La sinistra all'anno zero

Inviata (modificato)

Questa lettera l'avevo già segnalata, ma mi sembra opportuno dedicarle un'intera discussione. Perché è la migliore, la più approfondita e la più precisa analisi, direi quasi chirurgica, che abbia letto finora delle cause della disfatta del Pd (e della sinistra tutta) alle elezioni del 4 marzo. L'autore è un militante del Pd, uno che ha ancora l'orgoglio di definirsi "compagno", uno che conosce  profondamente il partito, le sue politiche e i suoi dirigenti, essendo membro della Direzione Nazionale. Il 4 marzo non era tra i candidati: aveva rinunciato in segno di protesta per la "notte vergognosa" delle "liste compilate in maniera padronale" dal segretario-caudillo Renzi. Chi è di sinistra, chi vuole bene al Pd, chi vuole far tesoro degli errori commessi per rifondare e ricostruire il partito, legga questa analisi con la massima attenzione, e la mediti parola per parola. I faziosi renziani invece si astengano. Hanno già fatto troppi danni e la ricostruzione del Pd è  cosa che non li riguarda.

http://www.sergiostaino.it/blog/la-sinistra-allanno-zero-giuseppe-provenzano/

Modificato da fosforo31

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

22 messaggi in questa discussione

Constato uno strano silenzio dei faziosi pidini. Evidentemente non hanno nulla da replicare alla lucida analisi e alle critiche sacrosante del "compagno" Giuseppe Provenzano. Ma forse loro la Sinistra non sanno neppure cosa sia, oppure lo sanno e allora devono solo vergognarsi per la triste fine che ha fatto il Pd e per le stronzate che scrivono in difesa dei colpevoli di questo disastro epocale. 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
14 ore fa, fosforo31 ha scritto:

Questa lettera l'avevo già segnalata, ma mi sembra opportuno dedicarle un'intera discussione. Perché è la migliore, la più approfondita e la più precisa analisi, direi quasi chirurgica, che abbia letto finora delle cause della disfatta del Pd (e della sinistra tutta) alle elezioni del 4 marzo. L'autore è un militante del Pd, uno che ha ancora l'orgoglio di definirsi "compagno", uno che conosce  profondamente il partito, le sue politiche e i suoi dirigenti, essendo membro della Direzione Nazionale. Il 4 marzo non era tra i candidati: aveva rinunciato in segno di protesta per la "notte vergognosa" delle "liste compilate in maniera padronale" dal segretario-caudillo Renzi. Chi è di sinistra, chi vuole bene al Pd, chi vuole far tesoro degli errori commessi per rifondare e ricostruire il partito, legga questa analisi con la massima attenzione, e la mediti parola per parola. I faziosi renziani invece si astengano. Hanno già fatto troppi danni e la ricostruzione del Pd è  cosa che non li riguarda.

http://www.sergiostaino.it/blog/la-sinistra-allanno-zero-giuseppe-provenzano/

Te lo spiego io. Perché tutti hanno capito che razza di mer da men sei e dove vuoi andare a parare . Vuoi dignità ?? Qualificati !! Quando parli di sx devi spiegare quale . E dopo che lo hai fatto devi dirci come e  con chi vuoi raggiungerla !! Sennò non sei autorizzato a parlare di sx !! Capito idio ta ?? E quindi non ti devi lamentare dell’irrilevanza a cui sei stato confinato e se qualche 👍 lo prendi solo da qualche grillebete o destrorso razzistello/a. Hai pure il coraggio di chiedere perché non ti ca ga più nessuno dopo anni di offese e spregevoli offese verso Renzi ed il PD ?? Levati dai co@lioni , vai Cazzaro !! Vai a parlarne con il tuo parrucchiere,  idio ta !! Sul forum dagli elettori di sx non sei gradito. L’hai capito o no ?? Riguardo al Prof. Provenzano caschi male , sai ebe te ?? Insegna al S. Anna di Pisa e mai e poi mai ha aperto bocca . Si sveglia ora , forse , perché non e’ stato candidato ?? E prima dove era ?? Vuoi vedere che se Renzi lo candidava continuava a stare zitto ?? Che ne dici , Cazzaro ??

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Inviata (modificato)

2 ore fa, mark222220 ha scritto:

Te lo spiego io. Perché tutti hanno capito che razza di mer da men sei e dove vuoi andare a parare . Vuoi dignità ?? Qualificati !! Quando parli di sx devi spiegare quale . E dopo che lo hai fatto devi dirci come e  con chi vuoi raggiungerla !! Sennò non sei autorizzato a parlare di sx !! Capito idio ta ?? E quindi non ti devi lamentare dell’irrilevanza a cui sei stato confinato e se qualche 👍 lo prendi solo da qualche grillebete o destrorso razzistello/a. Hai pure il coraggio di chiedere perché non ti ca ga più nessuno dopo anni di offese e spregevoli offese verso Renzi ed il PD ?? Levati dai co@lioni , vai Cazzaro !! Vai a parlarne con il tuo parrucchiere,  idio ta !! Sul forum dagli elettori di sx non sei gradito. L’hai capito o no ?? Riguardo al Prof. Provenzano caschi male , sai ebe te ?? Insegna al S. Anna di Pisa e mai e poi mai ha aperto bocca . Si sveglia ora , forse , perché non e’ stato candidato ?? E prima dove era ?? Vuoi vedere che se Renzi lo candidava continuava a stare zitto ?? Che ne dici , Cazzaro ??

