Ahi ahi ahi, Luigino tiene duro!

Signori, oggi ne abbiamo lette e sentite di cotte e di crude. Sul web, sui giornali e nei telegiornali, e anche in questo forum. E io vi assicuro che mi sono fatto un sacco di risate. Sembrava quasi che Di Maio e il Delinquente fossero lì lì per accordarsi per una sorta di "Patto Rousseau", una versione in salsa grillina del patto del Nazareno. Ahahahaha! L'ennesima conferma che la faziosità fa perdere il lume della ragione e che in Italia mamma Chioccia (la mamma dei polli) è sempre incinta. Poi in serata il rapido quanto ridicolo dietro front dei faziosi e dei polli: tutto bloccato, nessun accordo nemmeno sui presidenti delle Camere, figuriamoci per il governo! Infatti Luigi Di Maio ha gelato polli e faziosi con un post inequivocabile:

"Il centrodestra continua a proporre la candidatura di Romani che per noi è INVOTABILE". 

Non solo, ma dalla conferenza dei capigruppo stasera emerge con chiarezza (e con disappunto del patetico Brunetta scoppiato quasi in lacrime) che Di Maio si rifiuta perfino di incontrarsi con Berlusconi, un noto delinquente che i 5stelle non riconoscono come leader del centrodestra. Insomma,  Di Maio non è Renzi e il Movimento non è disponibile a un nuovo Nazareno. Bravo Luigi, bene così, tieni duro! Se non vedremo un pregiudicato ricoprire la seconda carica dello Stato, dovremo ringraziare te e il Movimento. E forse un po' anche il Pd derenzizzato, che ovviamente non può accordarsi con B. senza mettere in fuga anche gli ultimi resti del suo elettorato di sinistra. Però c'è il voto segreto e i franchi tiratori pidini che negarono a Prodi (inviso a B.) la presidenza della Repubblica figuriamoci se si farebbero scrupolo di votare Romani. Chi vuole bene al Pd preghi che ciò non avvenga: sarebbe la fine. Comunque staremo a vedere, senza badare alle chiacchiere dei faziosi e ai polli che abboccano all'amo. Caro Luigi, sulle presidenze tieni duro! É un primo passo fondamentale. L'Italia onesta è con te.

PS. Ho seguito il Tg1 delle 20 che si è dilungato per circa 10 minuti sul blocco delle trattative sul nome di Romani. I 5stelle (e di conseguenza il Pd) sono contrari. Però in 10 minuti il Tg1 non è riuscito a spiegare ai telespettatori il motivo di questo veto. Eppure era semplicissimo, bastava informare gli italiani: il senatore Paolo Romani è un pregiudicato (condanna definitiva per peculato) e i pregiudicati ricoprono la seconda carica dello Stato solo nelle dittature e nelle repubbliche delle banane.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

19 messaggi in questa discussione

Inviata (modificato)

Caro Los, ti pregherei di attenerti al tema di questa discussione. Anche perché quanto a impresentabili il Pd e FI sono messi molto ma molto peggio dei 5s. Basta pensare al figlio di De Luca, imputato per bancarotta fraudolenta ma deputato (ripescato), e allo stesso Romani, pregiudicato per peculato ma candidato alla seconda carica dello Stato. 

