NO AL DEBITO INGIUSTO. NAPOLI LIBERA!

Inviata (modificato)

Non so se conoscete questa storia. I tg non ne parlano perché è una storia troppo vergognosa e imbarazzante per lo Stato. Uno Stato inadempiente che quasi 40 anni fa (1981) per il tramite del Commissario  straordinario (credo che fosse l'ex ministro Dc Zamberletti) contrasse un debito, equivalente a circa 100 milioni di euro attuali, con un consorzio per i lavori della ricostruzione post-terremoto del 1980. Uno Stato scroccone e scaricabarile che appellandosi a qualche cavillo pretendeva di scaricare questo debito sul comune di Napoli e sui contribuenti napoletani. Immaginate se il debito per la ricostruzione di Amatrice fosse accollato tra 40 anni, con gli interessi, al comune di Amatrice. Roba da matti! Ma hanno trovato un osso duro, durissimo: il sindaco di Napoli, il leader senza altre bandiere che quelle dell'onestà e dei Beni Comuni, l'ex magistrato d'assalto che ha ereditato una città sommersa dai debiti e dai rifiuti, disastrata e dissanguata dal perverso intreccio tra politica, affari e camorra, e che la sta ricostruendo con una lenta rivoluzione che è prima di tutto culturale e che parte dal basso. Luigi de Magistris ha mobilitato la città contro questo debito che non le appartiene. I napoletani sono andati a Roma a protestare. E Roma sa che i napoletani si muovono poco, ma quando si muovono sono cavoli amari. Gentiloni ha dovuto prendere atto che spetta allo Stato pagare i debiti contratti dallo Stato. Resta però una pesante sanzione inflitta dalla Corte dei Conti al Comune di Napoli (e non allo Stato scroccone, scaricabarile e inadempiente!) per non avere iscritto a bilancio il debito. Niente paura: anche i giudici contabili dovranno rimangiarsi quella sentenza. I soldi dei napoletani servono per l'acqua pubblica, per la cultura, per la solidarietà, non certo per ripianare vecchi debiti dello Stato. 

Ccà nisciuno è fesso!

http://www.demagistris.it/primo-piano/sono-troppo-indignato-in-questi-giorni-non-riesco/

http://www.demagistris.it/primo-piano/la-partita-del-debito-minuto-per-minuto-la/

Modificato da fosforo31

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

16 messaggi in questa discussione

perchè n on chiedete l'indipendenza?  

 

:ph34r:

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
10 minuti fa, fosforo31 ha scritto:

Non so se conoscete questa storia. I tg non ne parlano perché è una storia troppo vergognosa e imbarazzante per lo Stato. Uno Stato inadempiente che quasi 40 anni fa (1981) per il tramite del Commissario  straordinario (credo che fosse l'ex ministro Dc Zamberletti) contrasse un debito, equivalente a circa 100 milioni di euro attuali, con un consorzio per i lavori della ricostruzione post-terremoto del 1980. Uno Stato scroccone e scaricabarile che appellandosi a qualche cavillo pretendeva di scaricare questo debito sul comune di Napoli e sui contribuenti napoletani. Immaginate se il debito per la ricostruzione di Amatrice fosse accollato tra 40 anni, con gli interessi, al comune di Amatrice. Roba da matti! Ma hanno trovato un osso duro, durissimo: il sindaco di Napoli, il leader senza altre bandiere che quelle dell'onestà e dei Beni Comuni, l'ex magistrato d'assalto che ha ereditato una città sommersa dai debiti e dai rifiuti, disastrata e dissanguata dal perverso intreccio tra politica, affari e camorra, e che la sta ricostruendo con una lenta rivoluzione che è prima di tutto culturale e che parte dal basso. Luigi de Magistris ha mobilitato la città contro questo debito che non le appartiene. I napoletani sono andati a Roma a protestare. E Roma sa che i napoletani si muovono poco, ma quando si muovono sono cavoli amari. Gentiloni ha dovuto prendere atto che spetta allo Stato pagare i debiti contratti dallo Stato. Resta però una pesante sanzione inflitta dalla Corte dei Conti al Comune di Napoli (e non allo Stato scroccone, scaricabarile e inadempiente!) per non avere iscritto a bilancio il debito. Niente paura: anche i giudici contabili dovranno rimangiarsi quella sentenza. I soldi dei napoletani servono per l'acqua pubblica, per la cultura, per la solidarietà, non certo per ripianare vecchi debiti dello Stato. 