Toh, un fazioso pidino si è fatto vivo, ma solo per vomitare colossali frottole e volgari insulti, ma soprattutto odio, come sempre. Vista la composizione del vomito, verrebbe da chiedersi cosa mangi questo incivile troglodita renzusconiano. Probabilmente è un coprofago che non distingue le balle che gli propina l'organuccio uffici.ale e residuale del suo partito allo sbando dagli escrementi che egli mangia a colazione, pranzo e cena. Il nostro coprofago crede che l'acuta e illuminante (non per lui) analisi del prof. Provenzano, membro della Direzione Nazionale del Pd, sia solo una vendetta contro l'ex caudillo che non lo avrebbe candidato. Ecco quel che succede a furia di nutrirsi di propaganda faziosa ed escrementi: il cervello diventa indistinguibile dall'ultimo tratto del tubo digerente e defeca stronzate a cadenza diarroica. Il prof. Provenzano era stato messo in lista ma si ritirò, come ho già scritto, in segno di protesta contro il vergognoso "metodo padronale" adottato dall'ex caudillo nella compilazione delle liste bloccate. Oggi Travaglio, che dedica il suo editoriale proprio al prof. Provenzano, ci informa che fu anche una protesta contro l'indecente candidatura nel suo collegio siciliano di una figlia di papà, la figlia del noto trasformista e signore delle tessere di origini democristiane Totò Cardinale. Cedo la parola al compagno prof. Provenzano, invitando l'incivile troglodita a chiudere per qualche secondo lo sfintere e ad aprire gli occhi e le orecchie, anche se non c'é alcuna speranza che egli impari da questa splendida lezione cosa vuol dire essere di sinistra:

La richiesta di una mia disponibilità, raccolta da Andrea Orlando e da tutta la minoranza del Pd, immagino fosse soprattutto dovuta al mio impegno per il Mezzogiorno. Non credevo però che, nel 2018, al Sud ci si dovesse impegnare ancora per l'abolizione dell'ereditarietà delle cariche pubbliche, principio sancito ormai secoli fa. Contro questa ricandidatura, frutto non delle capacità dell'onorevole ma delle pratiche trasformiste del padre, si era espresso, con proteste coraggiose e molto partecipate, il Pd dell'intera mia provincia d'origine. Per me quella terra vuol dire molto, soprattutto una cosa: la dignità. Io ho avuto rispetto di questa battaglia contro questo residuo di feudalità. E come avrei potuto metterci la faccia? Così stanotte ho preso la parola per togliermi dalla lista e spiegare le mie ragioni".

http://m.livesicilia.it/2018/01/27/io-in-lista-dopo-la-cardinale-no-grazie-mi-ritiro-e-indecente_926919/

https://infosannio.wordpress.com/2018/04/10/sinistra-anno-zero-editoriale-di-marco-travaglio/

 

Modificato da fosforo31

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Dopo Marco Travaglio, anche Andrea Scanzi si occupa del bellissimo e illuminante discorso di Giuseppe Provenzano:

https://www.ilfattoquotidiano.it/2018/04/10/il-discorso-di-giuseppe-provenzano-a-sinistra-anno-zero-quel-che-dovrebbe-essere-il-pd/4283776/

Ma i vertici del Pd non ne vogliono sapere di essere illuminati dai vari Ferrante e Provenzano. Non fanno analisi, non fanno autocritica, sulla batosta elettorale fanno come gli struzzi. Come peraltro avevano già fatto dopo la batosta referendaria. Ma la base del Pd, come notava Travaglio, è molto migliore dei suoi vertici, e dai territori qualche altro pidino serio trova il coraggio di mettere il dito nella piaga. É la volta di Roberto Morassut che si concentra sulla questione morale all'interno del partito. Un partito che da anni è perfettamente allineato alla posizione berlusconiana in materia di garantismo. Stravolgendo cioè il significato di questa parola. Che vuol dire presunzione di innocenza fino a sentenza definitiva e non certo - ammonisce Morassut - garantire agli imputati il mantenimento delle loro cariche pubbliche fino all'ultimo grado di giudizio.

https://www.ilfattoquotidiano.it/2018/04/10/morassut-pd-candidature-sbagliate-tessere-gonfiate-garantismo-a-tutti-i-costi-nel-partito-ce-questione-morale/4283749/?utm_source=ifq&utm_campaign=pagination&utm_medium=button

Intanto ieri sera da Floris c'era il renziano di ferro Ettore Rosato. Incalzato da Travaglio, l'autore materiale della pasticciata legge elettorale ripeteva come un disco rotto il mantra dell'assoluta incompatibilità tra Pd e Lega e tra Pd e M5s. Al che Travaglio gli ricordava i vari inciuci del Pd con il Delinquente (due governi, un patto costituente e due leggi elettorali). Ebbene, neanche per sbaglio l'esponente pidino si lasciava scappare che il Pd è incompatibile con Forza Italia. Solo con Salvini e Di Maio, ma non con il pregiudicato pluriprescritto, plurinquisito e indagato pure per mafia. Del resto, uno che ha scritto una legge elettorale col malcelato intento di mandare a palazzo Chigi Renzusconi, deve pensare che Renzi e Berlusconi siano compatibili come il pane e il burro, o il formaggio con le pere.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Inviata (modificato)

Grillini che leccano? Non mi pare proprio. L'atteggiamento di Di Maio è una disponibilità e un invito al dialogo, ma senza il cappello in mano, senza genuflessioni, anzi con condizioni molto rigide. In primis il VETO su Berlusconi. Una novità assoluta e molto positiva nella politica italiana. Trattare il delinquente non come un avversario politico ma per quello che è ed è sempre stato: un corpo estraneo, un intruso, un impresentabile, un ineleggibile (questo non solo per la condanna e la Severino, ma da sempre per la legge del 1957 sui concessionari di beni pubblici come le frequenze tv), uno che ha usato e che usa la politica per i suoi interessi privati, uno che è sceso a patti con la mafia, uno con il quale un politico serio e onesto non può e non deve abbassarsi a discutere e men che meno allearsi. MAI, PER NESSUNA RAGIONE AL MONDO! Nemmeno se domani ci fosse un cataclisma 9.0 della scala Richter (che in Italia farebbe milioni di morti) e se il capo dello Stato invitasse tutti a fare un governo di emergenza e di unità nazionale. É stato parzialmente ritirato il veto su Renzi ma solo perché questi, a differenza di Berlusconi, non è più il capo del partito ma un semplice senatore. Sono sicuro che se Renzi ritirasse le dimissioni (come qualche vero lekkino gli consiglia di fare e come lui sarebbe capacissimo di fare stante la sua ben nota faccia di bronzo) l'atteggiamento di Di Maio verso il Pd cambierebbe radicalmente, con buona pace di Adriano Celentano. Comunque devi pazientare, Los, per vedere le prime vere leccate. Arriveranno quando lo spauracchio delle elezioni anticipate si farà più concreto. Ovvero quando il M5s presenterà in Parlamento il progetto della nuova legge elettorale. Perché con un sistema maggioritario Pd e Forza Italia rischiano semplicemente di sparire. Ma non è detto che leccheranno Di Maio. Berlusconi e Renzi potrebbero leccarsi a vicenda e unire le lingue sul kulo di Salvini. Almeno per la legge elettorale. Dico: almeno. Metti da parte questo mio post, caro Los, a futura memoria. 

