Dati “incoraggianti” in tema sicurezza: ma il 29% degli italiani non è convinto

I reati calano, ma cresce la richiesta di sistemi di sicurezza: a chi rivolgersi?

Milano, Aprile 2018 - Nei primi sette mesi del 2017, i reati denunciati alle forze di polizia sono calati del 12 per cento, ha detto il ministro dell’Interno Marco Minniti. Tra questi sono in calo anche rapine e furti, due reati che aumentano spesso negli anni di crisi economica. Le rapine sono passate da 19 mila a poco meno di 17 mila. I furti sono passati da 783 mila a 702 mila. Si attendono dati aggiornati per valutare l’andamento di specifici tipi di furti, come quelli in appartamento, che nell’ultimo decennio erano quasi raddoppiati.

L’Annuario statistico nazionale diffuso nel dicembre 2017 dall’Istat certifica che nel 2015 sono in calo rispetto all’anno precedente furti (-7,0%) e rapine (-10,6%). 

Nonostante questi numeri incoraggianti, la percezione della criminalità rimane alta tra gli italiani. Secondo l’ultimo rapporto dell’Osservatorio europeo sulla sicurezza, pubblicato a febbraio 2017, la criminalità è la terza preoccupazione degli italiani, dopo i pericoli globali come terrorismo e disastri naturali, e dopo le incertezze economiche.

In particolare, il 29% degli italiani teme di subire un furto in casa.

Il settore dei sistemi di antifurto ha notato che le persone hanno una sensibilità maggiore verso il fenomeno e la crescente richiesta di sistemi di sicurezza: anche chi pensava di non avere bisogno di protezione, oggi comincia a cercare *** a riguardo, ricercando caratteristiche molto specifiche a livello tecnico.

Perché, in realtà, il dato davvero incoraggiante è questo: nell’85% dei tentativi di effrazione con allarme inserito i ladri fuggono.

Questo grazie ai sistemi di sicurezza ed in particolare ai sistemi di sicurezza esterni che, oltre ad impedire la minaccia alla sicurezza personale e il furto di oggetti di valore, prevengono anche il danno alla proprietà, per il mancato tentativo di scasso, poiché il ladro viene allontanato ancora prima di avvicinarsi ai muri di casa.

Per conoscere la soluzione più adatta a te, GLM Security ti dà la possibilità di usufruire di una consulenza professionale, di un check up sicurezza e un’attenta analisi del rischio di casa tua. Se vuoi protezione, scegli GLM Security!

 

GLM Security

Viale Pasubio 6, Milano
800.587.645 – 02.63.47.14.60
***@glmsecurity.it
http://www.glmsecurity.it

weapon-1239262_1920 (1).jpg

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

1 messaggio in questa discussione

Una cosa è quello che dicono le statistiche, altre cosa è quello che la gente vive sulla propria pelle;  chi non è a conoscenza di qualche vicino di casa o parente che non ha subito un furto? chi è che se subisce il furto di una bicicletta va a perdere tempo a fare la denuncia visto che non risolverà niente?  (la diminuzione delle denunce non significa diminuzione dei crimini)  leggiamo continuamente notizie sui giornali di gente che viene arrestata e immediatamente rimessa in libertà; è ovvio che queste persone interpretano queste maglie larghe della nostra giustizia come un invito a delinquere di nuovo  notizie come questa http://www.pisatoday.it/cronaca/ruba-vestiti-centro-commerciale-borghi-cascina-arrestata-29-aprile-2018.html sono ormai notizie giornaliere di ordinaria amministrazione..... allarmi , telecamere e dispositivi vari servono a poco se non cambiano le leggi....

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per commentare

È necessario essere registrati per poter lasciare un messaggio

Crea un account

Non sei ancora iscritto? Registrati subito


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui.


Accedi ora

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963