Ccà nisciuno è fesso!

http://www.demagistris.it/primo-piano/sono-troppo-indignato-in-questi-giorni-non-riesco/

http://www.demagistris.it/primo-piano/la-partita-del-debito-minuto-per-minuto-la/

Ahahahahah Ahahahaha,  hai capito sto Cazzaro aaammbbbeciiillleee. !!  Allora , i fatti : nel 1980 avviene un terremoto che coinvolge gran parte della città Partenopea . Giustamente , passati i primi momenti viene fatta una stima delle somme occorrenti ed inerenti alla ricostruzione . Nel frattempo era stata stanziata immediatamente una consistente cifra spendibile per le prime e seconde emergenze . Cifre , gradatamente integrate ed elargite all’amministrazione napoletana . Ci si rende conto che non basta mai e , scaglionatamente , nel tempo, dietro impegno da parte del Comune che le somme eccedenti saranno gradatamente restituite , dette cifre vengono ulteriormente implementate e concesse ad un tasso di interesse ridicolo . Passano gli anni e pochissimo viene restituito . Naturalmente , tutte le amministrazioni succedutesi a Napoli, provvedevano a mettere a bilancio il debito contratto .  Arriva Masaniello De Magistris e, credendosi furbo , evita di mettere a bilancio detto debito perché se lo avesse fatto , la situazione debitoria della città partenopea , non avrebbe potuto consentirle di accedere ai pingui finanziamenti che il governo Renzi ( sic, nda) mette a disposizione della Regione Campania e Napoli capoluogo per investimenti infrastrutturali di qualsiasi genere . Interviene la Corte dei Conti , sissignori , la stessa che il Cazzaro ha invocato ed idealizzato quando questo si interessava per gli scontrini di Renzi e delle spese del comune Fiorentino quando Renzi ne era Sindaco. La corte condanna il Comune di Napoli alla rifondazione del debito ed hai relativi interessi ( 100 milioni circa complessivi ). Interviene Gentiloni ( sic, nda) e considerate le finanze del Comune , fa accollare alla comunità ( a tutti noi , nda) il 75% della somma dovuta . Al Comune rimangono da pagare 19 milioni di euro avendone pagati , nel tempo , circa 6. Uno che non fosse un Cazzaro , dovrebbe accendere un cero a San Gennaro, invece , il Cazzaro insorge e si indigna e chiama alle armi il popolo napoletano pretendendo che il governo si accolli in toto del debito residuo . Per il Cazzaro , la Corte dei Conti , un tempo riempita di elogi , diventa una succursale di Equotalia ed invita gli abitanti partenopei all’assalto della stessa minacciandone i componenti . Ahahahahaha , ue guaglio’ , ista e’ Napule !! Senza ista , l’Italia sarebbe come la Baviera , avendo, Ista, nel tempo e tramite gli aiuti per il Mezzogiorno , fagocitato e sperperato tanto quanto e’ il nostro debito pubblico . Ma i Pulcinella spaghetti e mandolino piangono ..... Chiagnano e Fot.t.ono !!!  Isto e’ Fosfy O’Cazzaro ...!! 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Inviata (modificato)

51 minuti fa, il.pignonista ha scritto:

perchè n on chiedete l'indipendenza?  

 

:ph34r:

E perché mai? Noi abbiamo fatto l'Italia, prima con il Risorgimento poi con la Resistenza (ambedue partiti da Napoli). Al massimo dovremmo chiedere la restituzione delle ricchezze che ci furono rubate da "quegli assassini dei fratelli d'Italia" (Angelo Manna) che calarono sul meridione come "un'invasione barbarica" (Denis Mack Smith) per depredare quello che all'epoca era "di gran lunga il più ricco e  il più progredito degli Stati italiani" (Alberto Angela). Vero è che l'Unificazione noi non l'abbiamo mai chiesta. Il cosiddetto "plebiscito" del 1860 fu una delle consultazioni elettorali più truccate della storia. Roba da far impallidire Putin. 

Saluti

http://www.neoborbonici.it/portal/index.php?option=com_content&task=view&id=3558&Itemid=1 pp

Modificato da fosforo31

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Mi sto chiedendo dove tu abbia studiato storia. Forse una riletture di La pelle di Curzio Malaparte potrebbe anche rinfrescarti la memoria.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
5 ore fa, il.pignonista ha scritto:

Mi sto chiedendo dove tu abbia studiato storia. Forse una riletture di La pelle di Curzio Malaparte potrebbe anche rinfrescarti la memoria.