Saluti 

Modificato da fosforo31

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Inviata (modificato)

32 minuti fa, fosforo31 ha scritto:

Grillini che leccano? Non mi pare proprio. L'atteggiamento di Di Maio è una disponibilità e un invito al dialogo, ma senza il cappello in mano, senza genuflessioni, anzi con condizioni molto rigide. In primis il VETO su Berlusconi. Una novità assoluta e molto positiva nella politica italiana. Trattare il delinquente non come un avversario politico ma per quello che è ed è sempre stato: un corpo estraneo, un intruso, un impresentabile, un ineleggibile (questo non solo per la condanna e la Severino, ma da sempre per la legge del 1957 sui concessionari di beni pubblici come le frequenze tv), uno che ha usato e che usa la politica per i suoi interessi privati, uno che è sceso a patti con la mafia, uno con il quale un politico serio e onesto non può e non deve abbassarsi a discutere e men che meno allearsi. MAI, PER NESSUNA RAGIONE AL MONDO! Nemmeno se domani ci fosse un cataclisma 9.0 della scala Richter (che in Italia farebbe milioni di morti) e se il capo dello Stato invitasse tutti a fare un governo di emergenza e di unità nazionale. É stato parzialmente ritirato il veto su Renzi ma solo perché questi, a differenza di Berlusconi, non è più il capo del partito ma un semplice senatore. Sono sicuro che se Renzi ritirasse le dimissioni (come qualche vero lekkino gli consiglia di fare e come lui sarebbe capacissimo di fare stante la sua ben nota faccia di bronzo) l'atteggiamento di Di Maio verso il Pd cambierebbe radicalmente, con buona pace di Adriano Celentano. Comunque devi pazientare, Los, per vedere le prime vere leccate. Arriveranno quando lo spauracchio delle elezioni anticipate si farà più concreto. Ovvero quando il M5s presenterà in Parlamento il progetto della nuova legge elettorale. Perché con un sistema maggioritario Pd e Forza Italia rischiano semplicemente di sparire. Ma non è detto che leccheranno Di Maio. Berlusconi e Renzi potrebbero leccarsi a vicenda e unire le lingue sul kulo di Salvini. Almeno per la legge elettorale. Dico: almeno. Metti da parte questo mio post, caro Los, a futura memoria. 

Saluti 

Ahahahahahaha, ce lo metto io da parte !!                                         P.S. Vedo che non hai ancora acquisto il concetto che tra M5S e Lega non hanno i numeri per fare nessuna legge elettorale . Ma il tuo odierno “ progetto di nuova legge elettorale “ che serve ad autosmentirti da solo rispetto a quel che hai detto ieri e’ già un buon passo in avanti . Comunque vedo che ti sei “convertito” al maggioritario dopo averci frantumato i co@lioni con il proporzionale puro !!  Ahahahahahaha Continua così , idio ta !! Credi di parlare con Aniello Sportiello ?? 

Modificato da mark222220

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Registro due pidini intervenuti in questa discussione, un irrecuperabile incivile e una persona educata, ma nessuno che abbia scritto una sola parola per replicare al prof. Giuseppe Provenzano nel merito della sua lucidissima e illuminante analisi della disfatta elettorale del Pd e delle sue cause. Evidentemente la condividono. E allora perché se la prendono con il sottoscritto che da anni scrive, meno brillantemente, all'incirca le stesse cose? Spero proprio che voglia intervenire qualcun altro.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
11 minuti fa, fosforo31 ha scritto:

Registro due pidini intervenuti in questa discussione, un irrecuperabile incivile e una persona educata, ma nessuno che abbia scritto una sola parola per replicare al prof. Giuseppe Provenzano nel merito della sua lucidissima e illuminante analisi della disfatta elettorale del Pd e delle sue cause. Evidentemente la condividono. E allora perché se la prendono con il sottoscritto che da anni scrive, meno brillantemente, all'incirca le stesse cose? Spero proprio che voglia intervenire qualcun altro.

No , no !! Te non scrivi le stesse cose. Te sei solo animato dal sentimento degli idio ti e dei farabutti : l’odio , il livore ed il rancore verso il PD e Renzi . Punto !! Te non sai fare altro ed il tutto alimentato da una serie interminabile di bufale al solo scopo di gettare fango e pregiudizio contro il PD e chi lo rappresenta. Ecco perché ora tutti ti conoscono come il Cazzaro e non più Fosforo . Oltre tutto sei un creti no con la convinzione di essere pure un personaggio importante di questo forum che un di riuscisti ad “imbrogliare” pure me e di ciò te ne do atto perché ti assicuro che non e’ per niente facile . Sia come sia sei “scansato” dalle persone serie  di questo forum che , magari usando parole e Toni diversi dai miei , la pensano Più o meno come me nel giudicarti . Qui non era in discussione la legittimità di avere e manifestare idee diverse ma lo era e lo e’ il modo proposto . In un forum di politica si discute , ci si confronta . Chi si propone come fai te , con le menzogne e le bufale , con il gettare fango addosso ad una sola parte , chi offende impunemente con i peggiori epiteti un segretario di un partito democratico con la fedina penale immacolata , merita solo di essere insultato e ridotto all’irrilevanza . Cosa che firtunatanente e’ un atto . Saluti a Mario .                                               P.S. Mario e’ il Trombaio che bazzica casa tua . 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
Il 9/4/2018 in 23:59 , fosforo31 ha scritto:

