La libertà cosa è, visto che tutti dipendiamo da qualcosa?!

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

12 messaggi in questa discussione

Inviata (modificato)

Alcuni popoli indigeni non hanno mai avuto la necessità di inventarsi la parola Libertà e neppure suicidio o rubare, non ne conoscono il senso perchè nessuno si sente oppresso nè si è mai ammazzato da solo, ma sono tribù che si basano sul rispetto umano che non dipende dallo stato di ricchezza personale dato che non vi sono soldi nè il possesso degli oggetti che fanno la differenza e tutto è a disposizione di tutti, quindi nessuno ha la necessità di rubare.  Le persone al loro interno più sagge sono gli anziani.

Quando ritorneremo a questo stato sociale dove la violenza gratuita e follia non sono di casa e non esiste il Prozac allora si potrà riparlare di cosa sia la libertà, ma in questo contesto attuale in cui viviamo fondato sul potere e sul denaro, sulla mafia e sulla ingiustizia e dislivello sociale anche per quanto riguarda l'appartenenza ad un ses-so non c'è riscontro alcuno.

uccelli.jpg

 

 

Modificato da fotonis
1 persona mi piace questo

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Quindi non siamo uomini liberi, siamo schiavi del cosi detto progresso-regresso. Non abbiamo più valori........

1 persona mi piace questo

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
5 minuti fa, lagraziaviva ha scritto:

Quindi non siamo uomini liberi, siamo schiavi del cosi detto progresso-regresso. Non abbiamo più valori........

Quando non c'era il progresso-regresso eravamo schiavi della fame, del freddo, delle malattie, delle incursioni dei predoni che volevano rubarti la pelle di capra che avevi addosso.

Se per "libertà" intendi la totale indipendenza da altri uomini, no, noi non siamo e non siamo mai stati esseri liberi. Neanche molti animali, se ci pensi bene, lo sono: quelli che vivono in branco da soli sarebbero finiti. Forse liberi lo sono solo quegli animali che non hanno bisogno del branco.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

oggi ti rubano la vita, e non solo, anche i sogni. 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
59 minuti fa, lagraziaviva ha scritto:

oggi ti rubano la vita, e non solo, anche i sogni. 

Ti rubano chi? Lo so bene che ti piacerebbe poter vivere senza dipendere da nessuno, ma avere comunque uno stipendio, i riscaldamenti in casa, l'auto con aria condizionata e navigatore (oltre alla lunghissima lista di accessori che ormai hanno pure le utilitarie). Ci torneresti tu nelle caverne a doverti difendere dagli insetti, dai serpenti, dagli orsi e dalle malattie?

 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Buon Pomeriggio. Per me la Libertà è quando sei libero di scegliere dentro di te tutto quello che vuoi scegliere. Tanti di noi sono come dire disattenti dentro la Vita ma anche fuori. La liberta consiste di farci caso alle cose e quando ti sei accorto ecco scegliere per fare un'esperienza.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
1 minuto fa, carromaggior ha scritto:

Buon Pomeriggio. Per me la Libertà è quando sei libero di scegliere dentro di te tutto quello che vuoi scegliere. Tanti di noi sono come dire disattenti dentro la Vita ma anche fuori. La liberta consiste di farci caso alle cose e quando ti sei accorto ecco scegliere per fare un'esperienza.

Essere liberi di scegliere dentro di noi, fa parte delle scelte che possiamo oppure possiamo non fare. Dunque comunque una libertà. Chiaro è che se uno rinuncia a ragionare con la propria testa equivale a rinunciare alla libertà. Tutto sommato ancora di libertà si tratta. Invece ci sono delle libertà che non puoi avere. Ad esempio noi non possiamo fare a meno del lavoro degli altri. Senza vestiti non potremmo vivere. Senza cibo forse si perché potremmo andare a caccia o coltivare qualcosa. Ma per fare queste cose abbiamo comunque bisogno di attrezzi che altri producono, non possiamo improvvisarci fabbri e minatori per trovare le necessarie materie prime. Essere costretti a vivere con gli altri, non è più libertà. Forse dovremmo ripensare a cosa noi intendiamo per libertà. Tutti abbiamo degli obblighi e dei privilegi in cambio. Per qualcuno di noi questo potrebbe essere libertà, ma per altri magari no. Se sono costretto a lavorare 8 ore per avere la casa, il cibo, le medicine, la macchina e tutto il resto, è libertà o no?

