Visto che ci sono e per non perdere iul vizio - Poesia

Stagioni

 

 

 

Primavera


 

Guardo il cielo
stanco ed accaldato
di un rosso stinto
che volge verso sera,
sento quell'aria dolce
e la brughiera
danza, nel suono
di un alito di vento.
Cinguetta felice
il passero al suo ramo,
stanca la rondine
dopo il lungo volo
riassetta il nido
che già gli è stato casa.
Così io assorto,
più non mi sento uomo.

1 persona mi piace questo

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

4 messaggi in questa discussione

bella poesia.  abito in campagna e, col primo caldo ke permette la finestra aperta, la sera ascolto le voci di diversi uccellini di cui nn conosco il nome e vorrei esser brava come te a mettere nero su bianco x raccontare quanto vivo.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
Il 27/4/2018 in 17:36 , uvabianca111 ha scritto:

bella poesia.  abito in campagna e, col primo caldo ke permette la finestra aperta, la sera ascolto le voci di diversi uccellini di cui nn conosco il nome e vorrei esser brava come te a mettere nero su bianco x raccontare quanto vivo.

Ti ringrazio per il complimento, io non abito in campagna, vivo in  un piccolo paesino sulle sponde di un lago, ma immagino che lo si possa definire tale.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
2 ore fa, refusi ha scritto:

Ti ringrazio per il complimento, io non abito in campagna, vivo in  un piccolo paesino sulle sponde di un lago, ma immagino che lo si possa definire tale.

vivere in un paesino sulle sponde di un lago mi ricorda la manzoniana storia e dev'esser senz'altro bello; io vivo quasi in mezzo alle vigne ed il periodo della vendemmia é il mio preferito poiké mi fa ritrovare nella seconda quartina della poesia San Martino del Carducci.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
23 ore fa, uvabianca111 ha scritto:

vivere in un paesino sulle sponde di un lago mi ricorda la manzoniana storia e dev'esser senz'altro bello; io vivo quasi in mezzo alle vigne ed il periodo della vendemmia é il mio preferito poiké mi fa ritrovare nella seconda quartina della poesia San Martino del Carducci.

Una delle mie preferite per la sua immediatezza e smplicità.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per commentare

È necessario essere registrati per poter lasciare un messaggio

Crea un account

Non sei ancora iscritto? Registrati subito


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui.


Accedi ora

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963