Ma che cappio dici? Io parlo dei disastri dell'unificazione (disastri per il Sud, manna per il Nord) e tu mi tiri in ballo un romanzo degli anni '40 (del '900), una lettura di cui peraltro hai capito poco. Se vuoi capire qualcosa della cd. questione meridionale leggiti le opere di Francesco Saverio Nitti, però senza dimenticarti che era un ministro dei Savoia. E non dimenticarti  che la prima grande ondata migratoria non riguardò nessuna regione del Sud ma le regioni sottosviluppate del Nord: Piemonte, Veneto e Friuli. Figuriamoci cosa sarebbe successo se il famoso pirata Garibaldi, invece di partire da Quarto e sbarcare a Marsala (scortato dagli inglesi, interessati allo strategico zolfo siciliano, che avevano corrotto i generali borbonici) avesse seguito il percorso inverso. Al Nord sarebbero letteralmente morti di fame.

https://www.ilfattoquotidiano.it/2015/03/25/divario-nord-sud-tutto-inizio-con-lunita-ditalia-lincapacita-genetica-non-centra/1535817/

Come rischiarono di morire di fame i napoletani negli anni più bui dell'ultima guerra dando la stura alle crude descrizioni di Malaparte. Dopo 80 anni di rapine, saccheggi e malgoverno di "quegli assassini dei fratelli d'Italia", Napoli, colpevole di essere il porto più importante e strategico del Mediterraneo, subì 200 raid aerei, per lo più dei cari "alleati", 25.000 morti, tutte le fabbriche distrutte, le ultime macerie furono rimosse negli anni '70.  Avrei voluto vedere cosa avrebbero fatto i milanesi o i torinesi se avessero subito bombardamenti e distruzioni del genere, cioè interi quartieri ridotti a livello Aleppo. Impara la storia, pesati la palla e sciacquati bene la bocca prima di parlare di Napoli e dei napoletani.

https://it.m.wikipedia.org/wiki/Bombardamenti_di_Napoli

 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Non è che l'aspetto della cosa si poi cambiato do molto. Comunque hai ragione,  vi abbiamotassati, tartassati, depauperati , infatti la cassa del mezzogiorno è servita al nord per costruire le fabbriche con i soldi del sud. Siamo persino riusciti a creare la camorra.  Che tristezza vero? 

Comunque tu come tutti i tuoi concittadini,  compatrioti se preferisci avete una grande qualità, quella di far passere tutti i vostri difetti come pregi, quella di caricare tulle le vostre magagne sulle spalle degli altri, voi siete sempre e solo le vittime del sistema. Come dici tu "ca' niscuno è fesso" e hai ragione, i fessi siamo noi, voi... beh voi siete i furbi.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
11 ore fa, il.pignonista ha scritto:

Non è che l'aspetto della cosa si poi cambiato do molto. Comunque hai ragione,  vi abbiamotassati, tartassati, depauperati , infatti la cassa del mezzogiorno è servita al nord per costruire le fabbriche con i soldi del sud. Siamo persino riusciti a creare la camorra.  Che tristezza vero? 

Comunque tu come tutti i tuoi concittadini,  compatrioti se preferisci avete una grande qualità, quella di far passere tutti i vostri difetti come pregi, quella di caricare tulle le vostre magagne sulle spalle degli altri, voi siete sempre e solo le vittime del sistema. Come dici tu "ca' niscuno è fesso" e hai ragione, i fessi siamo noi, voi... beh voi siete i furbi.

Tu parli come un leghista o i piddini che stanno su questo forum  e, mi sa che in storia sei da 2, leggi bene e vedrai che alla fine noi con il regno delle 2 sicilie stavammo sicuramente meglio di voi sotto gli austiaci e non solo, poi con il fascio tutto al nord e nulla al sud mi sa che o sei razzista come altri di questo forum (il razzismo non è solo gli extracomunitari ma anche contro chi ha una classe sociale diversa o vive in luoghi diversi nord e sud esempio anche se poi alla fine anche voi siete *** europei) o fai come i tifosi di calcio anche se un rigore è netto continua ad insultare l'arbitro.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
6 minuti fa, monello.07 ha scritto:

Tu parli come un leghista o i piddini che stanno su questo forum  e, mi sa che in storia sei da 2, leggi bene e vedrai che alla fine noi con il regno delle 2 sicilie stavammo sicuramente meglio di voi sotto gli austiaci e non solo, poi con il fascio tutto al nord e nulla al sud mi sa che o sei razzista come altri di questo forum (il razzismo non è solo gli extracomunitari ma anche contro chi ha una classe sociale diversa o vive in luoghi diversi nord e sud esempio anche se poi alla fine anche voi siete *** europei) o fai come i tifosi di calcio anche se un rigore è netto continua ad insultare l'arbitro.

aggiungo che sono stato spesso al nord e, costatato che i veri razzisti verso il sud guarda caso erano coloro che erano emigrati dal sud per trovare lavoro spesso siciliani e calabresi mai napoletani perchè noi napoletani siamo fieri della nostra terra, delle bellezze paesaggistiche, della cultura musicale e teatrale, dell'arte e dei musei, mica anche tu sei un emigrato ?