Tornando dunque al tema della discussione, ti faccio notare che qui siamo di fronte a un fatto politico di portata storica. Per la prima volta in 25 anni una grande forza politica disconosce il ruolo politico di Berlusconi. Considerandolo non come un avversario con il quale si può dialogare ed eventualmente stringere accordi, patti o inciuci, ma per quello che oggettivamente egli è, cioè la quintessenza dell'antipolitica. Cioè uno che ha sempre usato la politica per i suoi interessi privati; ovvero concettualmente un non politico, un corpo estraneo che in una politica seria e sana non avrebbe mai dovuto mettere piede (in base a ogni logica e in base all'inapplicata legge del 1957 sull'ineleggibilità); il soggetto di un circolo vizioso in cui si usano ricchezza e potere mediatico per conquistare potere politico, e si usa il potere politico per incrementare la ricchezza e il potere mediatico. E in definitiva un impresentabile, in quanto pregiudicato per reato grave e dunque ineleggibile dal popolo sovrano, e dunque inammissibile come interlocutore. Sempre: sia quando si deve discutere sulle presidenze delle Camere, sia quando si devono approvare leggi elettorali e a maggior ragione quando si intende riformare la Costituzione. A ben riflettere, caro Los, è quello che tu ed io abbiamo sempre sostenuto ai vecchi tempi quando combattevano insieme Berlusconi e il berlusconismo. Ma una sedicente sinistra ha sempre fatto l'esatto contrario: ha legittimato politicamente l'impresentabile, l'ineleggibile, l'intruso. Ebbene, oggi la scelta di Di Maio di non sedersi al tavolo con l'intruso potrebbe rappresentare un turning point, un punto di svolta della politica italiana, l'effettiva fine della Seconda Repubblica, vergognoso periodo storico il cui protagonista, la cui figura dominante è stata, ci piaccia o no, Silvio Berlusconi. Naturalmente c'è chi non si rassegna a questa novità, a questa svolta imprevista. É, per esempio, il patetico Brunetta che piagnucola perché Di Maio non tratta con il suo capo e non lo considera nemmeno leader del centrodestra. É il Giornale di famiglia del fedele Sallusti che oggi esce con un titolo esilarante nella sua falsità. "Grillini nel pallone, i 5stelle scappano dal tavolo con Berlusconi. Ahahahaha! É vero l'esatto contrario: è la scelta di rottura del M5s ad avere mandato nel pallone il centrodestra, e Di Maio non scappa affatto, bensì non si abbassa a sedersi a un tavolo con un delinquente. Ma un po' nel pallone è finito pure il centrosinistra. Emblematica e comica la reazione del patetico Maurizio Mannoni che al Tg3 Linea Notte non si rassegna alla fine dell'epoca degli inciuci e banalizza il veto di Di Maio all'ex cavaliere riducendolo a "ripicche tra bambini". Ahahahaha! Roba da matti! 

Saluti

Modificato da fosforo31

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

 

8 ore fa, fosforo31 ha scritto:

(e di conseguenza il Pd) sono contrari.

Perchè di conseguenza.....

Nonostante la mano tesa da parte dei grillini: “Noi ci siamo spogliati di due vicepresidenti e li abbiamo dati al Pd per rispettare il voto popolare” ha detto il capogruppo M5s a Palazzo Madama Toninelli

Dovrebbe essere questo...o è solo per voler dar la colpa di qualsiasi cosa al P.D.....

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
51 minuti fa, sempre135 ha scritto:

 

Perchè di conseguenza.....

Nonostante la mano tesa da parte dei grillini: “Noi ci siamo spogliati di due vicepresidenti e li abbiamo dati al Pd per rispettare il voto popolare” ha detto il capogruppo M5s a Palazzo Madama Toninelli

Dovrebbe essere questo...o è solo per voler dar la colpa di qualsiasi cosa al P.D.....

Governare con il vizietto dell oppositore non produce, ma bolcca il Paese ItaGlia..

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Di  che  si  sono  spogliati  ?  Ricordo  che  il  Di mejo   era  vicepresidente  della  camera  grazie  ai  voti  del Piddi  scordato ?  Mi sembra  che  non   abbiano mai  fatto  pesare   come  lo sta  facendo  Toninelli

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Devo apportare una piccola ma sostanziale correzione al mio post iniziale. Il Pd non avrà bisogno dei suoi collaudati franchi tiratori o franchi traditori per mandare in porto il primo inciucio con B. della nuova legislatura. Infatti il regolamento del Senato prevede che dopo la terza votazione senza esito il presidente venga eletto in un ballottaggio tra i due più votati al precedente scrutinio. Orbene, il centrodestra ha più seggi dei 5stelle e appare compatto sul nome di Paolo Romani. Di conseguenza ai senatori pidini basterà rispettare l'ordine di scuderia dell'astensione (emesso, inutile dirlo, da un neo-senatore coi dentini sporgenti) per mandare un impresentabile pregiudicato sulla poltrona della seconda carica dello Stato. Sarebbe un bel favore a B. ma non finirebbe lì. Perché qualora si andasse a elezioni anticipate altri milioni di elettori pidini trasmigrerebbero indignati verso il M5s. Ragion per cui il Pd si vedrebbe quasi costretto ad appoggiare un governo B./Salvini. Del resto è noto che se si cede una volta a un delinquente, poi si cederà sempre.

