Milano:richiedente asilo con aids.preuccupazione aumenta

Un richiedente asilo ospitato in una struttura del milanese sarebbe malato di Aids, Grimoldi: "Il governo faccia chiarezza" A darne notizia nei giorni scorsi è stato il settimanale Settegiorni di Rho. Una notizia che ha allarmato i residenti di Magenta dove si trova il centro "La Vincenziana" dove si troverebbe il richiedente asilo. E così l'on. Paolo Grimoldi della Lega Nord ha presentato un'interrogazione parlamentare al ministro degli Interni, Minniti: "Se confermata la notizia sarebbe di estrema gravità perché confermerebbe che gli immigrati richiedenti asilo, e la Lombardia ne ospita il numero maggiore, oltre 23 mila, non vengono controllati adeguatamente al loro arrivo in Italia e successivamente quando vengono smistati sui territori. In Lombardia stanno aumentando i casi di tubercolosi, di malaria, di meningite e ci domandiamo se tutte queste malattie, debellate negli ultimi decenni, stiano tornando a colpire la nostra popolazione perché importate, come sostiene l’Organizzazione Mondiale della Sanità, dai flussi migratori. Il ministro Minniti esegua i controlli necessari sulla struttura di Magenta e faccia verificare se, davvero, nella struttura accedono donne per incontrare gli immigrati e se davvero tra di loro ci siano anche delle prostitute", ha affermato Grimoldi

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

6 messaggi in questa discussione

notizia interessante signor director

ma non potrebbe essere che il richiedente asilo sia arrivato in Italia sano e si sia ammalato successivamente?

 

Centri/HUB

strutture regionali e interregionali previste dall’accordo tra governo, regioni ed enti locali sull’attuazione del piano nazionale per fronteggiare il flusso straordinario di immigrati (giugno 2014) per collocarvi i/le profughi/e per un tempo limitato all’attivazione delle procedure per il rilascio della protezione . Sono destinate agli/alle immigrati/e già identificati/e e già sottoposti/e al primo screening sanitario. Tali strutture - che potrebbero arrivare a contenere anche 100 persone - dovranno svolgere sostanzialmente le funzioni degli attuali Cara, centri di accoglienza per residenti asilo. L’individuazione delle strutture spetterà alle regioni, che a loro volta delegheranno i comuni.

 

 Se al suo arrivo non è stato sottoposto ad adeguata visita medica la notizia è sicuramente allarmate.

Ma lei sa, signor director, che se richiede gli esami del sangue, prima di conoscere l'esito di tale esame passano alcuni giorni.

 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

egrg.Ah.ahahah...l'aids è una malattia  contagiosa,e tutt'altro che debellata.dicono negli ambienti,che chi è tarchiato con le gambe tozze,pelato,con le occhiaia che sembrano due marsupi....sia piu' esposto ai rischi di contagio.oh,poi non dire che non ti ho avvertito!

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Grazie per l'avvertimento signor director

ho comunque una notizia fantastica per lei.

I macachi sembrano immuni da tale malattia, quindi lei non ha nulla da temere.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
37 minuti fa, ahaha.ha ha scritto:

Grazie per l'avvertimento signor director

ho comunque una notizia fantastica per lei.

I macachi sembrano immuni da tale malattia, quindi lei non ha nulla da temere.

eh eh zappetta nella testina  ( a mo' di korna?')...guarda bene nelle file della sx....ch i cerca trova!!

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
12 ore fa, roby26102 ha scritto:

La descrizione è di Wronschi?

no! del signor director.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
Il 13/1/2017 in 23:22 , roby26102 ha scritto:

Io conoscevo un macaco radicale...Pannella! Però lode ai suoi referendum storici...

meglio lasciarlo dove sta....di danno oi radicali ne hanno fatto abbastanza.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per commentare

È necessario essere registrati per poter lasciare un messaggio

Crea un account

Non sei ancora iscritto? Registrati subito


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui.


Accedi ora

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963