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
20 ore fa, il.pignonista ha scritto:

perchè n on chiedete l'indipendenza?  

 

:ph34r:

in effetti avremo tutto da guadagnare e nulla da perdere potremmo vivere di turismo specie noi napoletani con capri, ischia, positano, amalfi, sorrento ma, voi poi i rifiuti tossici come farete dove andate a sotterarli ?

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

D'ora in poi la parola d'ordine sarà....trovare qualcosa che non funzia a dovere, della quale la colpa non sia del P.D......

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
4 minuti fa, sempre135 ha scritto:

D'ora in poi la parola d'ordine sarà....trovare qualcosa che non funzia a dovere, della quale la colpa non sia del P.D......

Ma certo, non lo sapevi che il pd ha Governato dal dopoguerra in poi ? 😂

1 persona mi piace questo

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
22 ore fa, fosforo31 ha scritto:

Non so se conoscete questa storia. I tg non ne parlano perché è una storia troppo vergognosa e imbarazzante per lo Stato. Uno Stato inadempiente che quasi 40 anni fa (1981) per il tramite del Commissario  straordinario (credo che fosse l'ex ministro Dc Zamberletti) contrasse un debito, equivalente a circa 100 milioni di euro attuali, con un consorzio per i lavori della ricostruzione post-terremoto del 1980. Uno Stato scroccone e scaricabarile che appellandosi a qualche cavillo pretendeva di scaricare questo debito sul comune di Napoli e sui contribuenti napoletani. Immaginate se il debito per la ricostruzione di Amatrice fosse accollato tra 40 anni, con gli interessi, al comune di Amatrice. Roba da matti! Ma hanno trovato un osso duro, durissimo: il sindaco di Napoli, il leader senza altre bandiere che quelle dell'onestà e dei Beni Comuni, l'ex magistrato d'assalto che ha ereditato una città sommersa dai debiti e dai rifiuti, disastrata e dissanguata dal perverso intreccio tra politica, affari e camorra, e che la sta ricostruendo con una lenta rivoluzione che è prima di tutto culturale e che parte dal basso. Luigi de Magistris ha mobilitato la città contro questo debito che non le appartiene. I napoletani sono andati a Roma a protestare. E Roma sa che i napoletani si muovono poco, ma quando si muovono sono cavoli amari. Gentiloni ha dovuto prendere atto che spetta allo Stato pagare i debiti contratti dallo Stato. Resta però una pesante sanzione inflitta dalla Corte dei Conti al Comune di Napoli (e non allo Stato scroccone, scaricabarile e inadempiente!) per non avere iscritto a bilancio il debito. Niente paura: anche i giudici contabili dovranno rimangiarsi quella sentenza. I soldi dei napoletani servono per l'acqua pubblica, per la cultura, per la solidarietà, non certo per ripianare vecchi debiti dello Stato. 

Ccà nisciuno è fesso!

http://www.demagistris.it/primo-piano/sono-troppo-indignato-in-questi-giorni-non-riesco/

http://www.demagistris.it/primo-piano/la-partita-del-debito-minuto-per-minuto-la/