E allora che fare? Per il Pd vedo tre opzioni decenti.

1) Chiedere al centrodestra un candidato presentabile e incensurato, se ce l'hanno.

2) Convergere sul candidato dei 5stelle.

3) Chiedere ai 5stelle di convergere su una figura rispettabile e condivisibile come Emma Bonino. 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Inviata (modificato)

Ora  che  ci  dirà  il Fosforo  l'incccciucccio  c'è  stato  e  come   ma  guarda  caso  non  è del  PIDDI ma   dei  pentastellati  che  per   avere Fico  alla  camera,  parole  di  Di Mejo  "  hanno  votato  la  pasdaran   del  Berlusconi pregiudicato  piduista   ma  vuoi  vedere   che  il  fosforo  riesce   ad  arrampicarsi  sui vetri  e  darne  la  colpa  ancora   al PIDDI

Che  dire   anziché  Renzusconi   abbiamo  Grillusconi  ed  ora   aspettiamo  il resto della  storia 

Modificato da pm610

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Inviata (modificato)

4 ore fa, pm610 ha scritto:

Ora  che  ci  dirà  il Fosforo  l'incccciucccio  c'è  stato  e  come   ma  guarda  caso  non  è del  PIDDI ma   dei  pentastellati  che  per   avere Fico  alla  camera,  parole  di  Di Mejo  "  hanno  votato  la  pasdaran   del  Berlusconi pregiudicato  piduista   ma  vuoi  vedere   che  il  fosforo  riesce   ad  arrampicarsi  sui vetri  e  darne  la  colpa  ancora   al PIDDI

Che  dire   anziché  Renzusconi   abbiamo  Grillusconi  ed  ora   aspettiamo  il resto della  storia 

É chiaro, è limpido, è matematico che se abbiamo una pasdaran di Berlusconi alla presidenza del Senato la colpa è del Pd, tutta del Pd (centrodestra a parte, ovviamente). E te lo spiego. Partiamo da tre punti fermi. 

1) Pd+5s hanno la maggioranza assoluta al Senato (se la matematica non è un'opinione).

2) Una delle due presidenze spettava al primo partito, cioè ai 5s (se la democrazia rappresentativa non è una barzelletta).

3) La seconda carica dello Stato, cioè il presidente del Senato, che di fatto è anche il vicepresidente della Repubblica, non può essere un pregiudicato (se l'Italia non è una repubblica delle banane).

Siamo d'accordo fin qui? Benissimo. A questo punto il Pd e i 5s potevano tranquillamente accordarsi, sulla base dei punti 1,2,3, per eleggere un grillino alla Camera (e non al Senato dove c'è il ballottaggio che poteva dare luogo a sorprese facendo saltare il punto 2) e per porre il veto su candidature non condivisibili del centrodestra per il Senato (es. non solo il pregiudicato Romani ma pure la pasdaran Casellati). Però bisognava essere in due e qui è stato il Pd a troncare sul nascere ogni possibile trattativa con i 5s respingendo il punto (3). La prova ce l'ha data Emanuele Fiano quando ha dichiarato: "Il diniego del M5S su Romani è un ostacolo". E ci credo che era un ostacolo! Un ostacolo al giochino dei due sconfitti del 4 marzo, il pregiudicato Berlusconi e il senatore Renzi, che volevano eleggere per la prima volta in 70 anni di storia repubblicana un pregiudicato alla seconda carica dello Stato. Con i voti del centrodestra e con la furba e ipocrita astensione del Pd al ballottaggio. Ma il giochino è saltato, prima per la fermezza di Di Maio poi per il pragmatismo di Salvini che ha raccolto il veto grillino su Romani e ha sbloccato lo stallo. Il risultato non è stato ottimale perché al posto di una Bernini (che votò per le unioni civili contro i bigotti del suo partito) ci ritroviamo una Casellati che gridò al golpe quando il suo capo fu espulso dal Senato, ovvero quando fu applicata una legge dello Stato (la Severino) che lei stessa e il suo partito avevano votato. Dunque meno peggio di un pregiudicato ma una presidenza comunque imbarazzante per il Senato e per il Paese. Tu mi dirai che Di Maio avrebbe potuto opporsi anche sulla Casellati. Vero, ma senza l'appoggio del Pd non ne avrebbe impedito l'elezione al ballottaggio. É matematico. E per giunta avrebbe subito la "vendetta" del centrodestra alla Camera dove, non essendoci ballottaggio, si rischiavano lo stallo e l'indecoroso spettacolo di votazioni a oltranza nella Settimana Santa, e magari pure dopo Pasqua quando Mattarella avvierà le consultazioni. 

