governo in carica per "affari correnti" ci costa 600.000 € al giorno

E' in carica per "gli affari correnti". In pratica, fa poco o niente. Ma, in attesa che (e se) la matassa per la formazione di un nuovo esecutivo venga sciolta dopo le elezioni del 4 marzo, il governo Gentiloni continua ad avere costi "ordinari", che sono quelli per il personale di diretta collaborazione di presidente del Consiglio, ministri e sottosegretari. Ovvero il costo di chi ogni giorno lavora gomito a gomito coi titolari dei dicasteri per mandare avanti la stanza dei bottoni. Il calcolo lo ha fatto il quotidiano Il Tempo sommando le cifre messe a bilancio dai ministeri nel 2018, e facendo la divisione per giorno. Ebbene, il risultato di questa spesa immediatamente quantificabile è pari a 572.261,016 euro. Al giorno. Dallo scorso 5 marzo fanno quasi 20 milioni di euro.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

1 messaggio in questa discussione

sono quelli che dicono:tagliare i costi della politica? ci pensino gli altri...kompagni, allokki no

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per commentare

È necessario essere registrati per poter lasciare un messaggio

Crea un account

Non sei ancora iscritto? Registrati subito


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui.


Accedi ora