Questa lettera l'avevo già segnalata, ma mi sembra opportuno dedicarle un'intera discussione. Perché è la migliore, la più approfondita e la più precisa analisi, direi quasi chirurgica, che abbia letto finora delle cause della disfatta del Pd (e della sinistra tutta) alle elezioni del 4 marzo. L'autore è un militante del Pd, uno che ha ancora l'orgoglio di definirsi "compagno", uno che conosce  profondamente il partito, le sue politiche e i suoi dirigenti, essendo membro della Direzione Nazionale. Il 4 marzo non era tra i candidati: aveva rinunciato in segno di protesta per la "notte vergognosa" delle "liste compilate in maniera padronale" dal segretario-caudillo Renzi. Chi è di sinistra, chi vuole bene al Pd, chi vuole far tesoro degli errori commessi per rifondare e ricostruire il partito, legga questa analisi con la massima attenzione, e la mediti parola per parola. I faziosi renziani invece si astengano. Hanno già fatto troppi danni e la ricostruzione del Pd è  cosa che non li riguarda.

http://www.sergiostaino.it/blog/la-sinistra-allanno-zero-giuseppe-provenzano/

Per giudicare se un'analisi sulla disfatta del PD è approfondita, la più precisa e la migliore, occore conoscere la sx, vivere la sx, essere di sx, amare la sx e pensare da persona onesta di sx. Il giudizio non può certo venire da uno che la sx la odia e la offende continuamente, che pende dalle labbra di Travaglio e che sarebbe disposto pure a baciare il cu.. a Di Maio. No, mi dispiace, questi personaggi non hanno neppure il diritto di parlare della sx, figuriamoci di analizzarla.

Saluti

2 persone è piaciuto questo

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
 
 
Cerca

 

Un ebe te si aggira nel forum ...

Iniziata da mark222220In questo momento

mark222220     34

  • mark222220
  • 98 messaggi

Si e’ lui, avete indovinato . Un ebe te che mica si preoccupa o fa un post indignato sul tentativo di Giggino da Pomigliano di fare un governo con il razzista Salvini. Macché !! Mica si preoccupa della spartizione delle poltrone in atto con Giggino cuore di Napoli che fa votare a tutto spiano personaggi ultra berlusconiani e ultra razzisti ai posti di rilievo parlamentari . Seeee !! Lui si deve autoassolvere la coscienza e garantire la dignità di Travaglio !! Ed allora fa una “polemica “ contro il PD per aver permesso al prof. Provenzano di rifiutare una candidatura parlamentare . Ma vi rendete conto che razza di ebe te e’ il Cazzaro ?? Ed oltre tutto lo fa con le solite menzogne . Ed allora diciamolo come stanno le cose con Provenzano . La polemica sorge perché il PD aveva riservato la candidatura di Provenzano (Orlandiano) in un collegio “quasi “ sicuro e non senza il quasi come pretendeva il Professore.  Voleva quello sicuro al posto della Parlamentare uscente dalla legislatura precedente . E chi e’ Provenzano per pretendere tuttocio’ ?? Che titoli accampa ?? Nessuno !! A Provenzano interessa solo la sicurissima elezione con paracadute . A quel punto gli viene detto che questo e’ l’orientamento del partito. Ed ecco che Provenzano , novello eroe, comunica alla stampa che rinuncia alla candidatura per passare pure da vittima.  Ed ecco allora che dopo essere stato silente in direzione per 3 anni , si lancia fuoco e fiamme contro Renzi . Al Cazzaro non pare vero , oltretutto legge di prima mattuna il Falso di Travaglio che riporta la notizia , si traveste da Calandrino del forum . e fa un post caga ta meravigliandosi , poi, perché nessuno glielo ca ga !! Questi i fatti a voi il giudizio . Saluti ...da Mario !! 

 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
4 ore fa, ariafresca123 ha scritto:

Per giudicare se un'analisi sulla disfatta del PD è approfondita, la più precisa e la migliore, occore conoscere la sx, vivere la sx, essere di sx, amare la sx e pensare da persona onesta di sx. Il giudizio non può certo venire da uno che la sx la odia e la offende continuamente, che pende dalle labbra di Travaglio e che sarebbe disposto pure a baciare il cu.. a Di Maio. No, mi dispiace, questi personaggi non hanno neppure il diritto di parlare della sx, figuriamoci di analizzarla.

Come al solito ti perdi in chiacchiere e in giudizi personali e arbitrari. Commenti nel merito dell'analisi del prof. Provenzano, che poi sarebbe il tema di questa discussione: ZERO. Ma almeno l'hai letta? Boh! A me sembra, ripeto, un'analisi molto seria, molto acuta, molto di sinistra. In ogni caso dal tuo post una cosa si evince in modo abbastanza chiaro. Per te la sinistra è un partito, una fazione, un settore dell'emiciclo delle aule parlamentari. A prescindere da chi ci sta seduto. Può essere Berlinguer o un tappetaro che voleva riformare la Costituzione con un delinquente del settore opposto, per te non cambia nulla. Per me invece cambia molto. Perché per me la Sinistra è prima di tutto un insieme di idee e di valori. Perché per me la Sinistra è Berlinguer e non è Renzi. Perché per me la Sinistra è criticare i traditori della Sinistra come fanno il compagno Provenzano e il compagno Ferrante. Ed è andarli a fischiare quando arrivano nella stazione della tua città su un treno di propaganda elettorale, come hanno fatto migliaia di cittadini di Sinistra all'arrivo di Renzi e del suo codazzo di galoppini e di troupe televisive. Perché per me la Sinistra è tornare a casa con il volto tumefatto dal manganello della polizia come capitava a mio cugino e agli altri operai dell'Italsider di Bagnoli che lottavano per ottenere lo Statuto dei Lavoratori e  l'Articolo 18.  Perché per me la Sinistra è farsi 400 km in autostop con due compagni di liceo e di fede politica per andare a sentire un comizio di Enrico Berlinguer quando tu eri ancora sotto un cavolo o a succhiare un biberon.