Saluti

 

 

 

 

 

 

Modificato da fosforo31

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Inviata (modificato)

Come  volevasi  dimostrare  ora    si  arrampica  sui vetri. 

Anche     se   quanto  detto  nei  primi tre   punti  corrisponda  al vero. 

NON   CORRISPONDE  PERO  A   QUANTO  I GRILLI  HANNO  DIMOSTRATO  SIA  IN  CAMPAGNA  ELETTORALE   SIA   IN  SEGUITO.  Certo   è  stato  il PIDDI  ha  stroncare   sul  nascere questo  ; ovvero     quando e  come  i  5s   hanno chiesto   di  sedersi   ad  un  tavolo al PIDDI  , quello tanto esecrato   anche  da te ???  LO  hanno  fatto  ad  esempio quando    andavano  dicendo  dovete  venire   da  noi  e   votarci    noi   siamo  quelli  che  devono  governare    con  Di Mejo  P.dC.  con  il loro  programma  e  con  i loro  ministri ?  Certo   penso    che  sei  troppo  invasato dai grilli  per  accorgerti   che   vivi  in  un  mondo tutto  tuo.   Ma  lasciando  perdere   questo   il  Di  Mejo da  molto  prima   aveva  già  aperto  la  via  preferenziale   verso  la  destra  del salvini ovvero   del  pregiudicato  piduista.    Dai  tuoi  stessi  pensieri  poi  e purtroppo    nonostante  le  tue   forzature  per  dar  colpe  che  non ha   sempre   e  comunque  al Piddi  ,  ammetti  che l'inciucio  c'è ed  è  lampante.  Adesso     riconfermo   che   per  le  stesse  cose    e azioni fatte  al bistrattato  Bersani  avete  voi  grilli fatto  rinascere  il  pregiudicato  piduista a  quel  tempo ,  era  la  stessa   situazione ,  a  parti  invertite ,  ma  allora  Bersani  invitò  al  tavolo  i grilli  che  sappiamo  tutti  come  è stato trattato  lo  streaming  per   fortuna  ne  è testimone.   Per  far  la  chiusa  da    sempre  il  PIDDI   ha  detto   stiamo  all'opposizione   e   in  questo  anche   per   le  presidenze  del  parlamento si   arrangino  i  vincitori.

Modificato da pm610

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Scusami per la ripetizione ma Emanuele Fiano ha detto:

"Il diniego del M5S su Romani è un ostacolo". 

Certo, un ostacolo al primo pregiudicato (nonché primo "pornografo" secondo L'Espresso) che si voleva promuovere alla presidenza del Senato, seconda carica dello Stato, in 70 anni di storia repubblicana. E a me risulta che Emanuele Fiano sia del Pd, mentre Romani era il fedelissimo di Berlusconi sul quale Di Maio, e non il Pd, ha posto il veto. Secondo te, chi ha procurato un travaso di bile al Caimano: Fiano (Pd) o Di Maio (M5S)?