Iamme iamme ia !! Ue Guaglio’ !! Va a fatiga’ , va ...!! InfoSannio ?? Ahahahaha a di 800 milioni di euro poi, in seguito ad un’ operazione di riaccertamento straordinario nel 2015, è aumentato ad un miliardo e 600 milioni di euro. Per recuperare il disavanzo pregresso e quello nuovo dovrà rinunciare a spesa libera per centinaia di milioni di euro. In più il Comune di Napoli ha una posizione debitoria significativa con debiti per 2 miliardi e 800 milioni di euro: un miliardo e 400 milioni per anticipazioni di liquidità e un miliardo e 400 milioni per debiti pregressi, mutui, derivati e altre voci. Pensavamo che le sorprese fossero finite ma ne abbiamo scoperte altre nel bilancio che la giunta ha approvato un quarto d’ ora prima della scadenza prevista dal Milleproroghe. Il Comune in questi anni non è stato in grado di riscuotere entrate proprie per oltre 100 milioni di euro all’ anno. E questo significa che quando de Magistris piange e fa la vittima scrollandosi le colpe e attribuendole al taglio dei trasferimenti e ai debiti per il commissariamento rifiuti e terremoto dice una mezza veritá, anche perché altri Comuni italiani, pur penalizzati dai tagli non hanno sacrificato i servizi essenziali. Ci sono responsabilità che ricadono in capo a questa amministrazione incapace di riscuotere, da quando è in carica, oltre 700 milioni di euro di entrate incapace di valorizzare l’ enorme patrimonio immobiliare di oltre 60mila immobili per un valore che supera i 2 miliardi di euro. Nel 2017, tra disavanzo e fondo crediti di dubbia esigibilità, il Comune non potrà spendere oltre 300 milioni di euro e dovrà pagare i debiti fuori bilancio che non sono solo quelli per il terremoto e per il commissariamento rifiuti, ma i debiti che questa stessa amministrazione ha accumulato dal 2011. Questo è il regalo di de Magistris a Napoli. Quindi solo nel 2017 il Comune dovrà pagare 272 milioni di euro, accantonarne 324 e rinunciare pertanto a quasi 600milioni di euro. Se si pensa che la spesa corrente ammonta a circa un miliardo e 600milioni di euro, vuol dire che l’ amministrazione non potrà far fronte alle sue obbligazioni ossia pagare il welfare, i servizi, i trasporti. Inoltre per far fronte al nuovo disavanzo e ai nuovi debiti fa leva sulle riscossioni e sulla dismissione del patrimonio immobiliare che hanno già dimostrato tutta la loro fallibilità. Altro capitolo le partecipate per le quali i Comune spende ogni anno 440 milioni di euro oltre il 40 per cento della spesa corrente iscritta al bilancio, una cifra insostenibile per un ente in predissesto. Insomma se fosse il bilancio di un’azienda, questa azienda avrebbe già dovrebbe portare i libri contabili in tribunale”.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Basta! Adesso non se ne può più! 

Napoli ai NapoletanI!!

NORD AL NORD!!B| 

..bhè vabbè che c'entra direte voi..vabbèè dovevo trovare un aggancio ..PADANIAAA!!!B| sono un celticoo.........

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Inviata (modificato)

3 ore fa, monello.07 ha scritto:

Tu parli come un leghista o i piddini che stanno su questo forum  e, mi sa che in storia sei da 2, leggi bene e vedrai che alla fine noi con il regno delle 2 sicilie stavammo sicuramente meglio di voi sotto gli austiaci e non solo, poi con il fascio tutto al nord e nulla al sud mi sa che o sei razzista come altri di questo forum (il razzismo non è solo gli extracomunitari ma anche contro chi ha una classe sociale diversa o vive in luoghi diversi nord e sud esempio anche se poi alla fine anche voi siete *** europei) o fai come i tifosi di calcio anche se un rigore è netto continua ad insultare l'arbitro.

Complesso di superiorità, per mascherare un complesso di inferiorità manifesto. Noi non abbiamo bisogno di proclami, di manifesti, noi ci limitiamo a fare, e credo che la differenza stia tutta qua, in quanto al razzismo, beh forse dovresti considerare che solitamente ognuno vende la propria merce, chissà perchè siete sempre voi a tirare in ballo in discorso di nord e sud,  e sempre voi fate ricorso a quel termine per santificare la vostra presunta superiorità morale ed intellettuale. Forse io in storia avevo 2, ma almeno io a scuola ci sono stato. Stammi bene.

E sì, sono razzista, decisamente non sopporto gli  i.m.b.e.c.i.l.l.i  indipendentemente da lingua, provenienza e colore della pelle. Sono razzista e contrariamente a voi ho anche un sacco di altri difetti, ma ho un solo pregio, proprio quello che a voi manca. Sono onesto.

Modificato da il.pignonista

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Inviata (modificato)

3 ore fa, il.pignonista ha scritto:

Complesso di superiorità, per mascherare un complesso di inferiorità manifesto. Noi non abbiamo bisogno di proclami, di manifesti, noi ci limitiamo a fare, e credo che la differenza stia tutta qua, in quanto al razzismo, beh forse dovresti considerare che solitamente ognuno vende la propria merce, chissà perchè siete sempre voi a tirare in ballo in discorso di nord e sud,  e sempre voi fate ricorso a quel termine per santificare la vostra presunta superiorità morale ed intellettuale. Forse io in storia avevo 2, ma almeno io a scuola ci sono stato. Stammi bene.