Saluti

1 persona mi piace questo

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
safe_image.php?d=AQAEU-uSCGvAWhCT&w=476&
Il capogruppo M5s al Senato implora i dem nel tentativo di trovare una maggioranza. Ma il Pd con Marcucci respinge l'offerta
ILGIORNALE.IT
 
 
 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
22 minuti fa, fosforo31 ha scritto:

Come al solito ti perdi in chiacchiere e in giudizi personali e arbitrari. Commenti nel merito dell'analisi del prof. Provenzano, che poi sarebbe il tema di questa discussione: ZERO. Ma almeno l'hai letta? Boh! A me sembra, ripeto, un'analisi molto seria, molto acuta, molto di sinistra. In ogni caso dal tuo post una cosa si evince in modo abbastanza chiaro. Per te la sinistra è un partito, una fazione, un settore dell'emiciclo delle aule parlamentari. A prescindere da chi ci sta seduto. Può essere Berlinguer o un tappetaro che voleva riformare la Costituzione con un delinquente del settore opposto, per te non cambia nulla. Per me invece cambia molto. Perché per me la Sinistra è prima di tutto un insieme di idee e di valori. Perché per me la Sinistra è Berlinguer e non è Renzi. Perché per me la Sinistra è criticare i traditori della Sinistra come fanno il compagno Provenzano e il compagno Ferrante. Ed è andarli a fischiare quando arrivano nella stazione della tua città su un treno di propaganda elettorale, come hanno fatto migliaia di cittadini di Sinistra all'arrivo di Renzi e del suo codazzo di galoppini e di troupe televisive. Perché per me la Sinistra è tornare a casa con il volto tumefatto dal manganello della polizia come capitava a mio cugino e agli altri operai dell'Italsider di Bagnoli che lottavano per ottenere lo Statuto dei Lavoratori e  l'Articolo 18.  Perché per me la Sinistra è farsi 400 km in autostop con due compagni di liceo e di fede politica per andare a sentire un comizio di Enrico Berlinguer quando tu eri ancora sotto un cavolo o a succhiare un biberon.

Saluti

 Sapete perché questa è stata la peggiore classe dirigente? Non per averci fatto perdere così tanto, ma per averci lasciato così poco da cui ripartire. Eppure, potete scommetterci, ripartiremo. E non dall’artefatta contrapposizione tra vecchio e nuovo. Ma da ciò che è giusto e ciò che è sbagliato. E bisognerà scegliere ciò che è giusto. Anche quando non sarà facile.

Quest’ultimo passaggio sembra emblematico su quello che sta succedendo in casa PD. Temo che la disgregazione del partito non sia ancora terminata. La speranza è che quel poco che rimane, possa veramente bastare per ripartire.

Saluti

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Inviata (modificato)

28 minuti fa, fosforo31 ha scritto:

Come al solito ti perdi in chiacchiere e in giudizi personali e arbitrari. Commenti nel merito dell'analisi del prof. Provenzano, che poi sarebbe il tema di questa discussione: ZERO. Ma almeno l'hai letta? Boh! A me sembra, ripeto, un'analisi molto seria, molto acuta, molto di sinistra. In ogni caso dal tuo post una cosa si evince in modo abbastanza chiaro. Per te la sinistra è un partito, una fazione, un settore dell'emiciclo delle aule parlamentari. A prescindere da chi ci sta seduto. Può essere Berlinguer o un tappetaro che voleva riformare la Costituzione con un delinquente del settore opposto, per te non cambia nulla. Per me invece cambia molto. Perché per me la Sinistra è prima di tutto un insieme di idee e di valori. Perché per me la Sinistra è Berlinguer e non è Renzi. Perché per me la Sinistra è criticare i traditori della Sinistra come fanno il compagno Provenzano e il compagno Ferrante. Ed è andarli a fischiare quando arrivano nella stazione della tua città su un treno di propaganda elettorale, come hanno fatto migliaia di cittadini di Sinistra all'arrivo di Renzi e del suo codazzo di galoppini e di troupe televisive. Perché per me la Sinistra è tornare a casa con il volto tumefatto dal manganello della polizia come capitava a mio cugino e agli altri operai dell'Italsider di Bagnoli che lottavano per ottenere lo Statuto dei Lavoratori e  l'Articolo 18.  Perché per me la Sinistra è farsi 400 km in autostop con due compagni di liceo e di fede politica per andare a sentire un comizio di Enrico Berlinguer quando tu eri ancora sotto un cavolo o a succhiare un biberon.

Saluti

Infatti che per te , la sx , nel 2018, e’ quella che hai descritto , era un sospetto che avevamo ed e’ per questo che ti consideriamo un ebe te ed un Cazzaro seriale.  Insomma , sei per una “sx” sconfitta nel mondo e che in Italia raggiunge , più o meno, il 2%. Io preferisco una sx dove il suo segretario ( Renzi) parla con Msrchionne e dopo averci parlato , alla Fiat, la Cassa Integrazione , scompare mentre te sei per quella che prende le manganellate e la cassa integrazione rimane con grave nocumento per i lavoratori. Io sono per una sx che garantisce almeno 3 anni di lavoro determinato ma con tutte le garanzie e per essere assunti al termine dei 3 anni ai giovani , e te sei per una “disoccupazione “ a tempo indeterminato. Io sono per un confronto civile e te sei per tirare sassi , uova e pomodori . Io considero un imprenditore una persona che crea lavoro e te invece lo consideri un nemico sfruttatore . Insomma sei un creti no a piede libero. !! Ci comunichi che dopo uno zio prete , una zia suora non poteva mancarti un cugino dal volto tumefatto dalle manganellate ?? Certo che no !! Facci sapere se hai una cugina che ha dormito alla Diaz e , infine , grande solidarietà a quei ragazzi che si sobbarcarono il viaggio ( in autostop) con te per sentire Berlinguer . Non deve essere stato facile doverti sopportare per una ventina di ore . Al ritorno sempre autostop ?? Ammazza che ebe te !! 

 

Modificato da mark222220

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
1 ora fa, vidicolamia ha scritto:

 Sapete perché questa è stata la peggiore classe dirigente? Non per averci fatto perdere così tanto, ma per averci lasciato così poco da cui ripartire. Eppure, potete scommetterci, ripartiremo. E non dall’artefatta contrapposizione tra vecchio e nuovo. Ma da ciò che è giusto e ciò che è sbagliato. E bisognerà scegliere ciò che è giusto. Anche quando non sarà facile.

