Divertente la rubrica televisiva su canale cinque (ma anche rai tre ne pubblicata una di gemella).

Divertente la rubrica televisiva su canale cinque (ma anche rai tre ne pubblicata una di gemella). Parlava del virus Wuhan. Già i ricercatori si erano accorti che nei loro laboratori qualcosa non girava per il verso giusto, anzi andava storto. Questo era ottobre duemila diciannove. Hanno preferito il silenzio. Oppure era stato “consigliato il silenzio” dal governo centrale. (il comunismo ha porte assai chiuse. Aprirle significa …/...). Peccato che i turisti viaggiassero e propagandassero in giro per il mondo. In Italia la faccenda è scoppiata nel gennaio duemila venti. Il resto della storia tutti la conoscono, tra varianti ed aggiornamenti, la parola fine non è stata ancora scritta. Adesso il venti ventiquattro si presterà un nuovo ovetto magico. Verrebbe da domandarsi (da domandarsi verrebbe) … sembra una quasi corsa a rincorrersi, sembra un gioco a premi, sembra una competizione tra chi progetta il prossimo virus e chi vende il suo anti virus Ma non proprio perfetto, qualcosa deve sfuggire, altrimenti gli impresari funebri si troverebbero senza lavoro.- coraggio, il venti ventotto sarà un altro anno bisestile, con nuove sorprese.- ciao, vi aspetto al traguardo del venti trenta, con ottanta … con ho tanta voglia di continuare a rompere.-        

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

2 messaggi in questa discussione

Ripercorrendo la storia oltre a rai tre, canale cinque, anche la sette si era interessata al tema. Purtroppo a causa della crisi idrica, le fonti e le fontane pubbliche pubbliche sono state chiuse. Non sono quindi in grado di comunicare ai curiosi dove, come, quando, andare ad abbeverarsi. Forse rimangono i fossi ai margini delle strade, ma l'acqua che vi scorre è decisamente scura e schiumosa. Per brucare l'erba dei prati, aspettare la primavera. Il fiume Piave ai suoi margini offrirà (a tempo opportuno) ottimi prati da pascolo. Buona serata anche dal mio amico don Tallero.-       

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per commentare

È necessario essere registrati per poter lasciare un messaggio

Crea un account

Non sei ancora iscritto? Registrati subito


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui.


Accedi ora