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

 E'chiaro, è limpido, è matematico che se abbiamo una pasdaran di Berlusconi alla presidenza del Senato la colpa è del Pd, tutta del Pd (centrodestra a parte, ovviamente). E te lo spiego. Partiamo da tre punti fermi. 

Sarà'chiaro per  te, che   bazzichi  nel torbido infatti  non  vedi  più in la  dell' odio per il Piddi ,  la  colpa   è  che  ci  sono due  non  vincitori che  hanno dato  addosso   al  Piddi in  tutti  i modi leciti ed illeciti per  vincere   e   annientarlo e  che  secondo te  ora   dovrebbe   far  da  stampella a  seconda   dell'aria  che  tira,   un  momento  alla  destra  ma il  momento   dopo preferibilmente  ai grilli per  poi  come  in  questo   caso scaricarne  tutte  le  colpe  dei loro fallimenti o cambi  di rotta.

1) Pd+5s hanno la maggioranza assoluta al Senato (se la matematica non è un'opinione).

  Questo    cosa   cambia ? Se  da  sempre  i grilli  dicevano  mai alleanze  e  il Piddi  con ragione e  per  il risultato  elettorale      avuto  sostiene   che   staranno all'opposizione   ovvero una  maggioranza   che  ora   torna  comoda    solo  ai grilli

2) Una delle due presidenze spettava al primo partito, cioè ai 5s (se la democrazia rappresentativa non è una barzelletta).

      Chi  lo  nega ?  Ma   democraticamente    doveva   trovarsi  un  alleato e  credo  che  prima  del  partito   credo  che                   veniva  la  coalizione  con  più  voti  (se la democrazia rappresentativa non è una barzelletta). Ma  c'è  un  però se   era          un  inciucio   quando a  farlo  erano  gli   altri  o lo sarebbe  stato se   fosse  avvenuto  tra Pd e Cdx  perchè  oggi nnon            lo  è ?

3) La seconda carica dello Stato, cioè il presidente del Senato, che di fatto è anche il vicepresidente della Repubblica, non può essere un pregiudicato (se l'Italia non è una repubblica delle banane).

   No,  che  non  lo dovrebbe ,   ma  se  abbiamo   avuto un P.d.C.  con  carichi  giudiziari  ben  più gravi  dimostra  che  tutto     è possibile  ma  credo  anche    che  la  pasdaran  del  pregiudicato   non  sia   la  migliore  ma  hanno accettato  questo         per  avere  in  contropartita   Fico alla  camera e  questo  è  confermato dalle  parole  del   Di Mejo...

Siamo d'accordo fin qui? Benissimo.

Come   vedi   difficile  trovarsi  d'accordo 

A questo punto il Pd e i 5s potevano tranquillamente accordarsi, sulla base dei punti 1,2,3, per eleggere un grillino alla Camera (e non al Senato dove c'è il ballottaggio che poteva dare luogo a sorprese facendo saltare il punto 2) e per porre il veto su candidature non condivisibili del centrodestra per il Senato (es. non solo il pregiudicato Romani ma pure la pasdaran Casellati).

Certo   che  potevano  accordarsi , se  non  ci  fossero  state   tutte  le  premesse    sopramenzionate e  non  abbiamo  mai  visto  una   apertura  al PD  da  parte   del  Di Mejo  ha  forse  telefonato  a  Martina ,  ha  chiesto  un  tavolo  di  confronto  con  il Pd ?   No si  è  rivolto  semplicemente all'altro  non  vincitore e  questo  è  chiaro a  tutti .

Però bisognava essere in due e qui è stato il Pd a troncare sul nascere ogni possibile trattativa con i 5s respingendo il punto (3).

Troncare  cosa  una  cosa  che  non  c'era  e  qui   torniamo  sopra   quando  mai  il PD  è stato  interpelllato ?

 La prova ce l'ha data Emanuele Fiano quando ha dichiarato: "Il diniego del M5S su Romani è un ostacolo". 

Che  prova  sarebbe ?   Era  una  logica   conseguenza a  quanto da  sempre  dichiarato dai grilli e  si  un  ostacolo per   l'accordo  con  Salvini

E ci credo che era un ostacolo! Un ostacolo al giochino dei due sconfitti del 4 marzo, il pregiudicato Berlusconi e il senatore Renzi, che volevano eleggere per la prima volta in 70 anni di storia repubblicana un pregiudicato alla seconda carica dello Stato.