E sì, sono razzista, decisamente non sopporto gli  i.m.b.e.c.i.l.l.i  indipendentemente da lingua, provenienza e colore della pelle. Sono razzista e contrariamente a voi ho anche un sacco di altri difetti, ma ho un solo pregio, proprio quello che a voi manca. Sono onesto.

Voi siete inferiori su questo non c'è dubbio si vede dalla vostra invidia più che per il Sud  verso i Napoletani poichè anche se non esplicitamente sapete benissimo che non potete competere con noi, che sei razzista o meno me ne frego ma se credi che tu sei l'unico onesti e noi tutti disonesti bhe mi sa che sei tu che hai il complesso d'inferiorità nascondentoti dietro l'onestà che poi è sempre da verificare come si dice "tutti i figli son belli a mamma sua" quindi non santificarti da solo potrebbe benissimo essere il contrario  veri onesti solo quelli che vengono santificati dagli altri e no da soli !

N.B. anch'io non sopporto gli i.m-b.e. ci .lli specie quelli che credono di essere ma non lo sono !

Modificato da monello.07

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
47 minuti fa, monello.07 ha scritto:

Voi siete inferiori su questo non c'è dubbio si vede dalla vostra invidia più che per il Sud  verso i Napoletani poichè anche se non esplicitamente sapete benissimo che non potete competere con noi, che sei razzista o meno me ne frego ma se credi che tu sei l'unico onesti e noi tutti disonesti bhe mi sa che sei tu che hai il complesso d'inferiorità nascondentoti dietro l'onestà che poi è sempre da verificare come si dice "tutti i figli son belli a mamma sua" quindi non santificarti da solo potrebbe benissimo essere il contrario  veri onesti solo quelli che vengono santificati dagli altri e no da soli !

N.B. anch'io non sopporto gli i.m-b.e. ci .lli specie quelli che credono di essere ma non lo sono !

Sei quasi puerile, addirittura patetico nelle tue parole di rivalsa, invidia, e quando mai, se mi avessi letto qualche volta, non che meritassi tanto, forse avresti capito che ho sempre cercato di trattare tutti con lo stesso metro, ma questo non ha importanza, se sono intervenuto in questo poste è solo perchè mi è sembrata decisamente eccessiva l'esaltazione e la BEATIFICAZIONE fatta da fosforo, come suo solito, di una città, in cui non dubito che viva tanta brava gente, ma che è soffocata dai suoi mali atavici e di questi non si può far colpa lo stato ne tanto meno il nord. Parlavi dei  Borboni, ma che stai raccontando? Il Regno delle due Sicilie era fondato sul latifondismo della nobiltà e di altri pochi eletti, gli altri esano solo dei poveri cristi sfruttati. Certo il Regno italico , perchè è a questi che occorre risalire, non ha mantenuto le promesse fatte, si è limitato a mantenere lo status quo precedente, lasciando i vecchi latifondisti a gestire il territorio. Ma voi cosa avete fatto per cambiare le cose?  Nulla, avete creato cosche facendole passare per una giusta rivalsa verso ciò che non era stato concesso e ancora continuate con lo stesso pianto, la colpa è degli altri e che diamine. Ma non voglio dilungarmi sarebbe inutile non vi arrendereste neppure all'evidenza, solo una precisazione, riguardi alle  macerie e alle distruzioni, quando è accaduto, anche nei terremoti, ci siamo rivoltate le maniche e abbiamo ricostruito, senza aspettare la sussistenza di uno stato forse assente, e per quanto riguarda i rifiuti tossici, vorrei ricordarti che sì, provengono dal nord, ma siete stati voi ad andarli a cercare, persino all'estero, quindi niente lezioni morale o di etica per cortesia. Continuate a piangervi addosso, continuate ad incolpare gli altri della vostra situazione, continuate a sentirvi eletti e superiori, se vi fa comodo, ma per cortesia niente lezioni di etica o di morale. E adesso ti saluto, saluto anche fosforo, me ne vado e mi scuso, mi scuso se mio malgrado mi sono abbassato sino al vostro livello.

2 persone è piaciuto questo

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per commentare

È necessario essere registrati per poter lasciare un messaggio

Crea un account

Non sei ancora iscritto? Registrati subito


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui.


Accedi ora