Quest’ultimo passaggio sembra emblematico su quello che sta succedendo in casa PD. Temo che la disgregazione del partito non sia ancora terminata. La speranza è che quel poco che rimane, possa veramente bastare per ripartire.

Saluti

Finalmente un intervento nel merito. Grazie. La conclusione dell'analisi di Provenzano in effetti è precisa e illuminante come tutto il resto. Il Pd deve ripartire da quel poco che è rimasto in piedi tra le macerie del renzismo. E quel poco il professore lo individua  e lo indica in modo implicito: la capacità di fare le scelte giuste (ovvero, stando al contenuto dell'analisi, scelte di sinistra). Con ciò intende dire che chi guiderà il Pd dovrà ragionare con la propria testa, con la propria cultura, con le sue idee e i suoi valori, senza farsi condizionare da chi negli ultimi 4 anni ha irreggimentato il partito in un modo padronale e senza precedenti per la sinistra italiana (eccetto forse il Psi di Craxi). Ma non sarà facile. Dall'Assemblea del 21 aprile potrebbe uscire un segretario perfino più renziano del renziano Martina. Dopodiché l'estinzione paventata da Matteo Richetti diventerebbe un rischio serio. Saluti

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

https://www.facebook.com/partitodemocratico.it/videos/10155738081066896/

"Ci hanno preso in giro perché noi pur di dare i diritti civili alle persone abbiamo fatto l'accordo con Alfano, ora dimostrino che pur di mantenere fede a degli impegni loro sono in campo. Ma questa cosa non solo non accadrà: se dovesse accadere l'avvio di un Governo, darebbero quotidianamente la colpa - per non poter mantenere ciò che è non mantenibile - all'alleato perché stanno avendo un tasso di irresponsabilità che è difficilmente sopportabile durante la propaganda elettorale ed è semplicemente insostenibile nella vita quotidiana delle Istituzioni." Matteo Richetti

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Inviata (modificato)

4 ore fa, vidicolamia ha scritto:

 Sapete perché questa è stata la peggiore classe dirigente? Non per averci fatto perdere così tanto, ma per averci lasciato così poco da cui ripartire. Eppure, potete scommetterci, ripartiremo. E non dall’artefatta contrapposizione tra vecchio e nuovo. Ma da ciò che è giusto e ciò che è sbagliato. E bisognerà scegliere ciò che è giusto. Anche quando non sarà facile.

Quest’ultimo passaggio sembra emblematico su quello che sta succedendo in casa PD. Temo che la disgregazione del partito non sia ancora terminata. La speranza è che quel poco che rimane, possa veramente bastare per ripartire.

Saluti

qUESTA  SX   CHE  HA  TROVATO  LE  MACERIE  LASCIATE  DALLA  DX  CHE  OGGI   VOLETE  ANDARE  A  SALVARE E  CHE  IN  CAMPAGNA  ELETTORALE   I  GRILLI   SE NE  SONO  DIMENTICATI  PERCHE' TROPPO  PRESI A  DENIGRARE  LA SX,  ALLA  QUALE  OGGI   VORREBBERO  PROPORRE  UN  CONTRATTO NON  SI SA  BENE  SU   COSA E  PER  FAR  COSA

Modificato da pm610

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
18 ore fa, fosforo31 ha scritto:

Come al solito ti perdi in chiacchiere e in giudizi personali e arbitrari. Commenti nel merito dell'analisi del prof. Provenzano, che poi sarebbe il tema di questa discussione: ZERO. Ma almeno l'hai letta? Boh! A me sembra, ripeto, un'analisi molto seria, molto acuta, molto di sinistra. In ogni caso dal tuo post una cosa si evince in modo abbastanza chiaro. Per te la sinistra è un partito, una fazione, un settore dell'emiciclo delle aule parlamentari. A prescindere da chi ci sta seduto. Può essere Berlinguer o un tappetaro che voleva riformare la Costituzione con un delinquente del settore opposto, per te non cambia nulla. Per me invece cambia molto. Perché per me la Sinistra è prima di tutto un insieme di idee e di valori. Perché per me la Sinistra è Berlinguer e non è Renzi. Perché per me la Sinistra è criticare i traditori della Sinistra come fanno il compagno Provenzano e il compagno Ferrante. Ed è andarli a fischiare quando arrivano nella stazione della tua città su un treno di propaganda elettorale, come hanno fatto migliaia di cittadini di Sinistra all'arrivo di Renzi e del suo codazzo di galoppini e di troupe televisive. Perché per me la Sinistra è tornare a casa con il volto tumefatto dal manganello della polizia come capitava a mio cugino e agli altri operai dell'Italsider di Bagnoli che lottavano per ottenere lo Statuto dei Lavoratori e  l'Articolo 18.  Perché per me la Sinistra è farsi 400 km in autostop con due compagni di liceo e di fede politica per andare a sentire un comizio di Enrico Berlinguer quando tu eri ancora sotto un cavolo o a succhiare un biberon.

Saluti

Ok, sono d'accordo, la sinistra  è Berlinguer ed un insieme di idee e di valori. Idee e valori che stai mandando a putt... votando chi non ha niente a che fare con tutto questo. Mi dispiace, non puoi parlare di sx perchè rinneghi la sx.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Inviata (modificato)

3 ore fa, ariafresca123 ha scritto:

Ok, sono d'accordo, la sinistra  è Berlinguer ed un insieme di idee e di valori. Idee e valori che stai mandando a putt... votando chi non ha niente a che fare con tutto questo. Mi dispiace, non puoi parlare di sx perchè rinneghi la sx.