Qui stai  viaggiando   con  fantasia  estrema   che  solo tu  o Travaglio  potevano  pensare  dove   sarebbe    questo  accordo  con   quali  figure  , dove  e  come ?

Con i voti del centrodestra e con la furba e ipocrita astensione del Pd al ballottaggio. Ma il giochino è saltato, prima per la fermezza di Di Maio poi per il pragmatismo di Salvini che ha raccolto il veto grillino su Romani e ha sbloccato lo stallo.

Ma  quale  giochino  quello  inventato  dal F. Q.   che     vuole  a  tutti  i  costi  tirare  in mezzo sempre   e  comunque  il PD.

Il risultato non è stato ottimale perché al posto di una Bernini (che votò per le unioni civili contro i bigotti del suo partito) ci ritroviamo una Casellati che gridò al golpe quando il suo capo fu espulso dal Senato, ovvero quando fu applicata una legge dello Stato che lei stessa e il suo partito avevano votato. Dunque meno peggio di un pregiudicato ma una presidenza comunque imbarazzante per il Senato e per il Paese. Tu mi dirai che Di Maio avrebbe potuto opporsi anche sulla Casellati. Vero, ma senza l'appoggio del Pd non ne avrebbe impedito l'elezione al ballottaggio. É matematico. E per giunta avrebbe subito la "vendetta" del centrodestra alla Camera dove, non essendoci ballottaggio, si rischiavano lo stallo e l'indecoroso spettacolo di votazioni a oltranza nella Settimana Santa, e magari pure dopo Pasqua quando Mattarella avvierà le consultazion

Qui  poi   sono  affari tra  i grilli  e il cdx  non  vedo  cosa  centri  il  PD  che     dopo  aver   da  sempre  detto  che   votava   bianca nelle  prime  votazioni  per  poi  dire  i  propri  candidati  cosa  poi avvenuta e  di fatto  votati  ,in effetti  Giachetti  ha  preso  più  voti   degli eletti  PD, e  non  certe  le  favolette  da  F. Q.    che  porti  a   scusante  per  i  grilli.

INCIUCIO E'  E TALE   RIMANE   tu  puoi  dire  ora    tutto  quello che  ti  pare.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Inviata (modificato)

14 minuti fa, fosforo31 ha scritto:

Scusami per la ripetizione ma Emanuele Fiano ha detto:

"Il diniego del M5S su Romani è un ostacolo". 

Certo, un ostacolo al primo pregiudicato (nonché primo "pornografo" secondo L'Espresso) che si voleva promuovere alla presidenza del Senato, seconda carica dello Stato, in 70 anni di storia repubblicana. E a me risulta che Emanuele Fiano sia del Pd, mentre Romani era il fedelissimo di Berlusconi sul quale Di Maio, e non il Pd, ha posto il veto. Secondo te, chi ha procurato un travaso di bile al Caimano: Fiano (Pd) o Di Maio (M5S)?

E'  un  ostacolo  ma  certo lo era  ma  per  voi  grillini .  Oppure   tu  sei  nella  testa   di Fiano   e sai a  cosa  pensava  mentre  lo  diceva .   Lo sapevano  anche  i  bambini dell'asilo  che  era  un  ostacolo  e  forse   messo  lì ad   arte  dal pregiudicato per  mettere  in  difficoltà sia  salvini sia  i grilli.