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
5 ore fa, carromaggior ha scritto:

Buon Pomeriggio. Per me la Libertà è quando sei libero di scegliere dentro di te tutto quello che vuoi scegliere. Tanti di noi sono come dire disattenti dentro la Vita ma anche fuori. La liberta consiste di farci caso alle cose e quando ti sei accorto ecco scegliere per fare un'esperienza.

In me sono libero, nessuno può distruggere quello che sta nel cuore e nella mente. non parlo di questa libertà, ma di quella libertà fisica che può distruggere chiunque.  

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
17 minuti fa, lagraziaviva ha scritto:

In me sono libero, nessuno può distruggere quello che sta nel cuore e nella mente. non parlo di questa libertà, ma di quella libertà fisica che può distruggere chiunque.  

Ma cosa intendi tu esattamente per essere liberi? Noi stiamo in equilibrio tra vivere in una società organizzata, dove devi dare per avere in cambio, e nessuna società dove non dipendi da nessuno, ma sei privo di ogni bene e puoi vivere cacciando gli animali con trappole o con lance costruite con rami di legno appuntite tramite strofinamento sulle pietre. Ma anche così, chi ti protegge da bande di predoni che trovano comodo prendersi la tua capanna, quando anche non la tua donna o la tua figlia? Potresti unirti a una banda di predoni, ma devi dare sempre qualcosa in cambio. Per me la libertà come la intendi tu (e come la intendo anche io) semplicemente non esiste.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Inviata (modificato)

Noi nella Realtà siamo Libertà ma per capirne il significato profondo viviamo situazioni opprimenti in questo mondo che è solo una Immagine, un Film reale, solo in questo modo possiamo fare la differenza di cosa siamo, saggiando il nostro contrario: se non sei nato maschio non comprendi cosa sia, se non sei nata femmina non sai cosa significa, per questo si sceglie anche la reincarnazione. E' bellissmo essere sia un uomo che una donna con la Coscienza però di cosa sei nella Realtà, ENTRAMBI altrimenti ti fai prendere troppo dalle situazioni di separazione e inizi a fare il tifo fanatico dello stadio per uno o per l'altro ses-so, partito politico, colore della pelle o religione di appartenenza.

Modificato da fotonis

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
14 ore fa, lupogrigio1953 ha scritto:

Ma cosa intendi tu esattamente per essere liberi? Noi stiamo in equilibrio tra vivere in una società organizzata, dove devi dare per avere in cambio, e nessuna società dove non dipendi da nessuno, ma sei privo di ogni bene e puoi vivere cacciando gli animali con trappole o con lance costruite con rami di legno appuntite tramite strofinamento sulle pietre. Ma anche così, chi ti protegge da bande di predoni che trovano comodo prendersi la tua capanna, quando anche non la tua donna o la tua figlia? Potresti unirti a una banda di predoni, ma devi dare sempre qualcosa in cambio. Per me la libertà come la intendi tu (e come la intendo anche io) semplicemente non esiste.

oggi la casa te la prendono senza violenza, e tutto il resto in nome della cosi detta legge. i tempi non sono affatto cambiati, anzi oggi è peggio. Ha più diritti n cane che un uomo. Oggi non puoi cacciare, forse si confondono molte cose  e si crede di non poter vivere senza telefonino, senza macchina nuova senza pane caldo......

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
7 minuti fa, lagraziaviva ha scritto:

"oggi la casa te la prendono senza violenza, e tutto il resto in nome della cosi detta legge. i tempi non sono affatto cambiati, anzi oggi è peggio"

E cosa pretendi di vivere senza pagare tasse? Come si mantengono le scuole, la sanità, le pensioni, le strade, le forze dell'ordine, l'amministrazione dello Stato e delle altre istituzioni? Che poi le tasse potrebbero e dovrebbero essere un po' di meno e che le cose dovrebbero funzionare meglio, siamo d'accordo.

Ma dimmi, come la intenderesti tu una vita completamente libera? Pensa e ripensa, ti renderai conto che meglio di così è difficile.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per commentare

È necessario essere registrati per poter lasciare un messaggio

Crea un account

Non sei ancora iscritto? Registrati subito


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui.


Accedi ora