Già, invece allearsi con Berlusconi per fare due governi, una riforma della Costituzione e due leggi elettorali è di sinistra. Cancellare diritti conquistati con le lotte e con il sangue dei lavoratori è di sinistra.  Costringere gli studenti a lavorare gratis sottraendo centinaia di ore allo studio per attività che spesso nulla hanno a che vedere col percorso formativo e sottraendo posti di lavoro a chi ne ha realmente bisogno, è di sinistra. Andare a braccetto con i petrolieri,  permettergli di sforacchiare perfino i parchi naturali, e incitare la gente a violare la Costituzione boicottando un referendum sulle trivelle è di sinistra. Disattendere il risultato del referendum sull'acqua pubblica è di sinistra. Andare a braccetto con Marchionne, il ge.nio che chiude fabbriche in Italia e ne apre all'estero per sfruttare manodopera a basso costo, è di sinistra. Andare a braccetto con i confindustriali e regalargli decine di miliardi l'anno tra decontribuzioni, contributi pubblici e tagli all'Ires, miliardi sottratti agli investimenti pubblici ridotti ai minimi storici, è di sinistra. Sciogliere il Corpo Forestale dello Stato e lasciare in gestione ai privati gli aerei antincendio di proprietà dello Stato è di sinistra. Privatizzare le aziende pubbliche sane e nazionalizzare le perdite delle banche private decotte è di sinistra. Frenare lo sviluppo delle fonti rinnovabili lasciando crescere, in controtendenza sul resto del mondo, le emissioni nazionali di gas serra è di sinistra. Indebolire i poteri, gli strumenti di indagine e l'indipendenza dei magistrati è di sinistra. Importare armi costose e progettate per l'attacco molto più che per la difesa (F-35) è di sinistra. Occupare quasi militarmente la Rai senza lasciare nulla all'opposizione è di sinistra. Accordarsi con la Libia per lasciare marcire i migranti in campi lager pur di non farli imbarcare verso l'Europa è di sinistra. Lasciare totalmente ai privati la gestione dell'accoglienza dei migranti è di sinistra. Rimangiarsi la promessa dello Ius soli è di sinistra. Tradire un programma elettorale di sinistra e gli alleati di sinistra per fare maggioranze con Alfano e Verdini è di sinistra. Mentire al popolo sovrano per ricattarlo e condizionarlo nella sua libera scelta in un referendum sulla Costituzione è di sinistra. Portare avanti per 5 anni una legislatura grazie a un premio di maggioranza incostituzionale è di sinistra. Fare tutto quanto sopra (e molto altro) senza essere stati eletti da nessuno è di sinistra. Se credi tutto questo, tu hai un concetto davvero strano della sinistra, egregio Ariafresca. Forse è per questo che non mi rispondi nel merito delle cose, sacrosante e di sinistra, scritte da Provenzano. Quanto a me, io non solo condivido in toto quelle critiche e non ho mai rinnegato i valori e gli ideali storici della sinistra (semmai li hanno rinnegati quelli che sono rimasti nel Pd), ma ti assicuro che in vita mia non ho mai votato al di fuori della sinistra. Il 4 marzo ho votato per Potere al Popolo, e anche quando votavo per Di Pietro o Ingroia lo facevo dopo avere letto il loro programma di sinistra. Come restano a sinistra anche quei milioni di operai e di disoccupati che hanno votato 5stelle. Un movimento oggi molto ma molto più a sinistra del Pd renziano, e che il 4 marzo ha raccolto le sue percentuali più alte  proprio nelle due suddette categorie (oltre il 37% secondo l'analisi post voto di Ipsos). Che sono anche, guarda caso, gli strati sociali dove il Pd renziano ha raccolto le sue percentuali più basse (10-11%), mentre ha superato il 20% solo tra i pensionati e i ceti elevati, guarda caso.

Modificato da fosforo31

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Inviata (modificato)

41 minuti fa, fosforo31 ha scritto:

Già, invece allearsi con Berlusconi per fare due governi, una riforma della Costituzione e due leggi elettorali è di sinistra. Cancellare diritti conquistati con le lotte e con il sangue dei lavoratori è di sinistra.  Costringere gli studenti a lavorare gratis sottraendo centinaia di ore allo studio per attività che spesso nulla hanno a che vedere col percorso formativo e sottraendo posti di lavoro a chi ne ha realmente bisogno, è di sinistra. Andare a braccetto con i petrolieri,  permettergli di sforacchiare perfino i parchi naturali, e incitare la gente a violare la Costituzione boicottando un referendum sulle trivelle è di sinistra. Disattendere il risultato del referendum sull'acqua pubblica è di sinistra. Andare a braccetto con Marchionne, il ge.nio che chiude fabbriche in Italia e ne apre all'estero per sfruttare manodopera a basso costo, è di sinistra. Andare a braccetto con i confindustriali e regalargli decine di miliardi l'anno tra decontribuzioni, contributi pubblici e tagli all'Ires, miliardi sottratti agli investimenti pubblici ridotti ai minimi storici, è di sinistra. Sciogliere il Corpo Forestale dello Stato e lasciare in gestione ai privati gli aerei antincendio di proprietà dello Stato è di sinistra. Privatizzare le aziende pubbliche sane e nazionalizzare le perdite delle banche private decotte è di sinistra. Frenare lo sviluppo delle fonti rinnovabili lasciando crescere, in controtendenza sul resto del mondo, le emissioni nazionali di gas serra è di sinistra. Indebolire i poteri, gli strumenti di indagine e l'indipendenza dei magistrati è di sinistra. Importare armi costose e progettate per l'attacco molto più che per la difesa (F-35) è di sinistra. Occupare quasi militarmente la Rai senza lasciare nulla all'opposizione è di sinistra. Accordarsi con la Libia per lasciare marcire i migranti in campi lager pur di non farli imbarcare verso l'Europa è di sinistra. Lasciare totalmente ai privati la gestione dell'accoglienza dei migranti è di sinistra. Rimangiarsi la promessa dello Ius soli è di sinistra. Tradire un programma elettorale di sinistra e gli alleati di sinistra per fare maggioranze con Alfano e Verdini è di sinistra. Mentire al popolo sovrano per ricattarlo e condizionarlo nella sua libera scelta in un referendum sulla Costituzione è di sinistra. Portare avanti per 5 anni una legislatura grazie a un premio di maggioranza incostituzionale è di sinistra. Fare tutto quanto sopra (e molto altro) senza essere stati eletti da nessuno è di sinistra. Se credi tutto questo, tu hai un concetto davvero strano della sinistra, egregio Ariafresca. Forse è per questo che non mi rispondi nel merito delle cose, sacrosante e di sinistra, scritte da Provenzano. Quanto a me, io non solo condivido in toto quelle critiche e non ho mai rinnegato i valori e gli ideali storici della sinistra (semmai li hanno rinnegati quelli che sono rimasti nel Pd), ma ti assicuro che in vita mia non ho mai votato al di fuori della sinistra. Il 4 marzo ho votato per Potere al Popolo, e anche quando votavo per Di Pietro o Ingroia lo facevo dopo avere letto il loro programma di sinistra. Come restano a sinistra anche quei milioni di operai e di disoccupati che hanno votato 5stelle. Un movimento oggi molto ma molto più a sinistra del Pd renziano, e che il 4 marzo ha raccolto le sue percentuali più alte  proprio nelle due suddette categorie (oltre il 37% secondo l'analisi post voto di Ipsos). Che sono anche, guarda caso, gli strati sociali dove il Pd renziano ha raccolto le sue percentuali più basse (10-11%), mentre ha superato il 20% solo tra i pensionati e i ceti elevati, guarda caso.

