IL TRENO A IDROGENO

Ci sono molti tratti ferroviari dove non esiste l'alimentazione elettrica, dove elettrificare la linea sarebbe eccessivamente  costoso se rapportato ai volumi di traffico di queste linee e dove attualmente i treni viaggiano con motori diesel; una soluzione  alternativa potrebbe essere questa:

https://it.businessinsider.com/partira-da-toscana-e-trentino-la-sperimentazione-del-treno-a-idrogeno/

però, come detto nell'articolo potrebbe essere utilizzata anche una soluzione ibrida, dove i treni dotati di pantografo viaggiano con l'alimentazione elettrica nei tratti dotati di linea elettrica aerea e con l'idrogeno nei tratti non elettrificati;   potrebbe esserci anche un'altra alternativa, quella stessa che viene sperimentata  per gli autotreni nel traffico stradale, utilizzare cioè normali batterie al litio (le stesse usate nelle auto elettriche) con questa alternativa potrebbero essere modificati con poca spesa gli attuali treni elettrici già circolanti, basterebbe montare sul tetto dei treni dei pacchi di batterie al litio  che si ricaricano nei tratti elettrificati  e fanno marciare i convogli nei tratti non dotati di linea elettrica; questa potrebbe essere una soluzione economia e veloce perché non sarebbe necessario progettare e costruire nuovi convogli ma si potrebbero semplicemente riadattare  treni già esistenti.

1 persona mi piace questo

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

0 messaggi in questa discussione

Crea un account o accedi per commentare

È necessario essere registrati per poter lasciare un messaggio

Crea un account

Non sei ancora iscritto? Registrati subito


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui.


Accedi ora

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963