Modificato da pm610

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Ti ringrazio, Los, per le dettagliate risposte, ma mi sembrano più arrampicate sugli specchi che ragionamenti. Tiri in ballo perfino Travaglio che non c'entra nulla e che non era in grado di porre veti su nessuno. Di Maio aveva contattato tutti, anche Martina, ma questi, in modo tra l'altro poco educato, gli ha dato una risposta concreta solo nella tarda nottata tra venerdì e sabato, cioè solo DOPO che si era consumato lo strappo tra Salvini e B. su Romani: https://www.ilfattoquotidiano.it/premium/articoli/martina-soffre-a-di-maio-ma-fuori-tempo-massimo/ . Troppo tardi. Peraltro la proposta del Pd riguardava solo la Camera e non il Senato. Si conferma dunque che Renzi è allergico a ogni cosa che dia fastidio a Berlusconi. Non mi hai ancora spiegato perché il Pd non ha MAI pronunciato un esplicito NO sull'impresentabile Romani. Ho cercato a lungo sui motori di ricerca, ma ho trovato solo propositi di astensione, che in pratica avrebbe garantito l'elezione del pregiudicato. Ti ricordo per inciso che nemmeno B. ha mai ricoperto un'alta carica da pregiudicato. Fiano ha detto esplicitamente che il veto dei 5s su Romani era un "ostacolo". Avrebbe potuto dire che era una cosa buona, giusta e condivisibile, ma non lo ha MAI detto. E il motivo è chiarissimo: il Pd non voleva andare allo scontro con B.  Solo DOPO che si era bruciato Romani per lo strappo di Salvini, cioè a partire dal terzo scrutinio, i pidini hanno votato una candidata di bandiera, con una scelta ipocrita e a quel punto del tutto ininfluente. 

Saluti

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Vero  le  mie  sono arrampicate  sui  vetri  in  risposta  alle  tue   arrampicate  con  le  unghie  sugli stessi ,  ovvero  sarebbe  stato  meglio manco  rispondere  alle  tue fantasticherie molte  delle  quali suggerite  dall'organo  di  propaganda grullesca  del F. Q.      Che   vuoi  quando  si  crede    che  l'unica   fonte  di verità  sia   quella del Travaglio è  inutile  dire  altro...

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

 “Siamo aperti a tutti, i partiti si facciano avanti per il bene del Paese”, spiega Di Maio in serata ponendo in evidenza il nodo della premiership .

Spiegami  chi  dovrebbe   farsi  avanti  a  questa  apertura   al  nulla ?   Sono loro  ad  avere  bisogno , non  certo  il  PD   che  da  sempre  dichiara  di stare all'opposizione  ,    perché le  proposte  dei grilli  sono  il  contrario    di tutto  quello che  il Pd ha fatto .  Sono  loro  che  devono  chiamare     davanti a  un  tavolo  chi  li dovrebbe dare  un  supporto con  delle  proposte   serie  e  non certo  con  quelle  delle  promesse  irrealizzabili ( lo  ha  detto anche  il presunto  premier  Di Mejo ) del loro  programma   che  dicono  intoccabile  .

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
8 minuti fa, pm610 ha scritto:

Vero  le  mie  sono arrampicate  sui  vetri  in  risposta  alle  tue   arrampicate  con  le  unghie  sugli stessi ,  ovvero  sarebbe  stato  meglio manco  rispondere  alle  tue fantasticherie molte  delle  quali suggerite  dall'organo  di  propaganda grullesca  del F. Q.      Che   vuoi  quando  si  crede    che  l'unica   fonte  di verità  sia   quella del Travaglio è  inutile  dire  altro...

P.S.  Immaginavo  già  mentre  rispondevo  che   avresti  scritto  questo    con   anche  molte  bufale   che  chissa  chi mai te  le  avrà   riferite... ivi  compresa  la   fantomatica   telefonata a  Martina   che   secondo te  viene   dopo  lo strappo  ovvero  cercavano  ancora  una  volta  di salvarsi  il retro  coinvolgendo   comunque  il  PD.  RIPETO  IL  PIDDI   DA  SEMPRE  DICHIARA   DI  STARE  ALL'OPPOSIZIONE  IL RESTO  E' FUFFA  PER  GRULLI

