, infatti, il Tribunale ha certificato che la stragrande maggioranza delle aziende creditrici ha approvato il piano di concordato preventivo in continuità, fortemente voluto dal sindaco Filippo Nogarin e da tutto il MoVimento per risanare l’azienda, senza andare a chiedere soldi ai cittadini di Livorno come accaduto fino ad ora.

Una vittoria su tutta la linea, visto che è stato superato ampiamente il 50% dei voti favorevoli in tutte e 3 le classi di creditori. I detentori del 72,48% dei debiti di Aamps hanno avuto fiducia nel piano di risanamento messo nero su bianco dall’azienda, che prevede l’estensione del porta a porta, l’incremento della raccolta differenziata, il taglio degli sprechi e la razionalizzazione dei costi.

A questo punto rimaniamo in attesa dell’omologa definitiva del concordato, che speriamo arrivi al più presto. Ma quello di oggi è già un risultato epocale.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

4 messaggi in questa discussione

speriamo che lo stesso succeda anche a Roma così sinistra e destra non avranno più da ridire e la gente si renderà conto che il M5S è l'unica alternativa per questo paese!

1 persona mi piace questo

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
4 ore fa, shinycage ha scritto:

La cura imposta dal MoVimento 5 Stelle ha funzionato: Aamps, l’azienda dei rifiuti di Livorno ridotta sul lastrico da anni di gestione clientelare a firma Pd, è finalmente salva. Si tratta di una rivoluzione epocale nel modo di gestire le società partecipate: abbiamo preso in mano un'azienda con 42 milioni di euro di perdite, ci siamo rifiutati di buttare dentro i soldi dei livornesi (come voleva il Pd) e l’abbiamo trasformata in una realtà capace di stare sul mercato. Alla faccia di chi ci accusa di non saper governare.

Alle 11 di ieri mattina, infatti, il Tribunale ha certificato che la stragrande maggioranza delle aziende creditrici ha approvato il piano di concordato preventivo in continuità, fortemente voluto dal sindaco Filippo Nogarin e da tutto il MoVimento per risanare l’azienda, senza andare a chiedere soldi ai cittadini di Livorno come accaduto fino ad ora.

Una vittoria su tutta la linea, visto che è stato superato ampiamente il 50% dei voti favorevoli in tutte e 3 le classi di creditori. I detentori del 72,48% dei debiti di Aamps hanno avuto fiducia nel piano di risanamento messo nero su bianco dall’azienda, che prevede l’estensione del porta a porta, l’incremento della raccolta differenziata, il taglio degli sprechi e la razionalizzazione dei costi.

A questo punto rimaniamo in attesa dell’omologa definitiva del concordato, che speriamo arrivi al più presto. Ma quello di oggi è già un risultato epocale.

 Povero ed inconsapevole Shinycaghetta . Oltre tutto semianalfabeta . Puoi riferirci e notiziarci dove e se c'è l'approvazione del Tribunale fallimentare ?? Fermo li, ebete !! Non cercare nessun documento, non c'e, *** !! Oltre tutto non c’era bisogno di ricorrere al tribunale, webete !!  la ricapitalizzazione sarebbe costata di meno. In più sono partiti due licenziamenti, 8 precari non sono stati riconfermati e due ditte dell’indotto fallite. Senza contare il rischio di privatizzazione di alcuni pezzi del servizio. Dovresti ringraziarmi visto che , via via , ti instillo pillole di cultura , ebete ....!! 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Sta per arrivare il decreto di omologazione del concordato preventivo in continuità.

Il perissodattilo pisano mark525 verrà sm er dato e sarà chiamato a digerire l'ennesimo panino. BURP!

Buona futura opposizione di inquisiti di sinistra a tutti

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
2 ore fa, docgalileo ha scritto:

Sta per arrivare il decreto di omologazione del concordato preventivo in continuità.

Il perissodattilo pisano mark525 verrà sm er dato e sarà chiamato a digerire l'ennesimo panino. BURP!

Buona futura opposizione di inquisiti di sinistra a tutti

Sta per arrivare.. vedremo testadikazzo, vedremo. Nel contento "goditi " la vittoria , ebete               

 
Dunque il grande successo sarebbe che invece di una ricapitalizzazione per 10.7 mln hanno aumentato le tasse sui rifiuti a Livorno per i prossimi 3 anni di 13mln, fatto perdere i creditori un 20% del loro credito, fatto fallire due aziende dell'indotto con 10 lavoratori a spasso, ridotto la 14sima dei lavoratori di 2/3, ritenuto inesigbili 11 mln di crediti pregressi senza tentare di recuperarli, spostare le chiusura dell'inceneritore al 2021 importando piu immondizia dai comuni vicini. Il tutto senza sostanzialmente cambiare nulla ed anzi con una procedura ritenuta dai revisori contabili come irresponsabile. Se questo è un successo...Ahahahahaha !! 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per commentare

È necessario essere registrati per poter lasciare un messaggio

Crea un account

Non sei ancora iscritto? Registrati subito


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui.


Accedi ora

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963