Il mercato dei sex toys è in crescita in Italia, ma ci sono rischi per la salute

Il giro d’affari globale, nel 2017, è stato di 18,6 miliardi di euro. I prezzi vanno dai 99 centesimi ai 399 per gli oggetti più tecnologici. Soltanto in Italia, complice soprattutto il web, il fatturato è cresciuto del 6% in un solo anno. In Europa si è registrato un più 20%. Da sempre tabù per la società, la loro vendita è stata negli anni occultata dietro le tende rosse dei negozi con l’ingresso dalle strade secondarie. Oggi i *** shop in Italia sono 500, in concorrenza con gli store on line, più accessibili e rispettosi della ***. Ma il mercato è in crescita ed è importante parlarne per non sottovalutare i possibili rischi da contatto. Sono usati soprattutto dalla donne, i toys «possono contenere silicone, o *** o altri materiali plastici, in genere fanno uso di plastificanti del tipo ftalati». Anche il Pvc, un materiale di per sé sicuro, secondo la dottoressa Fiorella Belpoggi dell’Istituto Ramazzini: «Se non lavorato bene può rilasciare il cloruro di vinile che è un potente cancerogeno».
Quindi attenzione ai materiali che li compongono, meglio non rischiare la salute

https://www.corriere.it/dataroom-milena-gabanelli/***-toys-aumenta-uso-plastiche-cinesi-rischi-salute/fa65d462-3ce2-11e8-87b2-a646d975b0f5-va.shtml

05-rischi-desktop.png

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

0 messaggi in questa discussione

Crea un account o accedi per commentare

È necessario essere registrati per poter lasciare un messaggio

Crea un account

Non sei ancora iscritto? Registrati subito


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui.


Accedi ora

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963