in romagna la gallina dalle uova d'oro (pagata da noi)

"Più di 55 euro al giorno per ogni richiedente asilo, in pratica 1600 euro al mese, come uno stipendio di un lavoratore qualificato. Tanto è arrivata a costare l'accoglienza dei sedicenti profughi nel nostro territorio, tra i più esosi d'Italia nel business immigrazione.
    Cifre sproporzionate a cui va aggiunta la gestione delle domande d'asilo costate in media 200 euro l'una. Tutto ovviamente pagato coi soldi dei contribuenti. La Corte dei conti adesso boccia la gestione Pd dell'invasione: peccato che questi dati non siano usciti prima delle elezioni". Lo scrive in una nota Alan Fabbri, capogruppo Lega Nord in Regione Emilia-Romagna commentando la delibera della Corte dei Conti del 7 marzo relativa alla "Prima accoglienza per gli immigrati" che ha bocciato per l'altro la gestione nazionale della materia.
    "Dai dati degli ultimi tre anni - ha scritto - emerge come l'Emilia-Romagna sia tra le regioni dove l'accoglienza costa di più, con punte superiori ai 55 euro al giorno rilevate nel 2013, 40,71 euro nel 2014 e 33,38 euro al giorno per immigrato del 2015".

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

0 messaggi in questa discussione

Crea un account o accedi per commentare

È necessario essere registrati per poter lasciare un messaggio

Crea un account

Non sei ancora iscritto? Registrati subito


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui.


Accedi ora

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963