Domenica si vota per il rinnovo consigli provinciali

 
Avete votato no? Benissimo, ora dovreste prendervi carico delle conseguenze: farei pagare a voi il costo delle delle province che non scompariranno più; degli stipendi dei consiglieri regionali; dei costi dei *** regionali, dei costi del Cnel; dei costi derivanti dai contenziosi fra Stato e regioni; dei soldi buttati in referendum abrogativi che non raggiungeranno il quorum; di leggi che, approvate dalla Camera, giacciono in senato; degli stipendi e benefit di 215 senatori. Democrazia vuol dire diritti e doveri: diritto di votare NO e dovere di pagare le conseguenze. Ah già , ma quelli che hanno votato NO hanno salvato la Costituzione e la Democrazia . Tappetari !!
1 persona mi piace questo

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

10 messaggi in questa discussione

alzato con il piede sbagliato, signor mark?

In democrazia, si dice, vince la maggioranza, e la minoranza si adegua. O forse mi sbaglio?

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
6 minuti fa, ahaha.ha ha scritto:

alzato con il piede sbagliato, signor mark?

In democrazia, si dice, vince la maggioranza, e la minoranza si adegua. O forse mi sbaglio?

Non si sbaglia affatto Sig.ahaha.ha. Ma non cerchi di giocare con le parole , ha capito perfettamente quel che volevo dire ...!! 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

nel leggere quello che ha scritto signor mark

sembra che lei voglia far pagare il tutto a chi ha votato NO. Ho capito bene?

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
1 minuto fa, ahaha.ha ha scritto:

nel leggere quello che ha scritto signor mark

sembra che lei voglia far pagare il tutto a chi ha votato NO. Ho capito bene?

Ho scritto " dovreste " ...!! Non "dovrete" , aime' !! 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

sulla stessa base di quanto da lei scritto,  chi dovrebbe restituirci gli 80 euro dati a chi ha già un lavoro, mentre potevano essere usati a favore della comunità intera, signor mark?

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
13 minuti fa, ahaha.ha ha scritto:

sulla stessa base di quanto da lei scritto,  chi dovrebbe restituirci gli 80 euro dati a chi ha già un lavoro, mentre potevano essere usati a favore della comunità intera, signor mark?

Vedo che si " inaugura " un altro fronte . Benissimo !! Non c'e nessuna attinenza con il provvedimento degli 80 euro che , rammento , furono dati a tutti i lavoratori dipendenti tra una fascia di reddito e un'altra , sottoforma di beneficio fiscale . Non potevano essere dati a chi , avendo redditi che non superando gli 8.000 euro circa già e' esente da tassazione ed a chi , superando invece una certa fascia di reddito , non sarebbe stato equo corrispondergli il beneficio . Fu un'operazione giusta e di sinistra nonostante che qualche stoltarello e volutamente poco informato , allora come oggi, prima diceva che era solo propaganda ed oggi e' costretto, per la solita patologia antirenziana , a definirla mancia ....!! 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Fu un'operazione giusta e di sinistra nonostante che qualche stoltarello e volutamente poco informato , allora come oggi, prima diceva che era solo propaganda ed oggi e' costretto, per la solita patologia antirenziana , a definirla mancia ....!! 

 

Giusta per chi, signor mark?

E' chiaro come il sole che il signor Renzi, con quella mancia voleva costruirci una carriera.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
2 ore fa, mark525 ha scritto:
 
Avete votato no? Benissimo, ora dovreste prendervi carico delle conseguenze: farei pagare a voi il costo delle delle province che non scompariranno più; degli stipendi dei consiglieri regionali; dei costi dei *** regionali, dei costi del Cnel; dei costi derivanti dai contenziosi fra Stato e regioni; dei soldi buttati in referendum abrogativi che non raggiungeranno il quorum; di leggi che, approvate dalla Camera, giacciono in senato; degli stipendi e benefit di 215 senatori. Democrazia vuol dire diritti e doveri: diritto di votare NO e dovere di pagare le conseguenze. Ah già , ma quelli che hanno votato NO hanno salvato la Costituzione e la Democrazia . Tappetari !!

Il  di  maio  pentastellato  ha  detto  che   i grullini  non   si candidano alle  Provinciali,  ha  dimenticato   che con   il loro  NO le  hanno  mantenute  in  vita ed  ora  accusa  il  governo  ahahahah  alla  demenza  maldestra  non  c'è  limite...

http://www.unita.tv/focus/la-costituzione-per-di-maio-e-ancora-un-rebus/

Modificato da pm610

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Ma bastava una riforma costituzionale di due righe: una per abolire il CNEL, l'altra per abolire le Province. Il Parlamento l'avrebbe approvata all'unanimità (o quasi) e si risparmiavano pure i 300 e passa milioni per il referendum. Invece i cialtroni hanno varato un "bitorzolo incomprensibile" di riforma (Paolo Prodi) per stravolgere la Costituzione in 47 articoli, ma soprattutto per consentire a un politucolo svergognato di coronare i suoi sogni di aspirante ducetto. Il combinato disposto riformaccia-Italicum è miseramente fallito, la Consulta gli darà presto il colpo di grazia, l'aspirante ducetto si lekka le ferite (a Ortisei!) e sogna un nuovo patto con il suo amico, maestro e ispiratore.

Modificato da fosforo31
errore

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
2 minuti fa, fosforo31 ha scritto:

Ma bastava una riforma costituzionale di due righe: una per abolire il CNEL, l'altra per abolire le Province. Il Parlamento l'avrebbe approvata all'unanimità (o quasi) e si risparmiavano pure i 300 e passa milioni per il referendum. Invece i cialtroni hanno varato un "bitorzolo incomprensibile" di riforma (Paolo Prodi) per stravolgere la Costituzione in 47 articoli, ma soprattutto per consentire a un politucolo svergognato di coronare i suoi sogni di aspirante ducetto. Il combinato disposto riformaccia-Italicum è miseramente fallito, la Consulta gli darà presto il colpo di grazia, l'aspirante ducetto si lekka le ferite (a Ortisei!) e sogna un nuovo patto con il suo amico, maestro e ispiratore.

Certo  che  bastava,  come  bastava   sostenere    gli  otto  punti  di  Bersani  per  non  arrivare  a  questo  punto... e  come  n  bastava  non aver  votato  per ventanni quello  si   illegittimo  per  i  suoi  trascorsi  giudiziari un  pregiudicato  piduista e  credo   che  ancora  non ce  ne  siamo  liberati. Penso che  alle  prossime votazioni  ce  lo  ritroviamo  al  governo. 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per commentare

È necessario essere registrati per poter lasciare un messaggio

Crea un account

Non sei ancora iscritto? Registrati subito


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui.


Accedi ora

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963