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Permettimi di aggiungere una cosa, caro Los. Vedo nei tuoi post che, seppure con la massima civiltà, cosa che ti contraddistingue e che ti fa onore, spesso mi accusi di essere prevenuto e astioso nei riguardi del Pd e dei suoi dirigenti. Una critica che io potrei ribaltare e muovere a te con riferimento ai 5s. Ma ti assicuro che io non nutro alcun pregiudizio e tanto meno odio. Però lasciami la critica e il disprezzo nei confronti di chi ha tradito la Sinistra e il programma del 2013, facendo inciuci, patti costituenti e leggi elettorali con un delinquente, cancellando diritti dei lavoratori e rimangiandosi promesse come lo Ius soli. Ma soprattutto non posso accettare che abbiano governato 5 anni con una maggioranza "abusiva" e tradendo gli alleati. Quel programma si chiamava Italia Bene Comune, ma, come ci ha ricordato Nicholas Ferrante, i beni comuni, il comunitarismo, cioè l'essenza stessa della Sinistra, questo Pd li ha lasciati ai 5s e a de Magistris. Le mie critiche al Pd e ai suoi vertici sono SEMPRE conseguenti ai fatti. Non è colpa mia se da anni continuano a inanellare errori colossali. L'ultimo: il non avere assunto una ferma posizione contraria alla candidatura Romani. Un pregiudicato che poteva diventare la seconda carica dello Stato con l'astensione del Pd! Per una cosa del genere fino a non molti anni fa migliaia di tesserati del Pd o sigle precedenti avrebbero stracciato la tessera. Di questi erroracci, di cui Nicholas ha fatto una perfetta sintesi, si sono accorti milioni di elettori scappati dal Pd. Se ne è accorto perfino Napolitano, uno dei maggiori corresponsabili all'origine del disastro, nel suo durissimo discorso chiaramente indirizzato, senza fare nomi, soprattutto al senatore Renzi. Quando il governo Renzi ha fatto cose buone io l'ho scritto. Per esempio il Codice degli appalti. Ma poi si è scoperto che era scritto con i piedi e ho dovuto criticare pure quello.

Detto ciò, io sarei il primo a gioire e a sostenere il Pd qualora dovesse rientrare nel suo alveo naturale, quello della Sinistra, seppur moderata. Liberandosi della cricca renziana, o mettendola in minoranza, populisti incapaci e bugiardi che la Sinistra non sanno neppure cosa sia e che hanno ridotto il partito al punto più basso della sua storia quanto a credibilità e consenso. Vergogna! Forse basterebbe affidare la segreteria a persone come Michele Emiliano o, perché no, a giovani con le idee chiare e di sinistra come Nicholas. Saluti

https://www.ilfattoquotidiano.it/2018/03/18/pd-il-durissimo-intervento-del-giovane-militante-elettori-hanno-votato-m5s-per-liberarsi-di-sistema-marcio-chiediamo-scusa/4234004/

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Inviata (modificato)

No !  Io  confermo  invece  che  ci metto  tutta  la  mia  buona  volontà  per  contrastare   i grilli  che  cavalcano  i  mal di  pancia   chiamandosi   i  soli   honesti  mentre  sono  come  tutti  gli  altri,  li  contesto  perché  dicono  a  parole    che  loro  sanno  come  risolvere  i  problemi  per  poi  alla prova  dei fatti  fanno e hanno fatto solo  disastri  e  portando a  scusa che  è  colpa  degli ALTRI ,  che  sono  integerrimi e  coerenti  ma  poi  sono  tutto  il  contrario.  Da  sempre  ho  sostenuto  che  Renzi  non  mi  piaceva e  tu  lo sai  benissimo  , ma  da   qui a  fare  di  tutto  per  riportare  le  dx  come   te  con   i  tuoi  scritti  che  denigravano  sempre  e  comunque  sia Renzi  sia  il PD ce  ne  corre.

Ed  ora  ti   lascio alla   tua  strenua  difesa  dei  grilli  arrampicandoti   sui vetri del F.Q. di certo  come   per  altri  fatti   ( vedi lo streaming con  Bersani il gargamella ) non  mi farai  cambiare  opinione   perchè i fatti  mi danno ragione  per  tante  giravolte  tu  possa  fare.

Modificato da pm610

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per commentare

È necessario essere registrati per poter lasciare un messaggio

Crea un account

Non sei ancora iscritto? Registrati subito


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui.


Accedi ora

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963