Pivero Fosforuccio , mi fai pena !! Mi fai pena perché magari ci credi davvero alla lista delle menzogne che hai fatto . Ed allora sei un caso umano . Hai stilato una serie di argomenti,  tutti reali,  ai quali , secondo te , il PD non ha saputo rispondere . Ed allora , visto che e’ facilissimo fare un po’ di propaganda a buon mercato riempiendosi la bocca per criticare offendere e quant’altro dopo essersi dimenticati che il PD ha governato non da solo perché non aveva la maggioranza per farlo bensì in un governo di coalizione dove i compromessi ( e lo vediamo ora quanto sono necessari per governare ) , non prima , però.  di comunicarci dove e quando Renzi avrebbe governato con Berlusconi , ora mi prendi punto su punto di quel che hai contestato al PD e mi dici come la sx che piace a te li risolve . Poi mi dici con chi lo fa e mi illustri le relative strategie  per arrivarci . Poi continui a fare u compiti e mi dici perché il M5S e’ piu du sx del PD che in Europa e’ nel gruppo socialista mentre il movimento e’ alleato con i razzisti e in Italia sta per allearsi con Salvini che e’ pappa e ciccia con la Le Pen e perché il suo leader ti e’ entrato nel cuore e perché te , ebe te di sx non vedi niente di strano perché vuol farlo mentre hai vomitato offese su offese perché Renzi ha governato con Alfano che comunque da Berlusconi si era staccato , poi ci spiegherai la politica dell ‘accoglienza dei 5 stelle cosa prevede e quanto c’e’ piu di sx di quella del PD ed altrettanto farai per quel che riguarda la politica economica finanziaria relativa all’ euro con la spada di damocle di un referendum per uscirci . Dopodiché ci sprechi cosa c’è di sx nel reddito di nullafacenza e da dove trovi le finanze per sostenerlo ed altrettanto diconsi per la cancellazione della Fornero . Ecco , una volta che avrai espletato tutticio’ richiesto, potrai pure avere il privilegio di meritare un confronti sennò rimarrai solo un povero Cazzaro ed un ebe te a piede libero che con il , forse , 2% si diverte a fare il Che Guevara dei Campi Flegrei con il Pizzaiolo e con il Barbiere di San Giovanni a Teduccio . 

Modificato da mark222220

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
15 minuti fa, mark222220 ha scritto:

Pivero Fosforuccio , mi fai pena !! Mi fai pena perché magari ci credi davvero alla lista delle menzogne che hai fatto . Ed allora sei un caso umano . Hai stilato una serie di argomenti,  tutti reali,  ai quali , secondo te , il PD non ha saputo rispondere . Ed allora , visto che e’ facilissimo fare un po’ di propaganda a buon mercato riempiendosi la bocca per criticare offendere e quant’altro dopo essersi dimenticati che il PD ha governato non da solo perché non aveva la maggioranza per farlo bensì in un governo di coalizione dove i compromessi ( e lo vediamo ora quanto sono necessari per governare ) , non prima , però.  di comunicarci dove e quando Renzi avrebbe governato con Berlusconi , ora mi prendi punto su punto di quel che hai contestato al PD e mi dici come la sx che piace a te li risolve . Poi mi dici con chi lo fa e mi illustri le relative strategie  per arrivarci . Poi continui a fare u compiti e mi dici perché il M5S e’ piu du sx del PD che in Europa e’ nel gruppo socialista mentre il movimento e’ alleato con i razzisti e in Italia sta per allearsi con Salvini che e’ pappa e ciccia con la Le Pen e perché il suo leader ti e’ entrato nel cuore e perché te , ebe te di sx non vedi niente di strano perché vuol farlo mentre hai vomitato offese su offese perché Renzi ha governato con Alfano che comunque da Berlusconi si era staccato , poi ci spiegherai la politica dell ‘accoglienza dei 5 stelle cosa prevede e quanto c’e’ piu di sx di quella del PD ed altrettanto farai per quel che riguarda la politica economica finanziaria relativa all’ euro con la spada di damocle di un referendum per uscirci . Dopodiché ci sprechi cosa c’è di sx nel reddito di nullafacenza e da dove trovi le finanze per sostenerlo ed altrettanto diconsi per la cancellazione della Fornero . Ecco , una volta che avrai espletato tutticio’ richiesto, potrai pure avere il privilegio di meritare un confronti sennò rimarrai solo un povero Cazzaro ed un ebe te a piede libero che con il , forse , 2% si diverte a fare il Che Guevara dei Campi Flegrei con il Pizzaiolo e con il Barbiere di San Giovanni a Teduccio . 

 

Ah. Dimenticavo !! Il PD che rappresenta e favorisce  le banche,confindustria,ecc. e’ la classica idiozia da Cazzaro Napoletano . . Il PD che governa ha contatti con il mondo imprenditoriale con il quale,  governando. fa ovviamente accordi, gli stessi che farebbe chiunque abbia il potere chiamato a governare Se il problema dello scappato di casa Partenopeo  é il potere, se ne faccia una ragione, chi governa ha il potere ed  ora potrebbe toccare anche ai Grillebeti guidati da Giggino che scalda il cuore dei napoletani iamme iamme . ...!! 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per commentare

È necessario essere registrati per poter lasciare un messaggio

Crea un account

Non sei ancora iscritto? Registrati subito


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui.


Accedi ora